RAI ed Eutelsat per l’innovazione tecnologica

Marzo 2010. Diversi i temi tecnologici oggetto di ricerca e sperimentazione: la TV3D in Alta Definizione, lo sviluppo di reti innovative per l’alimentazione di ripetitori urbani per reti DVB-H/S ibride satellite-terrestre e reti digitali terrestri DVB-T2, la distribuzione satellitare di segnali HD di prima e seconda generazione, lo sviluppo di servizi in banda Ka e attraverso reti IP via satellite, la distribuzione di servizi multimediali interattivi su reti satellitari con canale di ritorno.

L’accordo consolida il rapporto pluriennale che ha già visto Eutelsat e RAI, attraverso la Direzione Strategie Tecnologiche con il Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica di Torino, collaborare su più fronti di ricerca.

Nel febbraio 2006, in occasione dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, Rai ha realizzato in collaborazione con Eutelsat la prima trasmissione in Europa di segnali HD Mpeg-4 su piattaforma DTT.

Nel Settembre 2008, RAI ha inserito Eutelsat nel gruppo di ricerca formato, tra gli altri, da NHK, BBC ed EBU e che ha portato a realizzare presso il Salone IBC di Amsterdam la “prima mondiale” di trasmissione via satellite di segnali SuperHiVision con risoluzione pari a 16 volte quella dell’attuale Full HD.

Dagli inizi del 2008, RAI ed Eutelsat collaborano allo scopo di realizzare, nell’area di Torino, la prima rete sperimentale DVB-H/S da utilizzare come piattaforma di validazione tecnica per servizi applicati alla mobilità (televisione mobile, radio digitale via satellite, infomobilità indirizzata ai veicoli in movimento).

www.eutelsat.it
www.crit.rai.it

Pubblica i tuoi commenti