Ricevitore SAT C.I. Megasat 3100CI

In sintesi
Megasat 3100CI è un decoder che fa della semplicità d’uso e del prezzo contenuto i suoi cavalli di battaglia. Offre tutto il necessario per sintonizzare qualunque canale pay e free (anche attraverso le “patch” scaricabili dalla rete) e adattarsi a molteplici tipologie di impianto: dal semplice monofeed fino al motorizzato monocavo. Il parco collegamenti è più che adeguato alla classe del prodotto (c’è anche l’uscita 0/12 Vcc per eventuali switch d’antenna), mentre le dotazioni sono quelle tipiche dei Common Interface entry-level.

Novembre 2007. L’offerta di decoder satellitari nella fascia di prezzo sotto i 100 euro diventa giorno dopo giorno sempre più ricca e interessante: troviamo i semplici free-to-air, ideali per chi possiede già un decoder proprietario (come lo Skybox) ma desidera ricevere tutti gli altri canali gratuiti compatibili con il proprio impianto e i Common Interface che, oltre ai free-to-air, danno accesso alle pay-tv attraverso gli appositi moduli CAM e una smart card.
In generale si tratta di apparecchi dalle buone prestazioni prodotti nei Paesi orientali, semplici da configurare e utilizzare anche dai meno esperti di Tv satellitare.

Alla categoria Common Interface appartiene anche il Megasat 3100CI, una delle più recenti novità del catalogo Chip Planet.
Elegante e compatto, questo decoder offre il doppio slot Common Interface, una CAM integrata programmabile abilitabile con il caricamento di firmware alternativi (senza però il lettore di smart card), 4000 canali di memoria, controllo DiSEqC per qualsiasi tipo di impianto di ricezione (fisso, dual-feed, multifeed, motorizzato), due prese Scart, l’uscita audio digitale ottica (AC3 ready) e diverse altre funzionalità tipiche dei ricevitori satellitari di ultima generazione.

Grazie a queste caratteristiche e al prezzo molto contenuto (solamente 69 euro IVA inclusa), Megasat 3100CI può rappresentare il compagno ideale di un secondo decoder oppure l’attore principale in un sistema di ricezione a basso costo, ma dalle buone prestazioni.

Chiaro ed essenziale
Il menu OSD del Megasat 3100CI è strutturato in modo semplice e chiaro per semplificare al massimo le operazioni di configurazione e l’accesso alle funzioni disponibili. Le sezioni sono state ridotte al minimo indispensabile mentre i caratteri di grandi dimensioni ed i simboli grafici velocizzano la navigazione nel menu.

Il menu principale comprende 5 sezioni - Modificare canale, Installazione, Configurazioni di sistema, Giochi, Common Interface - associate ad altrettante icone.
Modificare canale permette di gestire in modo semplice e veloce l’elenco dei canali memorizzati (sia TV che radio), spostando, cancellando, rinominando oppure bloccando le singole emittenti. È altresì possibile modificare i codici PID video, audio e PCR (utile se il canale cambia spesso i codici - es. SKY Digital a 28,2-28,5° Est) e inserire nuovi canali all’interno dei transponder presenti nel database semplicemente selezionando il transponder, il nome e i PID.

La sezione Installazione permette, invece, di configurare l’impianto di ricezione, ovvero scegliere i satelliti compatibili con la propria antenna ed impostare tutti i vari settaggi di DiSEqC, posizionatore, LNB, ecc.
Inoltre consente la gestione del database dei transponder (eliminazione, aggiunta nuovo) e dei satelliti (cambio nome), la ricerca dei canali (singolo satellite, multisatellite, singola frequenza) e la verifica del corretto agganciamento dei segnali tramite le barre di livello e qualità.

La scelta della lingua di menu, l’attivazione del teletext e dei sottotitoli, la gestione del parental control (blocco canale e menu tramite password), la regolazione dell’orologio e del fuso orario, la programmazione dei timer VCR (per l’autoaccensione e spegnimento del decoder in caso di registrazione dei programmi con VCR o DVD-R esterni), le impostazioni audio/video (standard, uscita Scart TV RGB/CVBS, formato immagine 4:3/16:9), il trasferimento del firmware e/o della lista canali ad un altro ricevitore, l’aggiornamento firmware via satellite (OTA), la pagina delle informazioni di sistema e il reset alle impostazioni originarie si trovano in Configurazioni di sistema mentre Giochi e Common Interface consentono, come al solito, di giocare ad alcuni semplici videogame e interrogare i moduli CAM Common Interface inseriti negli appositi slot (con le eventuali smart card).

Triplice ricerca
Così come la navigazione nel menu, anche le procedure di ricerca dei canali risultano veloci e intuitive, tanto da rendere superflua anche la lettura del sintetico manuale d’istruzione.
è possibile effettuare una scansione completa all’interno di uno o più satelliti (tra quelli ricevibili con il proprio impianto - max 4), oppure concentrare l’attenzione su uno specifico transponder o stream (con PID).

Tutte le procedure si effettuano all’interno del sottomenu Installazione dopo aver completato il setup dell’impianto e comprendono anche alcuni filtri e opzioni come la modalità di ricerca (solo canali in chiaro e/o codificati), il tipo di servizio (Tv e/o radio) e l’estensione anche ai transponder collegati (filtro NIT - Network Information Table).
Durante la scansione vengono mostrati in diverse finestre i canali Tv e Radio trovati, il transponder esaminato e la barra di progresso.

