Impianto singolo – Parabola ottimizzata per Sky e TivùSat

Giugno 2011
Leggo sempre con interesse il vostro mensile che fornisce “illuminazioni” nel mondo della TV satellitare e digitale. Sto ristrutturando una casa in montagna a Prato Carnico (UD) e sono quindi costretto a dotarmi di antenna satellitare. Premettendo che, al momento, non sono interessato ai programmi in Alta Definizione né alla registrazione e che il Tv utilizzato in montagna è un Samsung LCD con CAM per vedere i pochi canali in chiaro e alcuni Premium attraverso una vecchia antenna puntata sui ripetitori di Revascletto-Monte Zoncolan, vi pongo alcuni quesiti:
E’ sufficiente un’antenna da 85 cm di diametro con sistema dual-feed?
Essendo già abbonato a SKY e Mediaset Premium, mi conviene acquistare un decoder unico tipo Humax o XDome portandomi appresso la smart card per la visione?
Per vedere l’offerta TivùSat dotandomi della SmarCam già richiesta alla Sede RAI, vanno bene i decoder Humax o XDome 1000? Quale mi consigliate?
In sostanza, quale soluzione garantisce l’offerta più ampia di visione dei canali SKY, TivùSat e Mediaset Premium possibilmente senza troppi arzigogoli? Vi ringrazio per la vostra disponibilità e professionalità.
Diego S.

Innanzitutto le consigliamo di approfittare della ristrutturazione della casa non solo per installare la nuova parabola (va benissimo una 85 cm dual-feed oppure, se non ci sono limiti imposti dai regolamenti comunali, anche una 100 o 120 cm sempre dual-feed) ma anche per il rifacimento di quella terrestre, utilizzando componenti (antenne, centralina, cavi, prese utente, ecc.) predisposti per le nuove trasmissioni digitali.
L’integrazione tra l’impianto satellitare e quello terrestre le consentirebbe anche di sfruttare i cavi di discesa (diretti dal sottotetto alle stanze) per trasportare tutti i segnali su un unico cavo attraverso miscelatori/demiscelatori e disporre così dei programmi SAT e DTT in più ambienti. Ad esempio, per portare la TV SAT e DTT in salotto, camera da letto, cucina e taverna, basta installare 2 LNB a quattro uscite (un LNB per Hot Bird 13° Est e uno per ASTRA 19,2° Est), 4 switch DiSEqC 1.0, altrettanti miscelatori e prese demiscelate così da avere in ogni locale la presa IEC (DTT) e quella F (SAT dual-feed).
Se, invece, non è interessato a portare la TV SAT in tutta la casa ma solo nel salotto, può comunque sfruttare la discesa d’antenna terrestre con un solo miscelatore e demiscelatore, evitando così il secondo cavo per il SAT. Considerato che è già abbonato a SKY e Mediaset Premium e che è interessato anche a TivùSat, la soluzione migliore è di acquistare il decoder XDome HD-1000NC, l’unico compatibile con tutte le piattaforme ed anche con le trasmissioni in Alta Definizione, e portarsi appresso le smart card. L’unico limite di questo decoder è il singolo slot Common Interface che obbliga a cambiare la CAM e/o la smart card ogni volta si desidera passare da un canale Mediaset Premium sul Digitale terrestre a uno TivùSat e viceversa. Riguardo a TivùSat, può scegliere se acquistare la SmarCAM TivùSat (che contiene anche la tessera) oppure utilizzare la SmarCAM del Digitale terrestre (es. Samsung CAM) e richiedere a RAI la tessera. L’unica differenza tra le due soluzioni è che la SmarCAM TivùSat permette ufficialmente anche l’accesso ai canali HD della piattaforma come RAI HD.

Pubblica i tuoi commenti