Primi passi per l’HD Book DTT

Giugno 2008. L'accordo nasce dalle evidenti opportunità di sviluppo dell'Alta Definizione manifestate dal crescente interesse delle famiglie italiane per l'acquisto di ricevitori compatibili, Tv e decoder predisposti per l'HD e per il digitale sulle varie piattaforme di diffusione e dalla esigenza di fornire dei chiari riferimenti tecnici e applicativi all'industria manifatturiera.

«L'Alta Definizione sulla piattaforma digitale terrestre - ha spiegato Andrea Ambrogetti, presidente DGTVi - si avvia rapidamente a superare le fasi di sperimentazione tecnica e a diventare una realtà stabilmente accessibile a tutti i telespettatori. Si profilano quindi i presupposti per un'offerta gratuita al pubblico nazionale: il Digitale terrestre diviene la chiave per l'accesso universale a un contenuto pregiato e ad alto valore tecnologico finora accessibile solo a pagamento».

«Il nostro obiettivo è quello di sostenere lo sviluppo dell'HD
- ha affermato Benito Manlio Mari, presidente HD Forum Italia - pensando alla intera filiera del settore audiovisivo, dal produttore al consumatore, traendo riferimenti dallo scenario europeo e fornendo indirizzi concreti per una positiva affermazione della Alta Definizione in Italia».

La realizzazione dell'HD Book avverrà anche con la consultazione delle associazioni che rappresentano l'industria elettronica di consumo.
La sua pubblicazione è prevista nei prossimi mesi, immediatamente dopo l'estate, al fine di consentire ai produttori di apparati e agli utenti di acquisire le specifiche e le conoscenze necessarie per favorire la penetrazione dell'HD nel nostro Paese come già avvenuto in altre nazioni europee.

www.dgtvi.it
www.hdforumitalia.org

Pubblica i tuoi commenti