Pirateria: Mediaset ottiene l’oscuramento di Rojadirecta

rojadirectaLa Sezione Specializzata Impresa del Tribunale di Milano, su richiesta di Mediaset, ha ordinato a un provider Internet italiano di inibire l’accesso al dominio it.rojadirecta.eu, uno dei principali siti dedito a violare sistematicamente il copyright delle gare di Serie A e Champions League.

 

Contestualmente, la magistratura milanese ha anche vincolato l’azienda di telecomunicazioni (il cui nome non è stato reso noto) all’immediata rimozione di tutti i siti con nome “rojadirecta”, indipendentemente dal Paese in cui sono registrati. Il giudice ha, inoltre, fissato una penale di 30.000 euro per ogni giorno di ritardo nell’attuazione del provvedimento.

La decisione del Tribunale di Milano riveste una particolare rilevanza giurisprudenziale in tema di lotta alla pirateria. Mediaset aveva già ottenuto dal Tribunale di Roma uno stop diretto al gestore del portale Rojadirecta e due ordini di sequestro del medesimo sito da parte della Procura della Repubblica di Milano.

Secondo Mediaset “questo nuovo provvedimento darà un impulso determinante ai fornitori di connettività nell’inasprire tutte le iniziative idonee a contrastare la pirateria sui contenuti a tutela di tutte le imprese editoriali italiane”.

Anche la corte spagnola di La Coruña ha intimato al sito Rojadirecta.me di interrompere lo streaming illegale dei contenuti sportivi dopo che la scorsa estate un analogo provvedimento era stato preso da una corte di Madrid.

Secondo La Liga, la Lega di Calcio spagnola, il portale Rojadirecta provoca una perdita di 500 milioni di euro all’anno all’industria televisiva nazionale.

Pubblica i tuoi commenti