Philips cede a Funai la divisione audio e multimedia

Marzo 2013
L’operazione, che segue di pochi mesi quella relativa al business dei TV, ceduto ai cinesi di TPV lo scorso anno, pur mantenendo anche in questo caso il brand Philips permetterà alla multinazionale olandese di concentrarsi unicamente sui settori più redditizi come quello dell’illuminazione, del medicale e degli accessori legati al benessere ed alla cura della persona.

L’accordo raggiunto con Funai, della durata di cinque anni e mezzo con possibilità di rinnovo, prevede la cessione del marchio per diverse categorie di prodotti come i lettori Blu-ray, le soundbar, i sistemi Hi-Fi e Home Theater, le cuffie e le dock station della gamma Fidelio.

L’operazione porterà nelle casse di Philips 150 milioni di euro che permetteranno di colmare le perdite registrate nell’ultimo trimestre pari a 358 milioni di euro dovuti alle spese sostenute per la ristrutturazione e alla multa di 509 milioni inflitta dall’UE per aver organizzato insieme ad altre compagnie due cartelli nei prezzi sui tubi catodici per Tv e monitor PC. Il passaggio dei diritti della divisione video sarà invece completato dopo il 2017 per via di licenze relative ad alcune proprietà intellettuali.
www.philips.it

Pubblica i tuoi commenti