Powerline, veloci autostrade per lo streaming HD

Maggio 2012
Oltre ai PC, sono sempre più numerosi gli apparecchi che integrano la funzionalità di collegarsi alla rete e perciò definiti “Internet Enabled”: dai televisori di ultima generazione (Smart TV), ai decoder SAT e DTT, dalle Playstation ai lettori Blu-ray muniti di presa Ethernet tipo RJ45. Di pari passo è aumentato notevolmente anche il numero delle proposte commerciali e delle soluzioni hardware per la fruizione di contenuti video on demand e in streaming direttamente sul TV domestico. Grazie alla progressiva ed efficace diffusione della banda larga la distribuzione della TV in HD via Internet è ormai disponibile in (quasi) tutte le case. Va però risolto il problema di far arrivare lo streaming in HD sui dispositivi Internet Enabled all’interno degli appartamenti. Nelle pagine a seguire vedremo perciò come collegare al meglio i dispositivi Internet Enabled alla rete Internet e quale ruolo svolge la tecnologia Powerline nel trasportare lo streaming HD.

Una recente ricerca di mercato effettuata dal Topology Research Institute di Taiwan ha evidenziato come le vendite di tali prodotti stiano riscontrando incrementi particolarmente consistenti e decisamente superiori rispetto ad altri nuovi prodotti come i TV 3D. Ad esempio per quanto riguarda gli Smart TV nel 2011 le vendite hanno raggiunto 25.18 milioni di unità (pari al 10.4% del totale) contro 7.08 milioni vendute nel 2010. Nel corso del 2012 è prevista una crescita degli Smart TV del 100% raggiungendo 52.85 milioni di unità pari al 20% del volume totale di televisori venduti nel mondo. Nel 2013 e 2014 la crescita annua prevista sarà rispettivamente del 41.2% e del 66.2%.

Le proposte per streaming VoD
Il panorama delle proposte commerciali e delle soluzioni hardware per la fruizione di contenuti video on demand e in streaming direttamente sul TV domestico si delinea sempre con maggiore chiarezza anche in Italia. I consumatori desiderosi di beneficiare dei servizi di videonoleggio e di streaming possono orientarsi verso prodotti e offerte in grado di soddisfare le loro esigenze.
Telecom Italia propone Cubovision. Attraverso l’area Video On Demand, per esempio, è possibile vedere gratuitamente o a pagamento film e contenuti, anche in Alta Definizione. Gli utenti hanno la possibilità di iniziare a vedere il contenuto scelto quando vogliono, di mettere in pausa, di mandare avanti e indietro la sequenza delle immagini. Esattamente come con un DVD. Tre le offerte commerciali di Telecom Italia: Cubovision TV, Internet Senza Limiti + Cubovision, Cubovision Web TV.

Mediaset ha lanciato Premium Net TV un servizio dedicato ai clienti Mediaset Premium con cui accedere allo streaming dei contenuti proposti tramite PC o decoder DTT.
Fastweb è stata la prima azienda in Italia a lanciare la IPTV, nel 2001. Attraverso un decoder unico, l’utente può accedere ai canali gratuiti della televisione digitale terrestre, beneficiare di una vasta videoteca virtuale per il noleggio di film e programmi on demand, ed ancora acquistare le partite di SKY in pay per view, o sottoscrivere l’offerta di Mediaset Premium. Fastweb ha altresì lanciato, insieme a SKY, la proposta Home Pack, che comprende TV, Internet e servizi voce.

Chili è il servizio di VoD in streaming lanciato sempre da Fastweb, attraverso cui qualunque televisore può trasformarsi in uno smart TV e connettersi a Internet attraverso la consolle LG smart TV upgrader.
Altra soluzione sul mercato è la Apple TV di seconda generazione, che offre anche la possibilità di trasmettere in streaming i contenuti presenti su iPhone, iPod touch e iPad attraverso la funzione AirPlay.
Infine a disposizione dei consumatori italiani set-top box e media center quali Boxee Box, Hybrid BLOBBox e TVsurf. Quest’ultimo è un decoder DTT in grado di registrare i programmi e di consentire la navigazione online direttamente sul televisore.

Quali servizi per gli Smart TV?
I servizi disponibili sugli Smart TV via Internet tramite appositi widget cliccabili sullo schermo, si estendono dalle informazioni (meteo, news, finanza,etc.), al gaming (con varie applicazioni), ai social network (Youtube, Facebook, Skype), per arrivare a servizi VoD premium in HD per film o eventi particolari. Per assicurare la visione dei servizi VoD con qualità HD occorre che la velocità dati della linea Internet collegata al televisore sia di almeno 6 Mbs (meglio 10 Mbs), mentre per tutti gli altri servizi citati è sufficiente una velocità dati di soli 0,5-1 Mbs.

Vuoi scaricare gratuitamente la guida all'acquisto in formato pdf:
http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/948/eur232_GA_Powerline_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti