Radio TV Forum 2011: largo ai player dello Spazio

Luglio 2011
Si è svolta a Roma - presso il Centro Congressi dell’Hotel Melià - l’annuale edizione del Radio Tv Forum, simposio organizzato da Aeranti-Corallo, una delle più prestigiose associazioni nazionali a carattere radiofonico e televisivo. La release 2011 dell’evento ha richiamato (in due giornate consecutive di lavori) tremila persone, intente a partecipare ad incontri, convegni, seminari e workshop, nonché a visitare l’ampia Area Expo dedicata ai nuovi prodotti e servizi tecnologici.

In apertura, Marco Rossignoli, Coordinatore Aeranti-Corallo, ha tenuto un lungo “speech” incentrato sulle difficoltà in cui si dibatte il settore televisivo locale, attualmente privato - dalla Legge di Stabilità 2011 - di 9 indispensabili canali di trasmissione, compresi dal 61 al 69 (il discorso di Rossignoli è reperibile in video al sito www.aeranticorallo.it sezione Galleria Eventi). Molto apprezzato l’intervento di Cristiano Benzi - Presidente di HD Forum Italia e manager Eutelsat – che ha mostrato un nuovissimo mezzo mobile dedicato alla raccolta audio/video “on the road” di contenuti giornalistici e al loro invio immediato in direzione di una piattaforma centrale di diffusione. Il trasporto dei segnali A/V avviene sfruttando il sistema Eutelsat Tooway di seconda generazione, il quale, nel caso specifico, effettua un up-link IP professionale che può raggiungere una velocità massima anche di 20 Mbps, così da poter veicolare, tramite il neonato KA-SAT (in modalità cosiddetta “punto-punto”), stringhe anche “miste” di tipo SD, HD e/o persino 3D.

Il mezzo itinerante è stato assemblato dall’italiana M-Three Satcom, azienda (la cui forza principale è costituita sia da sofisticati mezzi proprietari di produzione e trasmissione TV, sia da un efficientissimo Teleporto Satellitare di servizi, ubicato a Milano) che da qualche tempo è in partnership con la stessa Eutelsat. Al Radio Tv Forum 2011, M-Three ed Eutelsat - rispettivamente rappresentate per l’occasione da Michele Magnifichi nonché da Franco Cataldo e Stefano Pezzana - hanno animato insieme un’apposita conferenza, dalla quale, tra svariate altre cose, abbiamo appreso che Eutelsat:
– dispone oggi di una flotta di 27 satelliti, mentre altri 6 risultano programmati per il lancio entro il 2013;
– trasporta un totale di 3.700 canali, di cui 200 in HD;
– può contare su uno staff internazionale composto da 661 professionisti di 28 diverse nazionalità;
– invia a oltre 8 milioni di telespettatori italiani contenuti Tv dal polo HotBird dei 13° Est, che trasporta ben 422 dei 489 canali diffusi in DTH sul nostro territorio;
– è il primo fornitore nazionale di capacità satellitare atta ad alimentare (essenzialmente tramite i satelliti Atlantic Bird 1 e 2, e Eurobird 3 e 9A) i multiplex DTT di broadcaster come Rai, Mediaset, La7, Rete A ed Europa 7, impegnando un totale di 10 transponder, oltre che più di 380 Mhz di banda celeste e 550 Mbps di traffico passante.

Servizi ai broadcaster “chiavi in mano”
Durante lo stesso incontro, M-Three Satcom ha voluto porre in particolare l’accento sul proprio Teleporto di Milano, inserito all’interno del circuito Fibra Ottica di Interoute ed Eurovisione, nonché collegato in permanenza con i maggiori broadcaster italiani ed europei. In combinazione con i mezzi mobili e il circuito FO, il Teleporto consente di fornire ai broadcaster servizi televisivi “chiavi in mano” riguardanti eventi occasionali in diretta e/o trasmissioni “fisse”. Una grossa novità è costituita dal fatto che, entro settembre, M-Three inaugurerà a Roma un secondo Teleporto, dotato dalle stesse caratteristiche di logistica e sicurezza di cui dispone il suo “fratello” lombardo. Ed eccoci a David Bogi, Direttore Marketing e Comunicazione TivùSat, il quale, in un apposito incontro, ha dichiarato che ormai il numero delle smart card TivùSat sta per raggiungere la soglia di un milione, facendo sì che la piattaforma satellitare gratuita sia diventata - e diventi sempre di più - una “cara amica” delle famiglie italiane. Una “amica” costantemente impegnata a portare quasi 60 canali Tv (anche di emittenti locali, come, per esempio, Telenova, Maremma Channel o Toscana Channel) e vari canali Radio in zone orografiche nazionali caratterizzate da difficoltà di ricezione dei segnali in Digitale Terrestre. Il manager ha poi sottolineato come ormai il canale 101 di TivùSat sia diventato un’autentica “fucina HD”, replicando in pratica tutti i programmi in “Alta” (nativi o up-gradati) trasmessi dal canale DTT 501 RAI.

