puntamento – Disallineamento antenna o guasto al decoder?

Aprile 2009.
Il mio impianto è composto da un’antenna motorizzata da 90 cm e da un ricevitore free-to-air. Al momento dell’installazione, effettuata da un tecnico qualificato, ero in grado di ricevere perfettamente i satelliti Hotbird 13° Est, Astra 19,2° Est, Eurobird 28,5° Est ed Hispasat 30° Ovest. Dopo un po’ di tempo, il segnale dei satelliti Eurobird e Hispasat è scomparso improvvisamente ed ora ricevo solo Hotbird e Astra. All’inizio pensai che fossero state spostate le frequenze e iniziai a fare delle prove per tentare di riagganciare il segnale dei rispettivi satelliti, ma purtroppo senza esito. Che cosa può essere accaduto? La mia ipotesi più plausibile è che si sia spostata leggermente la parabola e che sia quindi necessario un nuovo riallineamento della stessa. Cosa ne pensate?
Lorenzo G.

Concordiamo con Lei sull’ipotesi del disallineamento dell’antenna soprattutto considerando che il problema di ricezione si manifesta sui due satelliti agli estremi della fascia di Clarke che la sua antenna è probabilmente in grado di puntare. Per ripristinare il corretto funzionamento è necessario affidarsi nuovamente ad un tecnico qualificato che, in pochi minuti, riporterà l’antenna nella posizione ottimale.

Se lo desidera, tuttavia, può provare ad effettuare lei stesso un tentativo di ripristino.
Molto spesso, infatti, il vento forte che colpisce l’antenna esercita sul polarmount una spinta che può causare lo spostamento sull’asse orizzontale (azimut) di alcuni millimetri o centimetri. Seppur pochi, possono essere sufficienti a disallineare l’antenna ed impedire in tutto o in parte la ricezione dei canali.

Il polarmount è quel meccanismo montato tra la parabola ed il motore (oppure interno al motore se di tipo monocavo DiSEqC) che permette alla parabola di seguire l’arco polare sul quale sono collocati i satelliti durante il suo spostamento da Est a Ovest e viceversa.

Se il polarmount o il motore stesso hanno subito un leggero spostamento, l’arco segnato dalla sua antenna non coincide più con quello polare, soprattutto agli estremi.
Se l’arco è solamente traslato di qualche grado, è sufficiente spostare il gruppo motore-antenna sul palo di qualche millimetro a destra oppure a sinistra.

Se, invece, l’antenna ha subito uno shock più importante, potrebbe essere necessario effettuare nuovamente il puntamento intervenendo anche sull’elevazione e la declinazione. In questo caso, però, è meglio ricorrere ad un tecnico.

Pubblica i tuoi commenti