Pay-Tv europee a quota 100 milioni di abbonati

pay tvSecondo l’ultimo report di Digital Tv Research, il mercato della pay-Tv nei paesi dell’Europa occidentale è ormai vicinissimo al traguardo dei 100 milioni di abbonati grazie alla decisa accelerazione registrata in Italia, Spagna e Francia.

I tre paesi latini rappresenteranno, secondo le stime, i due terzi dell’incremento della base abbonati nel periodo di osservazione 2016-2022, con 1,47 milioni di nuovi abbonati in più soltanto in Italia, in crescita del 20%. Leggermente meno marcato l’aumento in Spagna (1,36 milioni, +23%) e Francia (1,41 milioni, +11%).

L’incremento della base abbonati sarà inferiore al 3% in 8 dei 18 paesi dell’area europea oggetto di osservazione, che registrerà un aumento medio del 6,7% per raggiungere complessivamente il traguardo dei 106 milioni di clienti nel 2022.

pay-Tv

Digital Tv Research ha evidenziato come l’andamento sarà molto differente tra le varie piattaforme. Con il segno positivo troviamo la IPTV (+8 milioni) e il digitale via cavo (+7,4 milioni) mentre si prevede una diminuzione di utenti pay sul satellite (- 1 milione), sulla Tv via cavo analogica (-7,4 milioni) e sul digitale terrestre (-576mila). Il giro d’affari della pay-Tv resterà quasi invariato a 28 miliardi di dollari, con una perdita da parte del satellite (-1 miliardo) e del cavo analogico (-1,13 miliardi) compensati dal guadagno sia della IPTV (+1,27 miliardi) sia del cavo digitale (+710 milioni). Nonostante le perdite, il satellite si conferma ancora la piattaforma più redditizia per gli operatori pay-Tv.

Pubblica i tuoi commenti