Ricevitore DTT FTA HDTV TechniSat DiGYBOXX T4

In sintesi
Con il nuovo decoder DigyBoxx T4, TechniSat ha fatto tesoro della propria esperienza per garantire, in modo semplice ed efficace, l'accesso ai nuovi canali DVB-T HD free-to-air, destinati a crescere con il progressivo completamento del processo di digitalizzazione in Italia.
Rispetto al passato, però, il costruttore tedesco ha concesso qualcosa in più alla tecnologia, offrendo la videoregistrazione dei programmi televisivi senza tuttavia rinunciare al suo ottimo menu OSD, alle numerose informazioni tecniche sui segnali ricevuti, alla praticità delle procedure di sintonia, alla velocità dello zapping, alla sensibilità del tuner e al telecomando multifunzione.
Forse la guida EPG non è così “ricca” come negli altri modelli TechniSat ma per il target a cui è destinato il DigyBoxx T4 ci si può accontentare. In evidenza anche l'originale ed elegante design “a cuneo” e le dimensioni compatte che facilitano l'integrazione in qualsiasi arredamento.

Luglio 2010. Dopo aver esaminato nei mesi scorsi diversi decoder digitali satellitari e terrestri “targati” TechniSat, dai più semplici free-to-air ai PVR multifunzione, questo mese ci occupiamo di una delle proposte più recenti, il DigyBoxx T4.
Si tratta di uno zapper di nuova generazione e dalle dimensioni contenute che ripropone il meglio delle funzioni e dotazioni degli altri modelli dell'azienda tedesca, come il menu OSD pratico e dettagliato, la ricerca canali automatica e manuale, l'alimentazione da remoto di antenne attive.

Il principale elemento di distinzione è il tuner DVB-T Mpeg-2/Mpeg-4 H.264 con cui possiamo sintonizzare i canali in Alta Definizione trasmessi in chiaro e la porta USB che, grazie al recentissimo aggiornamento firmware, ha abilitato la videoregistrazione dei programmi televisivi su dispositivi USB, sia istantanea sia programmata attraverso il timer manuale o automatico (via EPG).

Troviamo inoltre l'utile display numerico a Led che si trasforma in orologio in modalità stand-by, la presa HDMI con protezione HDCP disattivabile da menu, 2 Scart e l'uscita audio digitale coassiale. Ai principianti è dedicata la pratica funzione di autoinstallazione che si attiva alla prima accensione dell'apparecchio e guida l'utente passo dopo passo alla configurazione ottimale, ricercando anche eventuali aggiornamenti firmware disponibili on air.

Il decoder DigyBoxx è disponibile anche nelle versioni “pay” con modulo CAS integrato (Viaccess oppure Conax) dedicate ai vari Paesi europei con offerte locali a pagamento e adotta l'originale forma a cuneo già vista nei modelli MF4-S con la cornice del display e i tasti frontali cromati.

Eccellente Menu
Il menu OSD a corredo del decoder Digyboxx T4 ricalca quello degli altri prodotti TechniSat, seppur con qualche piccola differenza.
La grafica ad alta risoluzione è combinata con i caratteri puliti e di grandi dimensioni per facilitare la lettura, la presenza della barra di aiuto ai piedi del teleschermo mostra le opzioni possibili associate ai tasti colorati del telecomando, l'organizzazione delle voci e dei sottomenu assicurano infine una navigazione semplice ed efficace soprattutto da parte dei principianti.

Il menu principale che appare in sovrimpressione alle immagini televisive mostra i titoli delle 7 sezioni, ovvero Ricerca canali, Impostazioni, Organizzazione timer, Organizzazione elenchi TV, Organizzazione elenchi radio, DVR e Lingua menu.

Ricerca canali attiva la procedura di sintonizzazione automatica e manuale. Organizzazione timer permette di programmare fino a 8 eventi come promemoria/registrazione e di visualizzarne l'elenco.

Le voci Organizzazione elenchi TV e Radio comprendono tutte le funzioni per creare un massimo di 6 liste preferite copiando i canali desiderati dalla lista generale, ordinarli, cancellarli, ecc.

DVR è la porta d'accesso all'unità USB per la riproduzione e gestione delle registrazione (PVR).

Lingua si riferisce all'idioma utilizzato nel menu e nelle altre finestre OSD (EPG, banner, ecc.).

