Ricevitore DTT FTA ID Digital TR 6500 PVR

In sintesi
A prima vista potrebbe sembrare l'ennesimo zapper PVR con le solite funzioni e soluzioni già viste in altri modelli (organizzazione menu in primis), ma dopo un attento esame il TR 6500 PVR si rivela un prodotto originale, quasi unico grazie a un menu perfetto arricchito da alcuni “plus” molto interessanti (upgrade OTA, backup settaggi), da una buona affidabilità (i reboot forzati sono molto rari), da un telecomando finalmente all'altezza della situazione e da un design lineare e pulito. Il PVR è quasi perfetto soprattutto se si utilizza un hard-disk, il bassissimo consumo in standby permette di lasciare l'apparecchio sempre collegato alla rete elettrica, mentre il Led verde sul pannello frontale consente di capire all'istante se l'apparecchio è acceso e sta ricevendo i segnali dall'antenna. Peccato solo che il Mediaplayer non sia compatibile con i file video e che non sia disponibile l'utile funzione di aggiornamento automatico della lista canali durante lo standby.

Maggio 2010. ID Digital ha sviluppato una ricca gamma di set-top-box digitali dedicati alla ricezione dei canali terrestri contraddistinti da prezzi contenuti, praticità d'uso ed affidabilità.
La novità più recente, chiamata TR 6500 PVR, è uno zapper DTT semplice e compatto, certificato da DGTVi con il bollino grigio e dotato della porta USB idonea sia alla videoregistrazione dei programmi sia alla riproduzione di foto Jpeg e brani musicali Mp3.

Gli zapper PVR Ready risultano sempre più graditi dai telespettatori italiani perché, a fronte di un piccolo sovrapprezzo, mettono a disposizione una funzione utile ed efficace che sostituisce egregiamente il caro vecchio VCR.

Elegante e concreto con il suo design lineare e pulito, il TR 6500 PVR si presenta come uno zapper multimediale tuttofare, facile da configurare ed elementare nell'utilizzo quotidiano.
La videoregistrazione dei programmi in chiaro avviene su dispositivi USB collegati alla porta laterale ed è supportata dalla funzione Time Shifting, la pausa intelligente che blocca la visione di un evento e la riavvia successivamente senza perdere nemmeno una scena.

La porta USB è utilizzabile anche per aggiornare il firmware, trasferire i settaggi e riprodurre file musicali e immagini. Il parco connessioni comprende 2 Scart per Tv, VCR/DVD-R e l'uscita audio digitale coassiale mentre tra le funzioni “base” troviamo le liste preferite (8), il Parental Control, l'ordinamento LCN, il gioco Gomoko, l'aggiornamento firmware via OTA e il supporto a EPG, teletext e sottotitoli.

Sia la versione base sia quella PVR rispettano le nuove normative sull'ecodesign stabilite dall'Unione Europea per il risparmio energetico sulle apparecchiature domestiche grazie al consumo in standby inferiore a un watt.

Menu facile e intuitivo
Il menu OSD è simile a quello di altri zapper PVR per quanto riguarda l'organizzazione delle sezioni e delle voci ma adotta una grafica originale con le icone delle sezioni posizionate sulla destra che ruotano con i tasti freccia destra/sinistra, il titolo selezionato al centro e le voci contenute in una finestra a sinistra e richiamabili con le frecce su/giù.
Da qualsiasi punto del menu è possibile conoscere la versione firmware installata premendo il tasto Info.

Le icone sono associate alle 5 sezioni di menu, ovvero Tv, Radio, USB, Gioco e Setup.
Le sezioni Tv e Radio permettono di richiamare la guida EPG (disponibile anche con il tasto Guide del telecomando) e di impostare l'elenco dei canali radiotelevisivi in base alle proprie preferenze.
Ad esempio, possiamo “evidenziare” un'emittente per fare in modo che appaia in una o più liste preferite (8 riconoscibili dalle icone che appaiono sotto la preview video), modificarne il nome, cambiare la posizione nell'elenco (anche in seguito all'ordinamento LCN), ordinare i canali per lettera alfabetica, multiplex di appartenenza, segnale (in chiaro/codificato), ricercarli per parola chiave, cancellarli, bloccarli tramite password oppure renderli invisibili per impedirne l'accesso durante lo zapping sequenziale pur consentendo il richiamo diretto.
A supporto di tutte le operazioni sono disponibili le immagini televisive in miniatura e i dati tecnici del canale selezionato (canale VHF/UHF, frequenza, PID video e audio).

