Lettore Blu-ray Disc Samsung BD-P1400

In sintesi
La resa video dell’ultimo nato in casa del colosso coreano si rivela più che soddisfacente, ed è accompagnata dalla riproduzione dei nuovi formati audio multicanale “lossless”, compresa la decodifica interna del Dolby True HD: insomma, inserendo nel lettore uno dei nuovi supporti HD si ottiene il massimo, anche se occorre ancora attendere qualche secondo prima che il player dia inizio allo spettacolo dopo la sua accensione.
A livello di connettività va sottolineata la presenza di un set di uscite analogiche 5.1 che permette di sopperire all’eventuale mancanza di un amplificatore capace di decodificare i nuovi formati audio.
Infine, il prezzo inferiore ai 500 euro è decisivo per avvicinare all’Alta Definizione anche il grande pubblico.

Febbraio 2008. Non siamo ancora alla cadenza delle quattro stagioni, ma nell’ambito dell’elettronica di consumo le generazioni degli apparecchi si susseguono sempre più velocemente.
Un discorso a parte, poi, meritano tutti i dispositivi legati in qualche modo all’Alta Definizione, la nuova frontiera dell’intrattenimento, il cui arrivo sul mercato è ancora scritto nel recente passato.
Un preambolo necessario di fronte a questo BD-P1400, lettore Blu-ray Disc per il quale il costruttore Samsung parla già di prodotto di terza generazione, e questo a poco più di un anno dall’arrivo in Italia di quel BD-P1000 che fu il primo player, in assoluto, a consentire la lettura dei nuovi dischi per l’High Definition.

Del resto che si tratti di un player non solo nuovo ma innovativo, lo si deduce già dando un’occhiata al suo imballo nonché al relativo scontrino ricevuto alla cassa.
Nel primo caso, infatti, si apprende subito di funzionalità assenti nei primi lettori Blu-ray Disc, come la riproduzione a 24p e la decodifica del Dolby True HD; nel secondo caso, si può constatare una discesa dei prezzi vertiginosa nel giro di pochi mesi: se è vero che l’apparecchio in questione costa meno della metà di quanto richiesto a suo tempo per il BD-P1000, ed è superiore a quest’ultimo sotto molteplici aspetti...

Eleganza senza fronzoli
L’estetica del Blu-ray Disc Samsung, con la sua livrea completamente nera e le forme leggermente arrotondate del frontale, è piacevole, per quanto consentito da un “form factor” che nel caso di apparecchi di questo genere è abbastanza rigido.
L’interazione manuale è invece ridotta ai minimi termini, con l’assenza di un qualsiasi sportellino a celare dei tasti di controllo, e la presenza anteriore soltanto di una pulsantiera circolare con i principali comandi di esecuzione.

Minimale anche il display LCD che visualizza esclusivamente le informazioni fondamentali inerenti alla riproduzione in corso. Insomma, per saperne di più è gioco forza ricorrere al telecomando e a quanto conseguentemente compare sull’On Screen Display.
Di quest’ultimo riferiamo con dettagli nell’apposito spazio, vogliamo però ribadire, ed elogiare, l’impostazione senza troppi fronzoli per un’agevole operazione di set-up anche a chi è intenzionato a vedersi un film in Alta Definizione senza dover sottostare a certosine operazioni di calibratura.

Risoluzioni fino a 1080p
Quanto sia grande il passo in avanti che Samsung ha compiuto con il BD-P1400 lo si misura, come anticipato, aprendo il capitolo delle funzionalità. Il lettore, infatti, è perfettamente allineato con quanto offerto dai player di fascia alta della concorrenza, con un prezzo peraltro assai competitivo.

Per quanto riguarda il video, la marcia in più sta non tanto nel supporto a tutte le risoluzioni d’immagine, compreso il 1080p - una caratteristica ormai generalmente diffusa - quanto nella possibilità di scandire le immagini in modalità progressiva a 24 Hz, vale a dire con 24 frame completi per secondo: proprio il numero di fotogrammi che scorrono nello spazio di un secondo in una pellicola cinematografica.

Ne deriva che un player Blu-ray capace di ricalcare la cadenza originaria delle immagini di un film permette di ottenere una riproduzione assolutamente fluida senza quei microscatti che, ad esempio, possono insorgere nell’esecuzione di materiale cinematografico utilizzando il tradizionale standard PAL (576p a 25Hz) o quello NTSC (480p a 30 Hz) .

Fluidità cinematografica
Ed in effetti, la prova sul campo ha evidenziato come il lettore Samsung BD-P1400 in presenza di materiale di riferimento, quale il recente Blu-ray del film Sunshine, permette di ottenere risultati spettacolari, una sequenza di immagini che scorrono con definizione e naturalezza senza pari per una sensazione, appunto, da sala cinematografica.

