La Svizzera passa al widescreen

Dal primo dicembre scorso, tutti i programmi registrati in formato widescreen dalla SRG SSR saranno trasmessi attraverso le reti satellitari e DTT senza alcun adattamento, ovvero in 16:9 “nativo”, che assicura una migliore qualità delle immagini riprodotte dai moderni Tv widescreen a tubo catodico, LCD e Plasma

Gennaio 2008. Il formato widescreen in ambito satellitare viene già utilizzato da parecchi anni, soprattutto da parte dei broadcaster tedeschi, ma nessun operatore Tv pubblico aveva finora deciso di trasmettere esclusivamente in questo formato tutte le produzioni e le registrazioni widescreen presenti nel proprio archivio.

Il segnale delle reti SRG SSR verrà trasmesso in formato widescreen “reale” e sarà il televisore ad ottimizzare automaticamente la riproduzione delle immagini senza tagli o distorsioni, così come accade già per i DVD in formato 16:9 o 2.35:1.

A beneficiare di questo passaggio saranno, soprattutto, le pellicole cinematografiche non più veicolate insieme alle bande nere superiore e inferiore, a tutto vantaggio della risoluzione orizzontale.
Chi possiede ancora un Tv color 4:3, dovrà utilizzare la modalità 16:9 per mantenere la corretta geometria dell’immagine tramite le bande nere.

La SRG SSR ha istituito un helpdesk a supporto di tutti i telespettatori che incontrassero problemi nella regolazione dei decoder e dei Tv (www.broadcast.ch – Tel. 0848 34 44 88).
Le trasmissioni via cavo manterranno invece ancora per qualche tempo il classico formato 4:3.

Oltre al passaggio al nuovo formato widescreen, le trasmissioni dei canali televisivi svizzeri beneficeranno di un miglioramento della qualità audio. Fino ad oggi si era abituati a disporre della lingua di ciascuna regione (italiano per TSI, francese per TSR e tedesco per SF) nella modalità stereo e la lingua del secondo canale (ad esempio la lingua originale dei film) in mono.
Dal 1° dicembre scorso, SF e TSI trasmettono anche il secondo canale audio nella modalità stereofonica, mentre il 1° marzo 2008 sarà la volta di TSR.

Pubblica i tuoi commenti