Ricevitore SAT C.I. PVR HDTV TechniSat DigiCorder HD S2

In sintesi
Elegante, ottimamente rifinito, ricco di funzioni ma anche semplicissimo da utilizzare grazie all'eccellente menu: il decoder DigiCorder HD S2 oggi è il massimo per chi non vuole porre limiti alla ricezione di qualunque canale satellitare, a bassa o alta definizione, ma anche desidera registrarlo sull'hard disk integrato, allargando altresì le funzionalità a quelle tipiche di un media player per la riproduzione di MP3 e foto Jpeg.
In evidenza le porte Ethernet e USB 2.0 per il trasferimento ad alta velocità di file multimediali, il doppio tuner che assicura la registrazione e la visione di due diversi canali senza limitazioni, l'uscita HDMI con upscaling dei segnali SD fino a 1080i, il display fluorescente e il doppio slot Common Interface in aggiunta alla CAM Conax integrata.
Il telecomando, seppur pratico, potrebbe essere migliorato con l'aggiunta di altre funzioni (es. modifica risoluzione video) e l'accesso ai canali pay-Tv dimostrarsi più veloce.
Infine una nota sul firmware: peccato che anche nell'ultima “release” (gennaio) permangano ancora alcuni lievi errori di traduzione.

Aprile 2008. Capita raramente che intorno ad un decoder digitale si crei un'attesa tanto eccitata da trasformarlo in un oggetto del desiderio al pari di una fuoriserie, un capo d'abbigliamento o un gioiello.
Eppure per il nuovo DigiCorder HD S2 di TechniSat è stato proprio così: dai primi passi del progetto annunciati nella primavera del 2007 fino all'odierno debutto, la schiera di curiosi e appassionati che si è creata intorno a questo decoder è cresciuta enormemente.

Il motivo è molto semplice: si tratta del primo set-top-box digitale progettato e costruito da TechniSat compatibile con i segnali ad alta definizione che riunisce il meglio delle funzioni e delle dotazioni comuni a tutti gli altri modelli della casa tedesca.
Un gioiello esclusivo, quindi, che fonde in modo efficace tecnologia, praticità, qualità dei materiali fino a diventare il punto di riferimento del mercato.

L'apparecchio è compatibile con qualsiasi standard di trasmissione (DVB-S, DVB-S2) e compressione (Mpeg-2, Mpeg-4), possiede un doppio slot Common Interface e una CAM Conax integrata con doppio lettore smart card per l'accesso ai contenuti a pagamento, un hard disk interno in grado di registrare programmi a definizione standard e HD, un ricco parco connessioni e può essere collegato con qualsiasi tipo di impianto di ricezione, fisso, multifeed o motorizzato.

Non ultimo, vanta ben due tuner indipendenti gestibili con altrettanti impianti di ricezione (oppure singolo con loop-through tra l'input 1 e l'input 2) che permettono di vedere e registrare due diversi canali televisivi senza alcuna interferenza o limitazione. DigiCorder HD S2 è la soluzione definitiva per chi cerca un decoder di ultima generazione, in grado di ricevere e registrare qualunque canale (con la solita eccezione della piattaforma pay-Tv di Sky) senza dover ricorrere ad accessori e dispositivi aggiuntivi.

Il consueto ottimo menu
Il menu OSD segue fedelmente la struttura e l'organizzazione già vista in altri decoder prodotti da TechniSat e si caratterizza per l'ottima leggibilità dei testi inseriti in una grafica multicolore ad alta risoluzione.
L'organizzazione delle voci, le procedure di ricerca dei canali e di impostazione dei settaggi nonché le schermate di aiuto (help), rappresentano il massimo sia per l'utente comune che richiede pochi e semplici passi per configurare il proprio apparecchio sia per l'esperto, abituato a gestire al meglio tutti gli strumenti e le numerose funzioni messe a disposizione dal decoder.

La schermata principale comprende otto sezioni: Ricerca emittente, Impostazioni, Organizzazione timer, Organizzazione lista TV, Organizzazione lista radio, Organizzazione disco rigido, Accesso condizionato e Lingua menu.

In Ricerca emittente si trovano le quattro procedure di ricerca dei canali, ovvero automatica, satellite, transponder e manuale.