L'accesso ai file Jpeg (fotografie digitali) e Mp3, all'elenco delle videoregistrazioni e ai settaggi del PVR si trovano in USB.

La sezione Gioco contiene il videogame Gomoku, il calendario perpetuo e la calcolatrice.

Setup concentra le voci che permettono di impostare il decoder per la ricezione dei multiplex digitali (Paese, ordinamento LCN, lingua OSD, audio e sottotitoli), l'orologio e il datario (controllo manuale/automatico e fuso), il collegamento a Tv e VCR (formato immagine, standard, uscita video Scart TV RGB/CVBS, regolazioni tono pelle e livello nero), il Parental Control (blocco menu installazione e canale, livello censura), il Timer per la visione e la registrazione (canale, data, ora, ripetizione, ecc.), l'aggiornamento firmware (via USB ed etere automatica/manuale con possibilità di effettuare la ricerca delle nuove versioni anche in standby) e il backup dei settaggi. Sempre in questa sezione troviamo la funzione di reset per il ripristino delle impostazioni di fabbrica (cancellazione settaggi e canali) e le procedure di sintonizzazione automatica (tasto rosso) e manuale (verde).

Ricerca manuale e automatica con LCN
Il sottomenu Installazione (sezione Setup), che si attiva anche in automatico alla prima accensione del decoder, guida l'utente alla ricerca dei canali digitali terrestri in base alle tradizionali modalità automatica e manuale.

L'Auto Scan elimina il precedente database canali (se presente) e passa in rassegna le bande VHF (canali D, 6, E, 7, F, 8, G, 9, H, H1, H2) e UHF (21-69) rilevando i multiplex attivi e memorizzando i canali radiotelevisivi disponibili, sia in chiaro sia criptati, mentre quella manuale permette di ricercare un singolo multiplex digitando il numero del canale dal quale trasmette (es. 37) e verificando immediatamente la presenza e l'agganciamento della portante tramite le barre di potenza e qualità.
I parametri di frequenza e larghezza di banda non sono modificabili dall'utente e variano quindi in base al canale VHF/UHF selezionato.

Durante la scansione vengono mostrati sullo schermo il numero dei multiplex rilevati, il canale esaminato con tanto di frequenza e larghezza di banda, la barra di avanzamento, i nomi delle emittenti radiotelevisive trovate con il numero sequenziale o fornito dalla tabella LCN (se impostata su ON), il numero totale dei canali Tv e Radio memorizzati.

In caso di conflitto LCN, ovvero se due o più emittenti “reclamano” la stessa posizione, appare un messaggio che invita a scegliere il canale desiderato.
Tuttavia, se l'utente ignora il messaggio, dopo pochi secondi il decoder sceglie automaticamente il canale evidenziato e la procedura di ricerca riprende fino al completamento della scansione della banda UHF (o al successivo conflitto LCN).

La scelta del canale desiderato si effettua come di consueto tramite i tasti numerici del telecomando (accesso diretto), le frecce su/giù del comando multidirezionale (zapping sequenziale) oppure tramite il “navigatore” che appare sullo schermo con il tasto OK mostrando l'elenco generale (Visib.) o quelli preferiti (Pref.).

EPG con timer automatico
Il banner canale che appare in sovrimpressione alle immagini televisive durante lo zapping (o con il tasto i del telecomando) è graficamente pulito e ricco di informazioni. Tra queste il numero e il nome del canale, i titoli del programma in onda e di quello successivo (con l'orario di inizio), l'orario e la data correnti.

