QboxOne, operatività da espandere

Maggio 2011
Attratto dai racconti di amici sulle meraviglie dei ricevitori Linux ho acquistato un decoder QboxOne. Nessun problema nel collegarlo ma mi sono trovato con poche voci di menu e non rispondenti a quelle da voi riportate negli articoli relativi e, cosa ancor più importante, non legge alcuna card di quelle in mio possesso. E’ meglio provvedere alla sostituzione?

S. Fradenio

Il passo da analogico a ricevitore Linux-embedded è un triplo salto in alto senza rete di protezione: forse avrebbe dovuto documentarsi meglio in Internet in merito ai metodi e alle possibilità dei ricevitori Enigma prima di tuffarsi in un’avventura che si profila più impegnativa del previsto. Trattiamo regolarmente su Eurosat problematiche relative a questa categoria di ricevitori, sia con prove sia con articoli d’approfondimento per fornire indicazioni su come gestire al meglio l’impatto SAT nel suo complesso. Proprio per la vastità dell’argomento è difficile dare una risposta esaustiva, tuttavia cercheremo di indirizzarla al meglio con alcune utili informazioni.
Innanzitutto va ribadito che qualunque ricevitore Enigma è commercializzato con la versione base installata, e questo comporta che la maggior parte delle funzioni “reclamizzate” non siano presenti per motivi di legalità: infatti, come da Lei riportato, i lettori di card non funzionano perché non è presente da una parte del software di controllo (emulatore), da installare soltanto dopo aver dotato il ricevitore di un firmware alternativo. Nel suo caso, consigliamo di scaricare da Internet il programma per l’aggiornamento QboxOneUpdater e di seguire le istruzioni di caricamento di un firmware alternativo come la release SifTeam 1.4c.

Pubblica i tuoi commenti