La sezione Impostazioni mette a disposizione ben nove sotto-sezioni per il Parental Control (blocco singoli canali e accesso menu tramite PIN), la gestione e l'aggiornamento della guida ai programmi tramite il servizio SiehFern INFO Plus, la scelta del fuso orario, l'aggiornamento manuale/automatico dell'orologio e del datario, la visualizzazione dell'ora in stand-by, la scelta del codice telecomando e della modalità Quickstart (avvio rapido), le regolazioni video (formato schermo, risoluzione e spazio colore HDMI, segnale video Scart RGB/S-Video, modalità scaling/zoom) e audio (lingua commento e sottotitoli, uscita Dolby AC3 e formato HDMI PCM/Bitstream), le impostazioni d'antenna (commutatori/sistemi motorizzati, scelta satelliti, LNB, ecc.), la personalizzazione di alcune funzioni (liste preferiti, durata banner, decodifica dual-CI, sfondo radio, formato registrazione radio, corpo carattere, impostazioni di rete Ethernet), la visualizzazione dei dati di programmazione (hardware, firmware, serial number, MAC address, ultimo aggiornamento SFI), il ripristino dei dati di fabbrica, l'aggiornamento automatico/manuale della lista canali tramite la funzione ISIPRO, la cancellazione dei canali o la copia di tutte le impostazioni ad un decoder gemello.

La sezione Organizzazione timer permette di consultare la lista degli eventi programmati oppure di crearne di nuovi per la visione o la registrazione tramite l'hard disk interno o dispositivi esterni (es. DVD recorder) e di stabilire un periodo di tempo per avviare o interrompere il timer prima che inizi e dopo che sia terminata una trasmissione televisiva (utile per non perdere una registrazione importante nel caso in cui il palinsesto subisca ritardi o anticipi rispetto agli orari previsti).

I menu Organizzazione lista TV e Organizzazione lista radio contengono gli strumenti per la gestione dei canali (riordino, cancellazione, aggiunta ai preferiti, ecc.) mentre Organizzazione disco rigido permette di accedere agli eventi Tv/radio registrati e di riprodurli oppure gestirli (protezione, eliminazione totale o di singole porzioni del filmato, copia verso altri dispositivi USB, ecc.), come pure visualizzare e riprodurre i file audio e immagini contenuti in una memoria USB inserita nell'apposita presa oppure copiarli nell'hard disk del DigiCorder HD S2, ed ancora visualizzare i dati tecnici dell'hard disk installato (modello, dimensioni, stato S.M.A.R.T.), verificare il file system ed effettuare la formattazione allo scopo di ripulirlo da tutti i dati registrati e riportarlo alle condizioni di fabbrica.

Le ultime due sezioni, Accesso condizionato e Lingua menu, permettono infine di gestire le funzionalità delle eventuali CAM Common Interface, le smart card inserite nelle stesse o nei due slot del decoder e selezionare la lingua del menu OSD.

Quadrupla ricerca dei canali
Come altri set-top-box firmati TechniSat, anche il DigiCorder HD S2 può contare su quattro diverse procedure di sintonizzazione dei canali digitali: automatica, satellite, transponder e manuale.
La prima permette di ricercare i canali trasmessi da tutti i satelliti ricevibili con il proprio impianto, quella satellite consente di selezionare i singoli satelliti (oppure tutti), transponder concentra la ricerca su un singolo transponder di un satellite a scelta (con possibilità di inserire anche il valore di symbol rate, polarità, modulazione DVB-S/DVB-S2 QPSK 1/2-3/5-2/3-3/4/ecc., verificando il livello e la qualità del segnale), mentre manuale offre anche il pieno controllo dei codici PID (video, audio e PCR).
Quest'ultima modalità è accessibile anche dalla ricerca transponder premendo il tasto di colore giallo Ricerca PID.
In tutti i casi è presente il tradizionale filtro utile per escludere i canali criptati qualora non si utilizzi alcun modulo CAM o smart card.

Durante la ricerca appaiono sul teleschermo due finestre che elencano i canali Tv e radio incontrati, la barra di progresso, il numero e la frequenza del transponder esaminato rispetto al totale, mentre al termine possiamo decidere se aggiungere automaticamente tutti i canali trovati (salvati nella lista generale) anche a quella TV/Radio con possibilità o meno di ordinamento.

Prima di effettuare la sintonia è però indispensabile configurare il decoder a seconda dell'impianto utilizzato attraverso il sottomenu Configurazione antenna della sezione Impostazioni. Qui possiamo scegliere tra la modalità Multytenne (la famosa antenna multifeed di TechniSat), il classico DiSEqC 1.0 (max 4 satelliti) ed il DiSEqC 1.2 (antenna motorizzata) associandola ad ognuno dei due ingressi IF disponibili (twin tuner).