L’accesso ai canali memorizzati avviene come al solito tramite i tasti freccia del telecomando (Up/Down - zapping), digitando il loro numero oppure attraverso l’elenco che appare sul teleschermo con OK e che mostra anche le immagini in anteprima, i dati tecnici (satellite, frequenza, polarità, SR, PID) e rende disponibile alcuni strumenti per l’editing (gli stessi presenti nell’apposita sezione del menu OSD), l’ordinamento (per nome, codifica, ecc.) e l’inserimento in una delle 8 liste preferite - Movies, Music, Cartoons, News, Sports, Education, Adult, Leisure - modificabili a piacimento.
Con il tasto verde possiamo anche visualizzare sullo schermo il mosaico con le immagini continuamente rinnovate di 9 canali da cui “prelevare” quello desiderato, mentre con quello di colore blu possiamo attivare una ricerca veloce inserendo alcune lettere del nome del canale.

EPG e banner essenziali
Il banner canale è piuttosto semplice e mostra solo le informazioni essenziali sul canale sintonizzato come il satellite dal quale proviene, il suo nome, il numero, i codici PID, l’orologio e il datario.
La presenza di servizi aggiuntivi (teletext, sottotitoli) e la codifica dei programmi viene evidenziata dalle apposite icone. Per ottenere qualche dato in più, come orario e titolo del programma in onda e di quello successivo, livello e  qualità del segnale ricevuto, la sua frequenza, polarità e symbol rate, bisogna cliccare su “INFO” ed attendere la comparsa di una seconda finestra posizionata sopra il banner.

La guida ai programmi mostra un gruppo di cinque emittenti per pagina i titoli e gli orari di inizio/fine dell’evento in onda e di quello successivo.
Con i tasti blu e rosso possiamo visualizzare gli approfondimenti, mentre non è prevista la gestione diretta del timer VCR per l’eventuale registrazione del programma.
Le immagini televisive appaiono in sottofondo al palinsesto, creando talvolta alcuni problemi di leggibilità.

Common Interface e patch
Come la stragrande maggioranza dei decoder di ultima generazione, Megasat 3100CI può emulare diversi sistemi di accesso condizionato grazie ad appositi firmware modificati (alternativi) che vengono caricati al posto di quello ufficiale o tramite “patch” (pezze) che modificano il firmware.
Purtroppo, nel nostro caso, l’assenza dello slot per smart card rende necessaria l’emulazione anche delle chiavi di accesso con conseguente aggravio del rischio di denuncia per pirateria informatica, che scatta già con la semplice manomissione del firmware originale.

L’accesso “regolare” alle pay-tv è, invece, assicurato dalla doppia Common Interface che accetta moduli CAM di tipo tradizionale (Viaccess, Conax, Cryptoworks, Seca, Irdeto) ma anche quelle programmabili (Dragon, Matrix, ecc.).
Tra le altre funzioni e dotazioni disponibili sul Megasat 3100CI è da segnalare lo zoom 2x o 4x, il fermo immagine digitale, i videogiochi Five, Snake, Tetris, Boxman e la regolazione del livello audio (normale, basso o alto), indipendente per ogni singolo canale.

Collegamenti possibili
Il pannello posteriore del decoder ospita una serie di connettori e prese tali da permettere l’agile connessione a molteplici apparecchiature audio/video come TV, VCR, DVD, decoder, ecc.
La dotazione è quella tradizionale senza particolari “plus” e comprende due Scart (TV con RGB e VCR con CVBS), quattro Cinch RCA (uscita video CVBS, audio analogico stereo e switch 0/12 Vcc per accessori esterni - attivabile da menu), la presa Toslink ottica con l’audio digitale (compatibile Dolby AC3), due connettori IF per l’antenna Sat e un eventuale secondo decoder in cascata (loop through), la porta seriale necessaria per le operazioni di trasferimento dati tra decoder e PC.
La presa Scart VCR dispone della comoda funzione di “passaggio” dei segnali AV da VCR, DVD o decoder supplementare (es. digitale terrestre o SKYbox) alla Scart TV per la successiva visualizzazione sul televisore senza occupare una seconda Scart di quest’ultimo.
L’interruttore generale di alimentazione, visibile a destra, permette di disconnettere il decoder dalla rete elettrica in caso di inutilizzo.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi/uscite antenna IF: 1/1 (passante)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 5000
Symbol Rate: 2÷45 Msym/s
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.2 con sistema USALS
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS Out, RGB Out; VCR: CVBS In/Out, RGB In), 1 Cinch (CVBS Out)
Connessioni Audio: 2 Cinch (analogico Out), 1 Toslink (uscita digitale ottica compatibile Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: Cinch uscita 0/12 Vcc
Modulatore RF: No
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: Giochi, zoom e fermo immagine digitali, mosaico, regolazione livello audio indipendente per ogni canale
Slot CAM C.I.: 2
CAM integrata: Programmabile tramite patch
Alimentazione: 100÷240 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 18 watt max
Dimensioni (LxAxP): 295x60x220 mm
Peso: 1 kg
Prezzo: Euro 69,00

DA SEGNALARE
+ Doppio slot Common Interface
+ DiSEqC 1.2 con USALS
+ Firmware patchabile
+ Semplicità d’uso e configurazione
-  Uscita S-Video assente

Dati apparecchio in prova
SW: v 1.01 - 25/04/2007
HW: v 1.0

PER INFORMAZIONI
Chip Planet
www.chipplanet.it
Tel. 091 525455

Pubblica i tuoi commenti