LNB universale, come funziona?

In sintesi
In un LNB universale sono inseriti due distinti blocchi, uno per la ricezione della banda bassa, l'altro per quella alta.
I due blocchi non sono attivi contemporaneamente. Quello della banda
bassa è acceso di default, mentre quello della banda alta si attiva
quando il decoder SAT invia, attraverso il cavo coassiale, un tono a 22
kHz.
Ognuno dei due blocchi può poi ricevere segnali polarizzati in due
modi: verticali o orizzontali, in funzione della tensione inviata dal
decoder SAT che può essere di 13 volt per i segnali verticali e di 18
volt per quelli orizzontali.
Queste caratteristiche accomunano tutti i tipi di LNB universali mentre
le reali differenze stanno tra le possibilità di collegamento delle
varie versioni


Schema di funzionamento

Gennaio 2008. L'LNB universale include al suo interno diversi dispositivi per svolgere principalmente tre compiti:

a - amplificare i deboli segnali captati dalla parabola;
b - ridurre la loro frequenza per poter utilizzare comodamente cavi coassiali;
c - gestire tutti i canali ricevibili suddividendoli in gruppi, al fine di permetterne la sintonia con i decoder SAT.

Mentre il compito “a” può essere comprensibile a tutti, i compiti “b” e “c” possono destare qualche perplessità e richiedono sicuramente un piccolo approfondimento.

La riduzione della frequenza è necessaria perché i segnali ad altissima frequenza trasmessi dai satelliti (si parla di 12 GHz) non possono transitare nei cavi coassiali, limitati nell'accettare segnali con una frequenza superiore a 2,2 GHz.
L'LNB esegue quindi una “conversione di frequenza” ovvero una traslazione verso valori più bassi di frequenza passando da 12 a circa 2 GHz.

La gestione di tutti i canali ricevibili avviene con specifici circuiti integrati nell'LNB che creano quattro gruppi distinti di canali secondo la loro polarizzazione (verticale e orizzontale) e la loro frequenza (superiore o inferiore a 11,7 GHz).
Tutte le frequenze comprese tra 10,7 e 11,7 GHz costituiscono la banda bassa, mentre le frequenze rimanenti, comprese tra 11,7 e 12,75 GHz, costituiscono la banda alta.

Facendo alcuni esempi pratici, possiamo individuare tra i canali ricevibili quelli che appartengono alla banda bassa e quelli alla banda alta.
Ad esempio il canale analogico RaiUno viene trasmesso dal satellite Hot Bird sul transponder 8 che corrisponde alla frequenza 11,366 GHz in polarizzazione verticale.
Tale frequenza è tra quelle ricevibili in banda bassa.
Se, invece, si vuole ricevere RaiUno in digitale, è necessario passare alla banda alta in quanto il pacchetto digitale RAI viene trasmesso dal satellite Hot Bird 2 dal transponder 52, corrispondente alla frequenza di 11,766 GHz in polarizzazione verticale.

Segnali sotto “controllo”
L'LNB universale può fornire i segnali appartenenti alla banda bassa o alta in funzione di un preciso comando impartito dal decoder SAT e corrispondente ad un tono a 22 kHz. Se il tono è assente l'LNB fornisce i segnali di banda bassa, se invece il tono è presente fornisce quelli di banda alta.
Il tono a 22 kHz è generato dal decoder SAT e può transitare nello stesso cavo coassiale che collega il decoder SAT all'LNB, senza richiedere fili aggiuntivi. I decoder SAT digitali, normalmente, attivano il tono automaticamente quando è richiesta la sintonia di una frequenza superiore a 11,7 GHz.

L'LNB per funzionare necessita di una tensione di alimentazione che il decoder SAT provvede a fornire attraverso lo stesso cavo coassiale di collegamento con l'antenna parabolica e dove già viene fatto transitare il tono a 22 kHz. La tensione di alimentazione può avere due valori distinti: 13 o 18 volt, assegnati rispettivamente alle polarizzazioni verticale o orizzontale.
Quando un decoder SAT si trova a sintonizzare ad esempio il transponder 52 di Hot Bird, dove sono trasmessi i programmi nazionali della RAI, affinché l'LNB possa fornire il giusto gruppo di canali dovrà giungere dal decoder SAT una tensione di 13 volt per scegliere la polarizzazione verticale e un tono a 22 kHz per selezionare la banda alta.

Se, invece, è richiesta la visione del programma Stream Verde, trasmesso attraverso il transponder 124 di Hot Bird, il decoder SAT dovrà generare una tensione di 13 volt per scegliere sempre la polarizzazione verticale ma spegnerà il tono a 22 kHz in quanto il transponder richiesto viene trasmesso in banda bassa.

Pubblica i tuoi commenti