RAI rinnova i portali web

Aprile 2009. Accesso rapido e su misura a tutti i contenuti RAI, 22 canali su Rai.tv e alta qualità dell’immagine: sono solo alcune delle novità messe in campo da RaiNet, la consociata RAI per lo sviluppo delle nuove tecnologie, per rafforzare il brand dell’azienda sul web.

Obiettivo fondamentale dei nuovi strumenti sarà ottimizzare la fruizione di video e notizie, in linea con gli altri grandi broadcaster europei.
Secondo il direttore di RAI Nuovi Media e amministratore delegato di RaiNet, Piero Gaffuri, «l’offerta online è sempre più centrale per l’azienda e per i suoi utenti come dimostra il record di oltre un miliardo di pagine viste nel 2008. Il nostro programma, in coerenza con il Contratto di Servizio, è quindi quello di produrre una personal Tv applicando i contenuti Rai alle nuove piattaforme».

Le trasformazioni sono evidenti già dalla nuova home page di Rai.it, ora riprogettabile da ciascun utente nei contenuti e nella forma.
Il nuovo portale, infatti, offre la possibilità di scegliere i contenuti da visualizzare (oltre 14 box tematici tra cui news, sport, viaggi, fiction, Tv, ecc.), il loro posizionamento nella pagina e gli aggiornamenti tematici con i feed RSS.

Personalizzabili anche i colori della grafica di sfondo del nuovo layout, che mette in evidenza in modo più immediato tutti gli elementi multimediali disponibili (dirette Tv e canali web, live radio, contenuti on demand, vodcast e podcast).

Su Rai.it si moltiplicano anche i servizi, con nuove sezioni di pubblica utilità e svago: dalla guida ai programmi - compresi i palinsesti di canali digitali, web tv e satellitari - all’oroscopo settimanale al meteo, viabilità e borsa.

Inoltre, per gli appassionati delle news, nasce Rai Notizie, la porta di accesso unitaria a tutta l’informazione in diretta e on demand, con i Tg delle tre testate nazionali, le 21 edizioni del Tgr Regionale, il Tg Sportivo, la diretta live e i servizi di RaiNews24, le ultime edizioni dei Giornali RadioRai.

Il nuovo portale, inoltre, consente agli utenti di creare una versione personalizzata di Rai.tv, con le segnalazioni dei contenuti multimediali più visti e dei più votati.

È la prima tappa di un percorso più ampio che prevede tra breve la messa on line di MyRai.tv, un’area in cui ciascuno potrà creare le proprie playlist audio e video.
Seguiranno nei mesi successivi la sperimentazione dell’Alta Definizione web, il restyling strutturale dei portali di rete, la creazione di una video community e di un portale dedicato alle piattaforme mobile.

www.rai.it
www.rai.tv

Pubblica i tuoi commenti