Problemi con La7? Emme Esse ha le soluzioni

ch25 emme esseDa poche settimane si è concluso il processo di migrazione dei canali La7, La7d, La7 HD e La7d HD dal vecchio mux TIMB3 al nuovo mux Cairo 2, con conseguente cambio di frequenza. A seconda delle regioni, il mux Cairo 2 è visibile sui canali UHF 25 (506 MHz) e/o UHF 59 (778 MHz). Purtroppo lo spostamento ha creato non pochi problemi ai telespettatori che utilizzano impianti d’antenna incompatibili con il canale 25. Per risolverli in modo semplice ed efficace, l’azienda bresciana Emme Esse ha inserito a catalogo due nuovi articoli. Il primo è il miscelatore 83167K25 con due ingressi e due uscite passanti che sposta il canale 25 proveniente dall’antenna di banda V verso quella di banda V. Questa soluzione è indicata quando si riceve il solo canale 25 (che è un canale di banda IV) dalla medesima direzione dei canali di banda V mentre gli altri canali in banda IV provengono da una diversa direzione. Il filtro risistema le bande prima dell’ingresso nel centralino, in accordo con la ripartizione tradizionale di IV e V, spostando quindi il 25 nuovamente nella banda IV. È inoltre indicato qualora il canale 25 ricevuto dalla direzione di banda V non sia fortemente disequalizzato rispetto alla banda IV in cui viene spostato.

Il secondo articolo è il convertitore di canale digitale con PLL (83681) che invece converte il canale 25 sul canale 58 garantendo un livello di uscita di 105dBμV e un guadagno regolabile di 12 dB. In questo caso, l’antenna di banda IV può essere collegata direttamente al relativo ingresso del centralino mentre la banda V deve prima essere processata dal convertitore 83681 che converte il canale 25 in un canale di banda V per poi offrire all’uscita l’intera banda V pronta per l’idoneo ingresso nel centralino.

Maggiori informazioni sul sito di Emme Esse.

Pubblica i tuoi commenti