Lungo il sentiero dei Pinguini

In anteprima
La nascita dei ricevitori Linux è la conseguenza delle convergenza tra ricevitori digitali e personal computer, convergenza presente anche sulle altre tipologie di ricevitori ma che si concretizza appieno solamente in presenza di un sistema operativo a governarne le prestazioni, sia esso Spark o il più conosciuto e utilizzato Enigma. La caratteristica che contraddistingue i sistemi Linux-based è la dotazione hardware: processori RISC, memorie flash e RAM, rispettivamente per il sistema operativo e per le normali operazioni, connessione di rete e USB, gestione di hard disk e delle funzioni di personal video recording. Con queste premesse, è chiaro che la multimedialità e la gestione della rete con utilizzo di Internet e di tutte le facilities derivanti da questa connessione sono i veri punti di forza di Enigma: da ciò deriva la possibilità di scaricare centinaia di applicazioni installabili sul ricevitore, detti addon o plugin, che coprono svariati campi di interesse, dal meteo alla gestione delle webcam, da YouTube a Opera Browser sino a culminare in contenuti “borderline” che permettono la lettura delle card negli smart-card integrati. Velocità di esecuzione e nel cambio canale, stabilità di funzionamento flessibilità di utilizzo sono le caratteristiche principali di questi sistemi che, comunque, esigono una certa attenzione alla prima installazione: il firmware fornito dal produttore, dotato delle sole funzioni di base, non è il più performante e se si vuole utilizzare il sistema al massimo delle sue possibilità, sarà necessario procedere all'installazione di un'immagine alternativa, alla quale seguiranno le varie configurazioni dell'impianto e  parametrizzazione dei valori, come spiegato nei nostri articoli sull'argomento.

Nel numero di Eurosat di luglio, in edicola tra qualche giorno, vi presentiamo una carrellata dei più recenti decoder Linux  Enigma.

Pubblica i tuoi commenti