La procedura di setup è descritta dettagliatamente nel manuale d'uso disponibile anche in lingua italiana.
La scelta del canale radiotelevisivo da vedere si attiva digitando il numero di preselezione corrispondente con il telecomando oppure selezionandolo dall'elenco che appare sullo schermo con il tasto OK del telecomando (Navigatore).
Qui vengono visualizzati i nomi dei canali organizzati nelle varie liste (completa, provider, TV/radio, ecc.), l'anteprima video e, tramite il tasto giallo, numerose informazioni aggiuntive anche di tipo tecnico come i dati di sintonia, il livello e la qualità del segnale, i codici PID, il formato, il bitrate e la risoluzione video, ed ancora il formato e il sampling audio, i sistemi di accesso condizionato utilizzati, i dati del transponder (service ID, numero canali presenti, nome network, ecc.).

Banner essenziale, EPG multisistema
Anche in questo modello ritroviamo il classico banner canale di TechniSat di tipo monocromatico che, se da una parte risulta di facile lettura grazie ai caratteri di grandi dimensioni e alla presenza di icone, dall'altra appare fin troppo essenziale per un decoder così all'avanguardia come il DigiCorder HD S2.

Il banner mostra il numero e il nome del canale sintonizzato, l'orario corrente, la lista di appartenenza (TV/Radio), la traccia audio selezionata, il titolo del programma in onda con l'orario di inizio/fine, la time-bar e diverse icone (chiave per i canali codificati, teletext, sottotitoli, formato panoramico 16:9, audio multiplo e Dolby, ecc.).
Non è presente invece alcuna indicazione riguardo allo standard di trasmissione (es.: HD, SD, Mpeg-2, Mpeg-4).

Per ottenere maggiori informazioni sulla programmazione si può decidere di premere il tasto “i” (un click per le info estese sul programma attuale e due per quelle del programma successivo) oppure accedere alla EPG che, come in altri prodotti TechniSat, è basata sul servizio SFI (SiehFern Info - www.siehferninfo.de): una piattaforma di raccolta delle informazioni dei palinsesti dei canali televisivi (nella stragrande maggioranza tedeschi come ARD, ZDF, RTL) curato da TechniSat e distribuito attraverso il satellite Astra o la rete di trasmissione DVB-T tedesca.

All'interno della sezione Programmi della guida SFI è disponibile tuttavia anche la EPG di tipo standard per tutti gli altri canali che offrono questo servizio, solitamente limitato all'evento attuale e successivo, visualizzata in diverse modalità.

Nella finestra EPG sono poi disponibili alcuni strumenti utili, tra l'altro, per programmare automaticamente e consultare l'elenco dei timer di visione (reminder) e videoregistrazione (sull'HDD interno o su dispositivi esterni), come pure per selezionare gli eventi per genere di trasmissione (film, tg, show, sport, musica, bambini, ecc.) ed effettuare una ricerca per parola chiave, ecc.

Pay-tv? No problem
TechniSat DigiCorder HD S2 è dotato di quattro slot di cui due destinati ad accogliere i moduli standard Common Interface e altrettanti per le smart card associate alla duplice CAM integrata preprogrammata con il sistema di accesso condizionato Conax. Questo garantisce ampie possibilità di accesso ai canali a pagamento che trasmettono sia in bassa sia in alta definizione su tutta la Fascia di Clarke.

Abbiamo testato con successo la decodifica dei canali HD1 e Exqi del bouquet pay-tv HD di Euro1080 attraverso una CAM C.I. Irdeto, così come il perfetto aggiornamento delle chiavi e l'eventuale riabilitazione della smart card ufficiale. Altre pay-tv HD come TPS, Digital Plus, Premiere, Polsat, Viasat, ecc. dovrebbero comportarsi nello stesso modo, ovviamente dopo aver acquistato il relativo modulo CAM e utilizzato la smart card ufficiale.

Per quanto riguarda SKY, invece, ritroviamo il solito “veto” imposto dal broadcaster che non rende disponibili i moduli CAM C.I. compatibili con il sistema NDS, concedendo l'accesso ai bouquet soltanto attraverso i propri decoder Skybox.
Tuttavia, utilizzando le apposite CAM programmabili multisistema, il DigiCorder HD S2 rende possibile la decodifica anche dei canali SKY tramite la smart card ufficiale NDS, seppur non in modo perfettamente legale: ricordiamo infatti che la riprogrammazione di un modulo CAM senza disporre delle necessarie autorizzazioni è vietata dalla legge.

A differenza di altri decoder presenti sul mercato, non esistono sul web strumenti e firmware alternativi per riprogrammare la CAM interna allo scopo di emulare altri sistemi di accesso condizionato. È l'ennesima conferma della serietà di un'azienda come TechniSat da sempre in prima fila nella lotta contro la pirateria.

