Le partite non finiscono mai

Ottobre 2008. Ne sono arrivate due, nuove e molto ambiziose, ma di Tv dedicate allo sport sul Digitale non ne mancavano di certo. Soprattutto sul satellite erano e rimangono tantissimi i canali deputati a trasmettere i grandi eventi, soprattutto del Calcio, ma anche quelli che raccontano in lungo e in largo le più svariate discipline, anche quelle più di nicchia.

Su SKY, ad esempio, la lista dei canali '200' chiama in causa, oltre a quelli dell'editore della pay, le proposte di Eurosport, quelle di Espn e Nasn, e poi Sportitalia, Rai Sport Più, Snai Sat, Moto Tv, Yacht & Sail e infine, per chi vuole essere informato in dettaglio sulla vita del proprio club, anche Juve, Inter, Roma e Milan Channel.
Senza contare le proposte del Digitale terrestre e che sulla televisione generalista l'offerta sul genere è ancora abbondante e che, in particolare, molte emittenti e circuiti locali dedicano al Calcio la parte predominante della propria programmazione.

Ebbene, nonostante questa ricca e variegata offerta, pare stiano cogliendo nel segno e raggiungendo i loro obiettivi di partenza Sky Sport 24 (a pagamento nell'offerta Sky) e Premium Calcio 24 (a pagamento nel pacchetto Premium Gallery di Mediaset), i due canali tematici che rappresentano la vera novità di questo autunno televisivo.

Vite parallele

Il primo è un vero e proprio canale “all news”, organizzato con un dispiegamento di forze paragonabile a quello che la piattaforma di Rupert Murdoch ha messo in campo per Sky Tg24; Sky Sport 24 si offre come soluzione finale agli abbonati della pay che vogliono avere dalla stessa fonte tutta l'informazione sul genere, quella che conta di più, ma anche tutto il resto.

Con Premium Calcio 24 anche Mediaset parla innanzitutto alla propria famiglia di sottoscrittori pay (mirando ad allargarla), ma le ambizioni di copertura delle notizie appaiono più circoscritte. Gli orizzonti del canale sono per adesso più orientati sulla fame di news dei tifosi del football, anche se è lecito attendersi un'evoluzione ed un allargamento della mission.

È ancora troppo presto per dire come l'avvento di questi due canali cambierà la fruizione dell'offerta sportiva da parte degli appassionati; ma anche se i sondaggi raccontano che il numero dei tifosi in Italia continua a crescere e cresce pure l'attenzione allo sport in generale, non c'è dubbio che qualcuno tra i canali che si erano posizionati sulle news ed il racconto dello sport dovrà rivedere, almeno in parte, la propria impostazione.

Straripante offerta su SKY

Sul canale “all news” SKY ha fatto un investimento importante. La squadra guidata dal direttore Fabio Guadagnini è composta da 70 giornalisti, 32 reporter, 22 realizzatori, 6 registi, 12 conduttori. In video, iterando il modello delle news “normali”, vanno in onda le coppie formate da Sara Benci e Sandro Sabatini, Cristiana Buonamano e Leo Di Bello, Eleonora Cottarelli e Davide Camicioli, Vanessa Leonardi e Angelo Mangiante, Roberta Noè e Fabio Tavelli, Tania Zamparo e Stefano Meloccaro.

L'idea anche in questo caso è di fornire all'abbonato (che può sintonizzarsi in qualsiasi momento della giornata) un flusso continuo di notiziari, collegamenti in diretta, anteprime, risultati, statistiche, interviste, analisi e commenti.
Un peso importante viene dato alla grafica, ma ancora più connotante finisce per essere l'uso massiccio di immagini di competizioni sportive provenienti da tutto il mondo. Si punta sul Calcio, sulla Formula 1 e su tutti gli altri sport popolari di cui SKY detiene una fetta importante dei diritti disponibili, ma anche sulle discipline olimpiche e gli sport americani.

Si parte alle 6 del mattino e, dal lunedì al venerdì, hanno la durata di un'ora le edizioni del TG collocate nelle fasce nevralgiche della giornata (dalle 12.00 alle 14.00 e dalle 19.00 alle 23.00).
Il sabato e la domenica SkySport24 si trasforma in Super Weekend e nel corso delle edizioni è possibile avere aggiornamenti video e statistici sui più importanti eventi in corso, con i gol della Serie A costantemente riproposti. La domenica a partire dalle 12 la trasmissione Fischio d'inizio si collega con tutti i campi della massima serie e assicura agli sportivi una grande quantità di notizie, immagini, statistiche, commenti.

Mediaset, tambureggiante proposta
La programmazione di Premium Calcio 24 è realizzata da una combattiva redazione messa in pista dal direttore dello Sport Mediaset, Ettore Rognoni, attingendo anche alle migliori risorse dell'“agenzia” del Biscione.
La proposta del canale appare più monotematica, basata come è sull'idea di offrire un servizio ancora più completo all'appassionato che segue le partite su Mediaset Premium.

