Più chiarezza sulle trasmissioni native HD

Febbraio 2011. Oggi sono svariati i canali spagnoli che trasmettono in HD sulla rete DVB-T come i nazionali TVE HD, Antena 3 HD, Telecinco HD, laSexta HD ed i locali TV3 HD, Aragón 2 HD, Canal 9 HD, 7RM HD, Telemadrid HD, Canal Sur HD, TPA HD e TV Canarias HD. Tuttavia, solo la televisione pubblica TVE rispetta le specifiche HD trasmettendo tutti i contenuti girati nativamente in Alta Definizione, mentre gli altri si limitano ad effettuare un upscaling, ossia la trasformazione dei segnali Pal SD (576i) in HD 1080i o 720p, sulla quasi totalità del palinsesto. Solo pochi eventi girati in HD, invece, sono riproposti senza alcuna conversione (eventualmente con un downscaling da 1080p a 1080i).
Esistono poi casi particolari come quello di Antena 3 che trasmette con il logo HD gli stessi programmi della versione SD girati in Pal. In questo caso, l’unico elemento visibile in Alta Definizione è solamente il logo.
Per fare chiarezza sulla questione, il Ministero vorrebbe quindi obbligare i broadcaster a segnalare l’origine dei contenuti con un logo o un avviso in onda prima o durante le trasmissioni.
Lo stesso problema si verifica anche in altri Paesi europei tra cui il nostro, dove Canale 5, Italia 1 e Rete 4 propongono la versione HD che, però, ripropone gli stessi contenuti SD delle versioni “normali”. Solo Rai HD, durante le (poche) trasmissioni native in Alta Definizione, affianca al logo Rai 1 o 2 la sigla “HD”.

Pubblica i tuoi commenti