La sezione Impostazioni contiene a sua volta 7 sottomenu: Impostazioni controllo genitori (Parental Control - blocco menu/canali tramite password e per limiti d'età).
Impostazioni base (scelta Paese e fuso orario automatico/manuale, attivazione alimentazione 5 Vcc per antenne attive e amplificatori, impostazione standby automatico in caso di inutilizzo).
Impostazioni Audio/Video (risoluzione HDMI automatica/576p/720p/1080i, formati schermo e immagine 4:3/16:9/bordi neri-letterbox/zoom-pan&scan, protezione HDCP, ritardo audio - lipsync 0…250 ms, formato audio digitale stereo o multicanale, livello uscita audio digitale da 0 a 20 dB).
Impostazioni lingua
(menu, audio primario/secondario, sottotitolo primario/secondario, modalità sottotitoli normale/ipoudenti).
Regolazione antenna
(indicazione grafica del livello/qualità del segnale di un canale selezionabile).
Configurazione sistema
(codice prodotto, versioni bootloader/soft-ware/hardware, numero di serie).
Impostazioni servizio
(reset di fabbrica, eliminazione canali, aggiornamento software OTA).

Sintonia automatica e manuale senza LCN
Il decoder DigyBoxx T4 dispone di due differenti modalità di ricerca: automatica e manuale.
La sintonia automatica esegue una scansione automatica dello spettro UHF e VHF (tutti i canali da 178 a 858 MHz), rileva i multiplex attivi e memorizza i canali contenuti, mentre quella manuale si concentra su un singolo canale/multiplex con l'ausilio di una barra di livello segnale che conferma il corretto agganciamento della portante.
In caso di necessità, possiamo fare affidamento al sottomenu Regolazione antenna che mostra anche la barra della qualità del segnale con il dato in percentuale.

Durante la ricerca, una finestra elenca le emittenti radiotelevisive rilevate e memorizzate, la frequenza esaminata con il canale di riferimento mentre al termine viene riportato un riassunto della scansione (numero TV, radio, servizi criptati e nuovi servizi). Non è previsto però un filtro per impedire la memorizzazione delle pay-tv, ma con il Navigatore (lista canali) si possono escludere tali emittenti dall'elenco.

L'assenza della funzione di ordinamento LCN che riposiziona i canali in base alla numerazione italiana (1-Raiuno, 2-Raidue, 3-Raitre, 4-Retequattro, 5-Canale 5, 6-Italia 1, 7-La7 e così via), obbliga l'utente a procedere con la creazione di una lista preferita e il suo ordinamento manuale. Tuttavia, non appena questa funzione sarà perfezionata e l'Agcom avrà finalmente stabilito regole comuni con le Tv locali, è molto probabile che TechniSat deciderà di implementarla in uno dei prossimi aggiornamenti firmware.
L'elenco dei canali (Navigatore) si richiama con il tasto Ok del telecomando e mostra le emittenti della lista generale (tutte o solo quelle gratuite) e di quelle preferite.

Banner chiaro ed informazioni tecniche dettagliate
Anche il banner canale è chiaramente visibile grazie ai caratteri ben definiti di colore nero su sfondo bianco e ricco di informazioni come il numero e il nome del canale, la lista di appartenenza (es. TV gratuita), l'orologio, il titolo del programma in onda con l'orario di inizio/fine, oltre a diverse icone relative a teletext, sottotitoli, codifica, Dolby, formato 16:9, ecc. Una finestra aggiuntiva, questa volta di colore grigio, mostra invece le informazioni sulla lingua dell'audio e dei sottotitoli in presenza di tracce multiple (es. audio italiano/originale/inglese).

Premendo una o due volte il tasto Info si possono visualizzare le informazioni dettagliate sulla programmazione (una volta per l'evento attuale e due per quello successivo) come la trama, il titolo dell'episodio, i protagonisti, ecc. mentre per quelle tecniche bisogna fare riferimento ai tasti di colore rosso (frequenza, larghezza di banda, modulazione, FEC, intervallo di guardia, modalità di trasmissione offset, BER, pacchetti errati, errori accumulati), verde (PID, formato audio/video, formato immagine, frame-rate, risoluzione, modalità audio, frequenza di campionamento), giallo (accesso condizionato adottato) e blu (ID servizio/rete/stream di trasporto, nome rete e canale).

La guida EPG mostra gli eventi in programma, quasi sempre limitati a quello attuale e successivo, per ciascun canale evidenziato nella finestra di sinistra, l'orario di inizio/fine con gli eventuali approfondimenti e le immagini in miniatura.
Con il tasto giallo (Giorno) possiamo scegliere la data del palinsesto, con quello rosso impostiamo l'elenco canali filtrato/preferito o si programma direttamente il timer, mentre con quello verde si commuta la visualizzazione degli approfondimenti e della lista eventi.

PVR essenziale ma efficace
Con il nuovo firmware TNT HD 1.1.9 testato in anteprima grazie all'interessamento di Eldor Innovazione, distributore ufficiale dei prodotti TechniSat in Italia, il decoder DigiBoxx T4 può finalmente sfruttare le potenzialità della porta USB e registrare i programmi televisivi sia a definizione standard che HD, archiviandoli su Pen Drive o HDD, preferibilmente con alimentazione supplementare o autoalimentati a basso consumo.

