parabola – Thor 5: antenna da 150 o 180?

Dicembre 2008.
Possiedo una parabola da 120 cm e da alcuni mesi non ricevo più le frequenze basse del satellite Thor. Voi consigliate una parabola da 180 cm e gradirei sapere se con una 150 cm fissa sia comunque possibile ottenere un buon risultato.
Claudio, Modena

I problemi di ricezione dallo slot a 1° Ovest sono iniziati la scorsa primavera quando il satellite Thor 5 ha preso il posto del Thor 2.
Il nuovo satellite dispone di tre diversi spot, nordico (T1), europeo (T2) e mediorientale (T3).

Il primo, utilizzato da tutti i transponder con frequenza compresa tra 11,216 GHz V e 11,434 GHz V, garantisce una copertura del nostro Paese molto più limitata rispetto al corrispondente del Thor 2 rendendo così la ricezione molto difficoltosa anche con parabole di grande diametro.

Secondo i footprint ufficiali, si stima che al nord siano necessari dischi da almeno 180 cm mentre al centro si può arrivare anche a 3 metri.
Nessuna speranza, invece, per il sud Italia.

In condizioni di propagazione ottimali e impianto perfettamente ottimizzato (parabola ad elevato guadagno perfettamente puntata, nessun ostacolo al segnale, LNB a basso rumore e alta stabilità in frequenza, cablaggio corto e posato a regola d'arte, decoder con tuner sensibile), potrebbero bastare anche antenne da 150 cm ma per avere la certezza assoluta è indispensabile effettuare i test sul campo.

Lo spot T2, utilizzato attualmente dai bouquet Telenor, Canal Digital e Digi TV, assicura invece la copertura del centro-sud Europa con parabole di soli 60 cm.

Pubblica i tuoi commenti