impianto SAT – Un solo cavo per SKY HD

Gennaio 2009.
Ho letto l'articolo Un solo cavo, infinite soluzioni e volevo sapere se gli schemi riportati sono applicabili anche ai decoder HD di Sky ed eventualmente con quali modifiche.
Antonio

Generalmente, lo Skybox HD si comporta come un qualsiasi altro decoder digitale anche se con qualche limitazione nella sintonizzazione e nell'accesso dei canali che non fanno parte del bouquet SKY e del pacchetto “allargato” che comprende anche numerose emittenti in chiaro irradiate sempre dal satellite Eutelsat Hot Bird 13° Est.

È possibile anche gestire un impianto dual-feed sempre ma sarà possibile ricevere solo i canali di Astra che trasmettono all'interno dei transponder preselezionati da SKY.

Per quanto riguarda invece il nuovo MySky HD, la presenza del doppio tuner e la necessità di tenerli sempre entrambi collegati richiede una doppia discesa di antenna o, in alternativa, la sostituzione dell'LNB con uno di tipo SCR (Unicable) e l'installazione, nei pressi del decoder, di uno splitter SCR.

Questo intervento viene effettuato direttamente dal tecnico SKY in fase di installazione del MySky con un costo aggiuntivo rispetto alla quota base.

Il doppio tuner del decoder MySky HD permette di registrare e/o vedere contemporaneamente due canali televisivi anche appartenenti a transponder diversi (oltre a vederne un terzo già registrato).

Negli schemi che utilizzano un modulatore RF per portare i segnali SAT in tutta la casa, inoltre, bisogna tenere conto che non sarà possibile gestire il video in Alta Definizione in uscita dalla HDMI ma solo quello in bassa definizione della Scart.
Ciò significa che, anche sintonizzando un canale HD, i televisori che ricevono il segnale modulato in RF visualizzeranno le immagini in bassa definizione.

Le soluzioni con ripetitore di telecomando potrebbero invece creare malfunzionamenti con i telecomandi dei decoder HD di Sky per via dell'utilizzo di frequenze IR incompatibili.

Pubblica i tuoi commenti