Così nell'economia del canale la domenica finisce fisiologicamente per essere la giornata “clou”.
Alle 14 parte Serie A Live, con Davide Dezan che ad un'ora dal fischio d'inizio comincia a presentare gli incontri in programma assieme a Paolo Bargiggia, Paolo Di Canio, Arrigo Sacchi, Amedeo Carboni e Graziano Cesari. Dopo l'introduzione dallo studio, il canale trasmette Diretta Premium che mostra, in tempo reale, immagini e goal dai campi delle principali squadre.
Subito dopo il fischio finale vengono proposti i goal e le sintesi dei match, quindi, in diretta con gli spogliatoi, i commenti a caldo dei protagonisti.
Alle 20 il testimone passa a Massimo Callegari che il sabato e la domenica in occasione degli anticipi e dei posticipi conduce Serie A Live.

Durante la settimana Premium Calcio 24 propone ogni giorno quattro edizioni da mezzora del TG All Sport News (alle 07.30, alle 14, alle ore 19 e alle 24). Tra le rubriche del canale Serie A News (con notizie, ultimissimi aggiornamenti, interviste dai ritiri delle squadre di Serie A) e ogni giorno alle ore 18.15 Gol Show (clip con i gol più spettacolari dei grandi campioni della Serie A). Premium Calcio 24 oltre all'anticipo, al posticipo e a Diretta Premium, manda in onda il match più significativo di Champions League nei martedì e mercoledì di Coppa e alcune tra le partite più significative delle qualificazioni ai Campionati del Mondo 2010.

... Ma gli altri non stanno a guardare

L'investimento dei big, anche in comunicazione, è stato massiccio, ma le emittenti appena citate non sono state affatto né le prime né le sole a puntare con convinzione sui contenuti sportivi.
Tra i precedenti storici, ad esempio, ci sono la versione tematica di Koper reinventata da Fininvest prima di convertirla nel canale Calcio di Telepiù, ma anche le trasformazioni ad hoc di TeleMontecarlo quando l'emittente da cui La7 ha ereditato le prerogative a trasmettere deteneva ancora, con i diritti dell'Eurovisione, la possibilità di mandare in onda assieme alla Rai la diretta dei maggiori eventi sportivi del pianeta (Olimpiadi, Mondiali ed Europei di Calcio).

Messi da parte i ricordi e tornando al presente, vale la pena registrare come questo fronte sia, innanzi tutto, ben presidiato da Eurosport. Il canale internazionale di Tf1 si propone in quattro versioni, tra cui una (Europost News) tutta dedicata alle news e alle immagini provenienti da tutto il mondo e su tutte le discipline.

È stato forse anche per caratterizzarsi rispetto alla nuova offerta di programmi appena decollata che, all'inizio di agosto, in concomitanza con i Giochi di Pechino, è stato lanciato il nuovo canale che trasmette in Alta Definizione e che, in standard HD, ha ben coperto le Olimpiadi.
Un posizionamento simile a quello di Eurosport ed Eurosport News finisce per averlo anche la proposta di Sport Italia, che però è sempre molto attenta a offrirsi come approdo complementare alla programmazione dei grandi player nazionali e internazionali scegliendo di seguire gli eventi, spesso anche di rilevante importanza, lasciati liberi dai grandi player.

Una nicchia precisa della Tv guidata da Bruno Bogarelli è quella garantita dal portafoglio di diritti news access: i telespettatori sanno che su Sport Italia possono vedere le immagini di cronaca di tutti gli eventi nazionali e internazionali, dal calcio alla Formula 1 passando per il MotoGP.
L'emittente ha poi acquisito i diritti Tv del sabato della Serie B, dalle 20:30 alle 22:30 per le stagioni 2008-2009 e 2009-2010. Sport Italia ha anche acquisito, non in esclusiva, i diritti in chiaro per la Serie A, da esercitare la domenica dopo le 22:30. Dan Peterson e Guido Bagatta commentano una partita dell'NBA di basket trasmessa in esclusiva alla domenica.

RAI, diversi orientamenti
Appare sostanzialmente complementare al resto delle proposte anche l'offerta di Rai Sport Più, che non è tarata sul Calcio della serie maggiore, ma copre quello delle serie minori, le discipline meno popolari e, soprattutto, si accende nei periodi in cui può trasmettere i grandi eventi in dotazione alla RAI, come nel caso degli Europei di calcio e delle Olimpiadi.

Ancora sul Digitale terrestre va infine segnalata l'offerta digitale de La7, che con Carta Più oltre ai diritti di alcune squadre di calcio di Serie A può offrire, da questa stagione, anche le partite della Serie B che sul satellite sono trasmesse sempre in pay per view anche da SKY.

Pubblica i tuoi commenti