Parabola – LNB Monoblocco e parabole toroidali

Ho una vecchia parabola offset da 100 cm di diametro con un nuovo LNB monoblocco 6° Fracarro UX-MBTW6. Il fuoco primario è su Hot Bird, ricevuto perfettamente, mentre il fuoco secondario è su ASTRA 1, che ricevo male e alcuni transponder non si prendono proprio. Secondo voi dovrei invertire il puntamento? Oppure è meglio cambiare la parabola con un’altra ottimizzata per quel LNB? In questo caso gradirei, se possibile, un vostro consiglio su marca e modello.
è vero che le antenne TechniSat Tritenne-Multytenne risentono parecchio del maltempo? Infine vorrei un vostro consiglio sulle parabole toroidali: potreste indicare su quali numeri di Eurosat ne avete parlato e se è già stata fatta una prova comparata?

Pietro A.

Con molta probabilità, i problemi di ricezione su ASTRA 1 non dipendono né dall’LNB né dalla vecchia parabola ma dal supporto LNB incompatibile, oppure da un’errata installazione del monoblocco. è, invece, da escludere che la parabola da 100 cm sia insufficiente per i segnali irradiati dai satelliti ASTRA in orbita a 19,2° Est (1KR, 1L, 1M e 2C) visto che in tutti i casi, il footprint garantisce risultati ottimali anche con antenne di soli 60-80 cm di diametro. Per quanto riguarda, invece, i due fuochi, è corretto impostare Hot Bird come primario (DiSEqC A) e Astra come secondario (DiSEqC B).
Se la sua esigenza è di ricevere gli slot a 13 e 19,2° Est, la soluzione migliore (ma anche quella più economica) è sostituire la parabola con un modello della gamma Fracarro così da garantire la piena compatibilità con l’LNB monoblocco UX-MBTW6 oppure chiedere al suo negoziante di fiducia (o al supporto clienti di Fracarro) un suggerimento sui modelli di antenne più idonee.
Le TechniSat Tritenne-Multy-tenne non soffrono del maltempo più di altre parabole multi-feed in commercio. Ovviamente non possono garantire lo stesso guadagno di un’antenna fissa dotata di LNB singolo puntato su un determinato slot ma, d’altro canto, permettono di ricevere più satelliti senza ricorrere a un motore. Le parabole toroidali sono un’altra eccellente alternativa a quelle motorizzate. Il modello Wavefrontier T90, ad esempio, è dotato di uno speciale sistema di riflettori in grado di puntare fino a 16 posizioni orbitali differenti in un range massimo di 40° (+/- 20° rispetto allo slot centrale). Il segreto di questa antenna è la linea focale che sostituisce il punto focale delle normali parabole permettendo di “simulare” il comportamento di 16 antenne da 90 cm di diametro affiancate tra loro.
Tra i vari articoli dedicati alle parabole toroidali le segnaliamo quelli pubblicati a febbraio 2009 (www.eurosat-online.it/articoli/0,1254,39_ART_3410,00.html e www.eurosat-online.it/articoli/0,1254,39_ART_3496,00.html) e gennaio 2008 (www.eurosat-online.it/articoli/0,1254,39_ART_963,00.html).

Pubblica i tuoi commenti