Se l'emittente offre i servizi teletext/sottotitoli, è criptata, bloccata da password o presente in uno o più liste preferite, le relative icone si colorano.
Premendo una o due volte il tasto Info, appare sopra al banner una finestra con i dettagli sulla programmazione (titolo, orario di inizio/fine, approfondimenti) oppure con i dati tecnici del segnale (nome e numero canale, frequenza, larghezza di banda, costellazione, intervallo di guardia, FFT, PID, gerarchia, ecc.) e le barre di livello e qualità del segnale.
Le informazioni tecniche risultano molto utili per verificare il funzionamento dell'impianto di ricezione ed operare gli eventuali correttivi.

La guida EPG mostra invece il palinsesto dei singoli canali delle liste generale e preferite, le immagini in anteprima, la data e l'ora correnti, è navigabile con i tasti freccia (per il cambio di canale/evento/giorno) ed è associata al timer per consentire la programmazione di un promemoria oppure della registrazione dell'evento in modo completamente automatico.

Questa funzione risulta molto utile soprattutto se il broadcaster invia i palinsesti quotidiani o, ancora meglio, settimanali così da permettere la prenotazione con largo anticipo.
Al momento, però, solo i canali RAI e Telecom inviano questi dati mentre Mediaset e altri si limitano all'evento attuale e successivo.

Registrazione e pausa intelligente
La funzione principale della porta USB collocata sul pannello frontale è quella di registrare i programmi televisivi su Pen Drive e hard-disk portatili.
In questo modo, il TR 6500 PVR si trasforma in un Personal Video Recorder gestibile in modalità manuale (tasto REC per iniziare la registrazione e Stop per bloccarla), OTR (attivazione manuale e stop automatico dopo un intervallo prefissato da menu e modificabile in corso di registrazione) oppure automatica (attivazione e spegnimento automatici via Timer).

La presenza del Timeshift, la cosiddetta “Pausa intelligente”, permette di bloccare temporaneamente la trasmissione di un programma che si sta guardando o registrando e di salvare sul dispositivo USB il flusso “live” in modo da poterlo rivedere successivamente senza perdere alcuna scena.
Ciò significa anche poter fare un replay istantaneo di una scena appena trascorsa (es. un gol) mentre è in corso la registrazione, navigare liberamente su quanto è stato registrato fino a quel momento con i tasti » e » (a velocità variabile - 2x, 4x, 8x, 16x, 32x), interrompere e riprendere la registrazione tutte le volte che si desidera.

Si può scegliere (da menu) se attivare il Timeshift manualmente con il tasto Pausa oppure automaticamente ogni volta che si cambia canale.
In quest'ultimo caso, il decoder registra in background tutto quello che viene trasmesso (fino ad esaurire lo spazio impostato sempre da menu - es. 20 GB) e, in più, si comporta come se operasse in modalità manuale.

Per registrare diverse ore di programmi e in modo fluido, soprattutto con il Timeshift che richiede al dispositivo il doppio lavoro di registrazione e riproduzione contemporanee, è indispensabile utilizzare periferiche veloci e capaci.
Per brevi registrazioni occasionali si può quindi optare per una Pen Drive da 4 o 8 GB mentre per il Timeshift e le registrazioni frequenti (un'ora occupa 1,5-2,5 GB) sono certamente consigliati gli hard-disk di ultima generazione autoalimentati, che il decoder TR 6500 PVR ha dimostrato di riconoscere e gestire perfettamente senza blocchi o squadrettamenti.

Le registrazioni vengono salvate nella cartella MyRecord del dispositivo USB in singole sub directory create con il nome del canale e la data di registrazione. Sono suddivise in tanti file TS (Transponder stream MPEG-2 da 255 MB per snellire le operazioni di salvataggio e riproduzione) gestibili anche da PC, Mediacenter e Mediaplayer stand-alone.

Naturalmente possiamo riprodurre le registrazioni anche dallo stesso decoder tramite i sottomenu Registrazioni > Elenco della sezione USB: una finestra mostra l'elenco, l'anteprima video (singola o multipla con il tasto Digest), i dati tecnici (canale, data, ora inizio/fine, durata in ore/minuti/secondi) ed il comando per la cancellazione definitiva.

