Impianto SAT – SCR e MySky, istruzioni per l’uso

Con questa lettera vorrei ringraziarvi per avermi sempre dato ottimi consigli e ricompensarvi fornendo qualche suggerimento sull'utilizzo del sistema di collegamento SCR nel caso dell'installazione dei decoder MySky e MySky HD in un impianto classificato come H-V su case indipendenti disposte su più piani.
In questo caso, è doveroso precisare che il sistema di collegamento SCR previsto da SKY è incompatibile, specie se nelle stanze dell'abitazione sono già presenti ricevitori incompatibili SCR. Se il cliente chiede l'aggiornamento al MySky, è preferibile utilizzare il classico convertitore a più uscite (max 8), a condizione che i cavi siano già installati, mentre per consentire al MySky di funzionare si deve cablare un 2° cavo. In questo modo si evita di rendere incompatibili i vecchi decoder.
Fino ad 8 uscite, si possono installare gli LNB 142-181 (catalogo Mediasat) o 80198K (Emme Esse), purtroppo non testati da SKY.
Se, invece, il MySky viene installato in un impianto con più di 8 uscite, si deve ricorrere alla soluzione di impianto H-V o radiale o in derivazione.
La soluzione SCR si può invece utilizzare quando tutti i decoder sono compatibili con questa tecnologia.
In sostanza, vorrei suggerire agli installatori di controllare gli apparecchi esistenti prima di modificare l'impianto onde evitare successivamente problemi di incompatibilità a casa del cliente.

Andrea T.

Ringraziandola per i suoi suggerimenti cogliamo l'occasione per invitare tutti i lettori a raccontarci le esperienze che hanno maturato nell'installazione di antenne, decoder o altri apparecchi audio/video, collegamenti e quant'altro.

Pubblica i tuoi commenti