Più articolato, invece, il giudizio in presenza di segnali video non eccelsi, come quelli contenuti nella maggioranza dei dischi DVD.
In tal caso il player Blu-ray Samsung, e in particolare i suoi circuiti preposti al deinterlaccio e allo scaling delle immagini, si comporta correttamente, rimanendo però abbastanza distante da quanto si può ottenere interponendo un buon processore video fra la sorgente e il monitor (o proiettore).

Accurata resa multicanale
Spostando l’attenzione alle caratteristiche audio, il player Samsung non delude in alcun modo. Innanzitutto c’è da sottolineare la sua capacità quasi esaustiva di gestire le codifiche multicanale, comprese quelle di ultima generazione.
Infatti, attraverso l’uscita HDMI 1.3 tutti i formati sonori possono essere instradati verso un amplificatore per la decodifica. Un’operazione che il BD-P1400 può comunque compiere in proprio, eccezion fatta per la decodifica del flusso DTS-HD Master Audio (peraltro attualmente non gestito da alcun lettore) ma comprendendo l’altro formato “lossless”, ovvero il Dolby True HD.

Naturalmente, una volta effettuata la decodifica interna, possiamo prelevare le tracce sonore separate attraverso le uscite multicanale 5.1 del lettore Samsung e inviarle verso gli stadi finali di un qualunque amplificatore, la cui incapacità di decodificare i nuovi formati non avrà a questo punto nessuna importanza.

Va anche aggiunto che in tema di compatibilità audio, nonché di prestazioni in generale, il lettore Samsung BD-P1400 non va considerato come un libro già scritto fino all’ultima pagina, e questo perché attraverso la presa Ethernet può beneficiare di periodici aggiornamenti del firmware collegandosi via Internet al sito preposto da Samsung.

Setup completo, passo passo
Acceso per la prima volta, il player Blu-ray Samsung evita la tradizionale ricerca all’interno del menu della procedura per l’impostazione della lingua, infatti la relativa scelta viene proposta subito in automatico.

L’OSD del BD-P1400 è strutturato in modo semplicissimo, tale da rendere i settaggi base davvero alla portata di tutti; quattro le voci principali del menu: Video, Musica, Foto e Configurazione.
In quest’ultimo sottomenu si può procedere a tutte le regolazioni di funzionamento, a cominciare dall’indicazione della risoluzione video in uscita.

Per quanto riguarda i parametri audio, come d’abitudine è possibile scegliere il tipo di flusso che verrà prelevato dalle uscite digitali; selezionando la voce Impostazione Diffusori si procede all’indicazione del tipo di casse acustiche (small o large) presenti nel proprio impianto multicanale; andando alla voce Aggiornamento Sistema è possibile avviare, non senza disporre di un collegamento di Rete, la procedura per l’aggiornamento del firmware del player BD-P1400.

Collegamenti possibili
Quel che a livello di connettività è ragionevolmente necessario attendersi da un lettore Blu-ray è puntualmente presente sul pannello posteriore del player Samsung.
Cominciando da destra, sono visibili le due S/PDIF audio, di tipo ottico e coassiale; troviamo poi la presa di rete, indispensabile per eseguire l’aggiornamento del firmware dell’apparecchio, e l’uscita HDMI in versione 1.3, capace cioè di veicolare anche i nuovi flussi audio multicanale “lossless” nonché segnali video con maggior profondità colore.
Al centro spiccano le prese video analogiche, vale a dire Component, S-Video e Composito.
Infine, sulla sinistra troviamo una coppia di connettori RCA, per l’instradamento dell’audio stereofonico e un prezioso set di uscite multicanale 5.1 attraverso il quale transitano i formati audio, compreso il Dolby True HD, decodificati internamente dal lettore.

DATI TECNICI DICHIARATI
Risoluzione video: fino a 1080p
Dischi supportati: BD-ROM, DVD, CD
Formati supportati: Mp3, Jpeg
Decoder audio: Dolby Digital, Dolby Digital Plus, Dolby True HD, DTS, DTS-HD High Resolution
Uscite video: HDMI, Component, S-Video, Composito
Altre uscite: S/PDIF ottica e coassiale, audio analogico 5.1CH e 2CH, Ethernet
Dimensioni (LxAxP): 430x78x325 mm
Peso: 4,2 kg
Prezzo: Euro 499,00

DA SEGNALARE
+ 1080p a 24 Hz
+ Decoder Dolby True HD
+ Uscite audio 5.1
+ Estetica
+ Prezzo

PER INFORMAZIONI
Samsung Italia
www.samsung.it
Tel. 800 7267864

Pubblica i tuoi commenti