Cerca powered by Google
newsletter
Attualità Banchi Prova Tecnica & Tecnologie Rivista

Tecnica & Tecnologie

Metti un vigile in antenna Volete collegare più ricevitori alla stessa antenna senza aggiungere altri cavi? Avete un vecchio impianto da adattare alla TV satellitare ma siete a corto di spazio per aggiungere altri cavi? Vista la costante richiesta di soluzioni in tal senso, torniamo a parlare del sistema “satellite channel router” (SCR) che con speciali LNB o multiswitch dedicati rende possibile la condivisione di un’antenna unica Segnali “mascherati”, un trucco a buon mercato I programmi TV digitali presentano una matrice comune, indipendente dal mezzo di trasmissione: satellite, terrestre, via cavo. Per questo motivo i programmi Sat si possono, ad esempio, trasformare in canali DTT così da riceverli tramite un normale decoder Digitale terrestre oppure con un normale televisore dotato di tuner DTT. Negli edifici privi di rete centralizzata satellitare si può comunque distribuire i programmi satellitari “mascherandoli” da digitali terrestri. Vediamo come
Due SAT sul tetto, pieno accordo in assemblea Di canali satellitari ne sorgono e scompaiono ogni giorno ma è altrettanto frequente che svariati di questi si spostino da un satellite all’altro. Disponendo di un impianto individuale è possibile modificare l’antenna come pure aggiungerne un’altra per riottenere la ricezione dei canali trasferiti, ma cosa fare quando l’antenna è condominiale? Ecco le soluzioni per mettere tutti d’accordo in assemblea Marcata impronta professionale Gli analizzatori TV professionali portatili di nuova generazione racchiudono in dimensioni sempre più compatte tutte le funzionalità necessarie per far fronte alle nuove tecnologie di distribuzione dei segnali TV e alle situazioni interferenziali sempre più complesse. Nelle pagine a seguire presentiamo una rassegna di analizzatori TV portatili adatti non solo per i segnali terrestri e satellitari, ma anche per le reti ottiche e IP, con la misura di interferenti LTE e WiFi. Illustriamo anche le applicazioni per i dispositivi mobili Android che costituiscono un supporto molto utile per le installazioni

Europarlamento24 EPeople

Con il supporto del Parlamento europeo
Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea nel contesto del programma di sovvenzione del Parlamento Europeo per la comunicazione. Il Parlamento Europeo non ha partecipato alla sua preparazione e in nessun caso è responsabile o vincolato per le informazioni contenute e le opinioni espresse nel contesto del progetto.
In accordo con la legge vigente, gli unici responsabili sono gli autori, le persone intervistate, gli editori o i soggetti di trasmissione. Il Parlamento Europeo non può essere ritenuto responsabile per gli eventuali danni diretti o indiretti che possono scaturire dall'implementazione del progetto.
212 articoli in questa sezione
 

Pagine

123456789
 
Successiva
 
Scopri Eurosat

New Business Media

New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.

Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano - Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965