«L’uomo ci piace e vogliamo stare al gioco»

Marzo 2009. «Non ci interessano le quote rosa o prese di posizione femministe, l'uomo ci piace e vogliamo restare al gioco».

Per quale ragione RCS ha dato vita ad un canale televisivo dedicato alle donne?
«Lei rientra in un ampio progetto di RCS MediaGroup, rappresenta il completamento del sistema multimediale che unisce le testate giornalistiche femminili e il portale web, Leiweb.com (on air da ottobre). Il portale e il canale sono in continua sinergia con le testate on e off line del Gruppo. Questa è la nostra».

La linea strategica del Gruppo?
«Coinvolgere il target femminile attraverso più mezzi».

… E il target di riferimento di Lei?
«Il target è quello della donna sopra il 40 anni. Una donna che ha diversi ruoli in questa società: una donna dinamica, molto impegnata e inserita socialmente».

Qual è il filo conduttore del canale?
«Il racconto al femminile, dove le donne conducono il gioco e gli uomini sono ospiti sempre graditi. Questo è anche il claim della campagna pubblicitaria».

Che tipo di prodotto offre Lei?
«Abbiamo una selezione accurata di prodotti nuovi acquistati soprattutto per il prime time: serie, mini serie, Tv movie, le tematiche del mondo femminile e poi tanta passione, divertimento, ironia al femminile che è il fil rouge del canale».

Qual è il programma di punta?
«L'emblema del canale è Protagoniste: un talk comedy prodotto da Polivideo, in cui vengono raccontati gli aspetti del mondo femminile da quattro donne particolari. Gioca molto sul cambio di registro: racconta le donne da diverse prospettive esprimendo al meglio la complessità del mondo femminile contemporaneo con uno stile e una vena tagliente ed ironica senza rinunciare all'approfondimento».

Com'è strutturato il palinsesto?
«Protagoniste scandisce la giornata. Mentre al mattino vanno in onda le serie molto lunghe, soap drama come Sisters, o le serie cult come La donna bionica. Il pomeriggio è dedicato all'ironia con sitcom come L'atelier di Veronica, la vita intensa di una signora di mezza età proprietaria di un atelier di lingerie oltre ad essere una grande scrittrice di romanzi rosa. Veronica combatte costantemente contro il marito, “sciupafemmine” che poco bada alla fedeltà coniugale. Sempre al pomeriggio vanno in onda le repliche del prime time e due serie a striscia: Profiler, intuizioni mortali e The tractis, professione avvocati.
Il prime time ogni giorno è caratterizzato da una tematica diversa. Il lunedì è dedicato alle storie di vita vera, il martedì il tema dominante sono le passioni. Il mercoledì è la serata in cui raccontiamo attraverso i nostri prodotti le donne in carriera. Il giovedì il comedy domina la serata. Il venerdì è dedicato al “mistero” con le serie legate al paranormale. Il sabato la serata è crime, infine la domenica il tema dominante è la comicità al femminile o il rapporto di coppia con il teatro esilarante e dei pezzi da novanta dell'ironia al femminile, come I monologhi della vagina (15 febbraio e 8 marzo)».

Quanto contenuto è acquisizione internazionale e quanto è originale?
«L'80% riguarda produzioni acquisite e il restante 20% sono produzione originali, ma in termini di rotazione Protagoniste è la voce del canale».

Lei ha un testimonial?
«Abbiamo scelto di non avere un testimonial, anche perché solitamente è il modo di vedere la donna dal punto di vista maschile. Meglio distinguersi attraverso un pensiero o una massima. La cifra del canale è l'intrattenimento leggero e brillante. Non ci interessano le quote rosa o prese di posizione femministe, l'uomo ci piace e vogliamo restare al gioco».

Pubblica i tuoi commenti