impianto SAT – Parabola insufficiente per Eutelsat W2

Giugno 2009.
Ho provato a puntare una parabola da 80 cm sull’Eutelsat W2 per un cliente albanese ma, nonostante il segnale sia sufficiente, la qualità è scarsa e molti canali non sono ricevibili. L’operazione è stata effettuata con un misuratore di campo Unaohm EP300 e quindi escludo errori di puntamento o di inserimento dei parametri nello strumento. Forse la causa del problema è l’intermodulazione dell’LNB o le interferenze dei vicini satelliti a 13 e 19° Est?
Paolo D.P.

Come già spiegato in altre occasioni, secondo i dati ufficiali forniti da Eutelsat, il satellite W2 in orbita a 16° Est copre la quasi totalità del continente europeo con il fascio widebeam.

La potenza di irradiazione al suolo (EIRP) è di 50 dBW, ovvero più che sufficiente per parabole da 60 cm in condizioni ottimali (cielo sereno, cablaggio corto, LNB a basso rumore, ecc.).

Un disco da 80 cm dovrebbe permettere di ovviare ad eventuali attenuazioni causate dalla pioggia o da altri ostacoli, dal cablaggio lungo o da un’installazione non perfetta, assicurando la ricezione di tutti i canali trasmessi con questo spot.

In realtà, però, alcuni transponder come quelli utilizzati da Digitalb presentano problemi di ricezione con una 80 cm a causa della scelta del broadcaster di ridurre la potenza e della vicinanza dei satelliti Astra e Hot Bird a 19,2° e 13° Est soprattutto quando le frequenze combaciano.

In questi casi, l’unica soluzione è l’impiego di parabole più grandi o con un guadagno maggiore, LNB a basso rumore ed elevate prestazioni, limitando inoltre al minimo indispensabile la lunghezza del cablaggio.

Pubblica i tuoi commenti