Primi bilanci per HD Suisse

Ottobre 2008. Secondo le stime, i nuclei familiari in grado di ricevere i programmi criptati in HD sono tra i 55 e i 60 mila.
La diretta di 27 delle 31 partite dell’Euro 2008 e le Olimpiadi di Pechino hanno sicuramente contribuito al successo e, dopo i cosiddetti “early adopters”, i patiti di nuove tecnologie e gli “urban trend setter”, l’Alta Definizione ha cominciato a interessare anche un pubblico più vasto.
Queste cifre indicano che l’obiettivo del 2008 è già stato ampiamente superato.

Al successo di mercato dell’Alta Definizione hanno sicuramente contribuito i rivenditori specializzati svizzeri: il logo di HD Suisse faceva capolino sugli schermi dei negozi e sugli schermi giganti delle zone di public viewing dell’Euro 2008 e di Pechino 2008.

Lo sport non è stato, tuttavia, l’unico contenuto di rilievo della rete: i telespettatori hanno potuto gustarsi anche programmazioni culturali e musicali: dal concerto di San Silvestro della Filarmonica viennese al recente Estival Jazz di Lugano, passando per l’Eurovision Song Contest.

Gli unici intoppi hanno riguardato le trasmissioni dei commenti audio multilingue degli eventi live, con ritardi tra video e audio dovuti alla traduzione simultanea effettuata negli studi regionali. Per i prossimi mesi è previsto un incremento dell’offerta di contenuti HD che spazierà dai documentari alle produzioni musicali, dalle serie Tv alle pellicole cinematografiche.

Ricordiamo che il segnale satellitare di HD Suisse è criptato in Viaccess per questioni di diritti televisivi e è decodificabile attraverso l’apposita smart card acquistabile dai soli cittadini svizzeri dietro versamento di una piccola quota una-tantum.

www.rtsi.ch/hdsuisse

Pubblica i tuoi commenti