Elevato interesse per il 3D
Oltre che il tema HD, il Radio TV Forum ha affrontato in modo esteso (nel corso di una ricca convention, promossa dalla filiale italiana della SMPTE, l’organizzazione mondiale degli standard cine-televisivi) anche l’argomento 3D. Per ragioni di spazio, scriviamo solo che Massimo Bertolotti, responsabile Innovation & Platform Engineering di SKY Italia, ha evidenziato come la Pay satellitare sia sempre più impegnata nelle proposizioni stereoscopiche: dalla finale di Champions League, alle semifinali e finali del torneo tennistico Roland Garros, dal match tra Francesca Schiavone e Marion Bartoli, fino all’edizione 2011 degli incontri di Wimbledon. Bertoletti ha poi spiegato che - seppure con determinate riserve - SKY Italia guarda ora con un certo interesse anche verso l’approccio di trasmissione 3D retro-compatibile in HD 2D.

Di questo tipo d’approccio ha parlato con dovizie di particolari anche Alberto Morello, Direttore del CRIT (Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica) RAI di Torino, precisando che il sistema retro-compatibile promosso da RAI “&C” risulta oggi denominato 3D-DVB (finora, il sistema non aveva ancora un nome). Sempre Morello, inoltre, ha accennato per la prima volta al formato T2-Mobile, evoluzione dello standard DVB-T2 con particolare attenzione alla robustezza in mobilità e alla riduzione dei consumi energetici. A parere del dirigente, il T2-Mobile - le cui specifiche definitive sono attese entro fine anno - si qualifica come preferibile di gran lunga al DVB-H (che non ha ottenuto successo), in virtù delle sue caratteristiche tecnologiche, decisamente avanzate.

ASTRA “parla” in italiano
Il Radio Tv Forum 2011 ha fatto registrare la partecipazione anche di SES ASTRA, tramite Pietro Guerrieri, da novembre 2010 in carica in qualità di General Manager alla sede di SES ASTRA Italia, dislocata a Roma. «Nonostante -  ha spiegato Guerrieri - siano trascorsi da novembre solo alcuni mesi, l’ufficio italiano, che in precedenza aveva una funzione essenzialmente di rappresentanza, ha assunto un carattere soprattutto commerciale, stabilendo intese con vari protagonisti nazionali della comunicazione televisiva. Per esempio, al carrier Tivuitalia (che trasporta via Digitale Terrestre anche il canale Sportitalia) forniamo servizi sia di alimentazione dei suoi trasmettitori DTT, sia di back-up e incremento inerenti la stessa alimentazione dei Tx. Un contratto di fornitura simile, poi, è stato da noi firmato con la società Profit (carrier di canali come Odeon Tv e Telecampione) a supporto di alcuni suoi trasmettitori DTT. Inoltre, abbiamo stabilito accordi anche con TIMB (Telecom Italia Media Broadcasting, che cura l’emissione di canali televisivi riconducibili non soltanto a La7) per la fornitura di capacità satellitare da utilizzare per servizi di contribuzione occasionali o anche permanenti».

«Tuttavia, la novità di maggiore rilievo - ha proseguito Guerrieri - si riferisce al fatto che l’operatore italiano Promosat ha siglato ad aprile un contratto di capacità per l’emissione dei contenuti del canale ABChannel attraverso la posizione orbitale ASTRA a 19.2° Est. ABChannel ospita una programmazione - in lingua italiana - inclusiva di rubriche riguardanti argomenti di interesse generale, momenti di informazione, documentari, nonché contenuti di intrattenimento quali cartoni animati, film e telefilm. In definitiva, con tutto questo abbiamo dimostrato che ora ASTRA “parla” in italiano non solo dai 36mila chilometri di altezza, ma anche con interlocutori nazionali situati entro un “raggio terrestre” molto più vicino!».

Pubblica i tuoi commenti