Interfacce HDMI aggiorna le specifiche alla versione 1.4a

Maggio 2010. Quando fu rilasciata la versione 1.4 nel giugno del 2009, HDMI preferì posticipare la scelta dei formati 3D obbligatori per il broadcasting in attesa di comprendere quale direzione avrebbe preso il mercato.

Le nuove specifiche definiscono i formati obbligatori che i contenuti stereoscopici, divisi per genere, devono rispettare per trasferire il flusso video sul connettore HDMI:
Contenuti cinematografici: formato Frame Packing, risoluzione 1080p@23,98/24 Hz;
Videogames: formato Frame Packing, risoluzione 720p@50 o 59,94 Hz
Broadcasting: formato Side-by-Side (interlacciato), risoluzione 1080i@50 o 59,94 Hz – formato Top-and-Bottom (progressivo), risoluzione 720p@50 o 59,94 Hz oppure 1080p@23,97/24 Hz

La definizione delle specifiche obbligatorie permette ai vari dispositivi di comunicare tra loro con lo stesso linguaggio e garantire quindi la piena interoperabilità.

In particolare, i display (Tv, monitor e videoproiettori) dovranno supportare tutti i formati obbligatori, le sorgenti (decoder o Blu-ray) almeno uno dei formati mentre i ripetitori di segnale (sintoampli HT, divisori e moltiplicatori stand-alone) dovranno garantire il passaggio trasparente (dagli ingressi alle uscite) di tutti i formati indicati.

www.hdmi.org

Pubblica i tuoi commenti