LTE e DTT, chi pagherà gli interventi sulle antenne?

«Se non verranno risolti i problemi delle interferenze alle trasmissioni televisive da parte dei servizi LTE, che dal 1° gennaio occuperanno le frequenze a 800 MHz (canali 61-69) - ha dichiarato Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum - l’accensione potrebbe provocare anche l’oscuramento dei programmi. Per risolvere questo problema in assenza di precise regole che pongano i costi a carico delle aziende di TLC le famiglie saranno costrette ancora una volta ad affrontare spese per acquistare i filtri anti interferenze per le proprie antenne, nonostante i tanti costi già sostenuti per il passaggio alla tv digitale».

«In virtù della nostra esperienza, chiediamo al Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, di partecipare al tavolo tecnico che già vede la partecipazione dei rappresentanti del Ministero, degli operatori delle telecomunicazioni della Fondazione Ugo Bordoni, di tutti quei soggetti cioè con cui Adiconsum ha già collaborato per lo switch off dell’analogico – ha aggiunto Pietro Giordano».

Adiconsum chiede, inoltre, al MISE informazioni certe e trasparenti per chiarire chi dovrà sostenere i costi per i filtri necessari a non provocare l’accecamento delle antenne televisive poste sugli stabili. Mario Frullone, direttore delle ricerche della Fondazione Ugo Bordoni, ha dichiarato a Radio 24 che le abitazioni coinvolte saranno circa 700 mila e che gli operatori hanno già dato la propria disponibilità a farsi carico degli oneri.

«I cittadini che non riusciranno più a vedere i canali una volta accesi gli impianti LTE - ha spiegato Frullone - dovranno chiamare un call center che dovrebbe essere gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni per conto del Ministero che a sua volta attiverà uno degli operatori che provvederà al rispristino della qualità».
I primi impianti LTE già accesi all’inizio di novembre in alcune città italiane operano sulla frequenza di 1800 MHz e quindi non disturbano la TV digitale terrestre.
www.adiconsum.it - www.fub.it

Pubblica i tuoi commenti