Mediaplayer per foto e musica, no video
Tramite le voci Album e Musica della sezione USB vengono riprodotte sullo schermo televisivo o su un impianto Hi-Fi/Home Theater fotografie digitali in formato Jpeg e brani Mp3 presenti sul dispositivo USB.
Il Mediaplayer non è invece compatibile con file video “esterni” di tipo Mpeg e AVI (es. DivX). Anche in questo caso le operazioni da compiere sono assolutamente banali: basta selezionare la cartella che ospita i file, scegliere quello desiderato e premere OK.

Gli Mp3 beneficiano dei comandi di avanzamento veloce, pausa, stop, ripetizione singola/totale, riproduzione casuale mentre le foto possono essere ruotate, zoomate, riprodotte in sequenza con sottofondo musicale ed effetti di transizione, visualizzate in miniatura all'interno della pagina mosaico.

La porta USB è idonea anche all'aggiornamento del firmware ed alla copia delle impostazioni e dei setting tra decoder. Quest'ultima funzione è particolarmente indicata per i gestori di alberghi che devono “digitalizzare” un gran numero di televisori oppure per gli installatori che sono costretti a programmare i decoder uno ad uno.
Basta copiare i settaggi del decoder “master” su una chiavetta USB e trasferirli (tramite la voce Update da USB) a quelli “slave” per avere un “clone” perfetto in pochi secondi.

Collegamenti possibili
A partire da destra troviamo il cavo di alimentazione (230 Vca), l'uscita audio digitale elettrica (Cinch S/Pdif compatibile AC3), le Scart TV (con uscita video CVBS/RGB) e VCR (CVBS), i connettori IEC Ant In (ingresso antenna terrestre) e RF Out (uscita antenna passante per Tv, VCR e DVD-R).

La presa Ant In non prevede alcuna alimentazione per antenne attive mentre la Scart VCR accetta in ingresso segnali video RGB/CVBS e audio analogici per il bypass verso la Scart TV (funzione passante) con decoder in standby.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi antenna: 1
Uscite antenna: 1, passante (47÷867 MHz)
Frequenza di ingresso: 174÷230 MHz (VHF III) e 470÷860 MHz (UHF IV/V)
Tuner: DVB-T Mpeg-2
Canali memorizzabili: 1000
CPU: CT216T
Memoria  Flash/SDRam: 1/8 MB
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS Out, RGB Out; VCR: CVBS In/Out, RGB In)
Connessioni Audio: 2 Scart (analogico stereo Out), 1 Cinch (digitale elettrico S/Pdif Out compatibile Dolby AC3)
Modulatore RF: No
Presa RS232: No
Altre prese: USB 2.0 host tipo A
Teletext: Integrato e disponibile sulle uscite video (VBI)
Bollino DGTVi: Sì, grigio
Altre funzioni: PVR e Mediaplayer su dispositivi USB, Timeshift, sintonia automatica/manuale, fermo immagine digitale, ordinamento canali LCN, upgrade firmware via OTA/USB, copia impostazioni/settings tra decoder via USB, timer manuale/automatico via EPG, liste preferite (8), gioco, calendario, calcolatrice
Alimentazione: 180÷264 Vca / 50÷60 Hz
Consumo: 9 watt max (< 1 watt in standby)
Dimensioni (LxAxP): 210x40x160 mm
Peso: 660 g
Prezzo: Euro 49,90

DA SEGNALARE
+ PVR Ready e Timeshift via USB
+ Mediaplayer Mp3 e Jpeg (no video)
+ Semplicità d'uso e configurazione
+ Liste canali preferiti
+ Ordinamento LCN
+ EPG con timer PVR
+ Copia settaggi/canali

Dati apparecchio in prova
S/W: LT 101 V 1.05 (216T PVR64)

PER INFORMAZIONI
Mediasat
www.mediasat.com
Tel. 0471 543777

Pubblica i tuoi commenti