Gli strumenti associati alla funzione PVR sono essenziali ma efficaci: la registrazione si attiva con il tasto REC con durata predefinita (e non modificabile) di 30 minuti o in base all'orario di fine del programma in onda (dati EPG), si blocca temporaneamente e si riprende con Pause/Play (Timeshift - tasto giallo), si interrompe definitivamente con Stop (verde).

Durante la registrazione possiamo anche rivedere una scena trascorsa (<> - tasto blu). Una barra di colore giallo ai piedi del banner mostra il buffer di registrazione e si “accorcia” quando è attivo il TimeShift. Tramite la sezione DVR del menu si accede al contenuto dell'unità USB e quindi alle registrazioni che assumono il nome del canale oppure dell'evento “prelevato” dalla guida EPG (se disponibile), accompagnate anche dalle informazioni sulla durata, la data e l'ora di registrazione e lo spazio libero/totale del disco.

Con il tasto Ok si avvia la riproduzione (supportata dalle funzioni pausa, stop, avanzamento rapido, ecc.) mentre con quelli colorati possiamo formattare il disco, impostare il timer, cancellare la singola registrazione oppure ordinarle tutte per data, nome o canale. I file delle registrazioni, in formato Mpeg-2 (SD) o Mpeg-4 TS (HD), possono essere copiati su PC e riprodotti con i comuni software gratuiti reperibili in Rete come Media Player Classic.

Collegamenti possibili
Il pannello posteriore ospita i connettori d'antenna IEC (ingresso con possibilità di alimentazione + 5Vcc e uscita passante per Tv), la porta USB 2.0 di tipo host (upgrade/PVR), l'uscita AV digitale HDMI, 3 Cinch per l'uscita audio (digitale elettrica S/Pdif e analogica), due Scart compatibili con i segnali video CVBS e RGB, la presa di alimentazione (ingresso DC).

Le uscite audio digitali sono compatibili con i formati PCM e Dolby AC3 (Digital e Digital Plus), la Scart VCR accetta in ingresso i segnali audio e video CVBS/RGB per il successivo bypass verso la Scart TV mentre la HDMI supporta la protezione HDCP (disattivabile da menu), la regolazione del sincronismo AV (lipsync da 0 a 250 ms) e del livello audio da 0 a 20 dB per mantenere su Tv e sistemi Home Theater il volume allineato a quello delle altre sorgenti come DVD/Blu-ray e decoder satellitari.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi antenna: 1, con possibilità di tele-alimentazione +5 Vcc - max 30 mA
Uscite antenna: 1, passante
Decodifica video: Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264 AVC - Profili MP@ML, MP@HL
Decodifica audio: Mpeg Layer I-II, AAC (HE-AAC lev 4), Dolby Digital, Dolby Digital Plus
Frequenza di ingresso: 48,25÷82,25 MHz (VHF I); 177,5÷227, 5 MHz (VHF III); 474÷858 MHz (UHF IV/V)
Canali memorizzabili: 1000
CPU: Nec MC10087F1
Memoria SDRam/Flash: n.c.
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS Out, RGB Out; VCR: CVBS In/Out, RGB In); 1 HDMI con HDCP (disattivabile da menu)
Connessioni Audio: 2 Scart e 2 Cinch (analogico stereo Out), 1 Cinch e 1 HDMI (digitale elettrico S/Pdif Out compatibile Dolby AC3)
Altre prese: USB 2.0 host tipo A, jack coassiale di alimentazione
Teletext: Integrato con 1000 pagine di memoria e disponibile sulle uscite video analogiche e digitali (VBI)
Altre funzioni: PVR Ready su dispositivi USB, auto-installazione, sintonia automatica/manuale, Parental Control (blocco canali/menu e fascia età visione programmi), timer, liste canali preferiti (6), aggiornamento firmware OTA/USB, display led, telecomando multifunzione, stand-by automatico programmabile, regolazione lipsync HDMI e livello audio digitale, HDCP disattivabile
Alimentazione: 12 Vcc - 1 A (tramite alimentatore esterno 100÷240 Vac - 50/60 Hz)
Consumo: 12 watt max (< 7 watt in standby)
Dimensioni (LxAxP): 295x45x135 mm
Peso: 460 g
Prezzo: Euro 129,00

DA SEGNALARE
+ Tuner Mpeg-2/4 HD
+ PVR Ready via USB
+ Design sottile ed elegante
+ Facilità d'uso e installazione
+ Zapping veloce e preciso
+ Telecomando multifunzione
-  Ordinamento LCN al momento non disponibile

Dati apparecchio in prova
SW: TNT HD 1.1.9 (11/05/2010)
HW: EMMA3 - 1994967319
Bootloader: 0.6

PER INFORMAZIONI
Eldor Innovazione
www.eldorinnovazione.com
Tel. 031 636111

Pubblica i tuoi commenti