Hard disk integrato molto capiente
Una delle principali differenze del DigiCorder HD S2 rispetto agli altri decoder HD PVR disponibili sul mercato e testati recentemente da Eurosat, è il metodo di registrazione adottato.
I modelli visti finora permettono la registrazione dei programmi su unità di memoria esterne opzionali come pen drive, HDD portatili, memory card, ecc. collegate tramite USB.
Il decoder HD di TechniSat, invece, dispone di un hard disk interno Serial-ATA da 160 o 500 GB (a seconda del modello) che registra qualsiasi segnale e formato senza bisogno di accessori e dispositivi esterni e quindi senza costi aggiuntivi.

In sostanza, mentre tutti gli altri decoder HD visti finora sono di tipo “PVR ready”, cioè predisposti alla registrazione, il DigiCorder HD S2 si comporta come un vero e proprio PVR.
Ma c'è di più. Grazie al doppio tuner non esistono più limitazioni nella visione e registrazione di due diversi programmi, anche se appartengono a transponder e satelliti differenti. Tutto questo, ovviamente, a patto di alimentare il doppio tuner con due impianti satellitari differenti oppure tramite un LNB a doppia uscita indipendente (twin).

La registrazione dei programmi può essere diretta, cioè premendo il tasto REC quando è sintonizzato il canale desiderato, oppure programmata per consentire l'avvio e lo stop in base alla data di trasmissione degli eventi e del loro orario di inizio e fine. Come già visto, si può anche programmare il timer in pochi secondi, sfruttando i dati trasmessi dalla guida elettronica ai programmi (EPG standard o SFI).
DigiCorder HD S2 può registrare anche i programmi pay-tv o pay-per-view dopo il processo di codifica e quindi non è richiesta alcuna CAM né smart card per rivedere successivamente la registrazione.

Premendo una seconda volta il tasto REC si può definire l'orario di stop automatico della registrazione (+30, 60, 90, 120, 180 minuti), impostare un segnalibro (utile per la ricerca veloce di una scena importante) mentre per interromperla manualmente basta “cliccare” sul tasto verde e decidere poi se salvare la registrazione oppure scartarla.
Con il tasto giallo si accede, invece, alla funzione Time Shifting con cui possiamo fermare un programma e riprenderlo in un secondo momento senza perdere nemmeno una scena, grazie all'hard disk che registra senza interruzioni il flusso “live” anche quando è in corso la riproduzione di quanto è stato trasmesso (e registrato) precedentemente.

In qualunque momento possiamo passare dalla differita al “live” premendo ripetutamente il tasto blu (>>) o il tasto verde (stop). In questo modello è possibile anche salvare il video registrato in timer shifting come se si trattasse di una normale registrazione.
L'elenco delle registrazioni è accessibile tramite menu oppure premendo il tasto verde del telecomando ed è altresì possibile effettuare la riproduzione dell'evento desiderato, cancellarlo (totale/porzione - es.: per eliminare gli spot pubblicitari), bloccarlo tramite password, rinominarlo, inserire un segnalibro, ecc.

Attraverso il programma Media Port compatibile con le piattaforme Windows (scaricabile gratuitamente all'indirizzo http://www.technisat.com/download/de/soft/1551.zip) possiamo poi trasferire velocemente le registrazioni così come tutti gli altri file multimediali presenti nell'hard disk del DigiCorder HD S2 a quello del PC tramite Ethernet o chiavetta US. In alternativa si può ricorrere alla funzione “copia” presente nel menu OSD per copiare le registrazioni su una pen-drive o su un HDD USB collegato al decoder.

Per poter garantire la riproduzione delle registrazioni con il PC è però necessaria un'operazione di conversione che il programma effettua su richiesta (formato Mpeg-2 o DVD Video). Non è invece possibile convertire le registrazioni Mpeg-4 siano esse in standard o ad Alta Definizione.
Il Media Port rappresenta uno strumento utilissimo anche per la semplice archiviazione delle registrazioni trasferendo i dati dall'HDD del DigiCorder al Pc tramite Ethernet.

Player multimediale
DigiCorder HD S2 integra anche un riproduttore multimediale compatibile con i formati MP3 e Jpeg.
Possiamo così ascoltare brani musicali e visualizzare fotografie digitali memorizzati su hard disk esterni, pen drive USB e schede di memoria con i “soliti” strumenti e funzionalità (playlist, rotazione foto, ecc.).
Inoltre, la presenza dell'HDD integrato consente anche la loro copia dal “device” originario all'hard disk del decoder in pochi secondi. Tra le altre funzioni segnaliamo il Picture in Picture, reso ancor più “performante” dalla presenza del doppio tuner, lo sleep timer e il sistema di geoposizionamento (simile all'USALS) che semplifica l'installazione di un'antenna motorizzata.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni del nuovo DigiCorder HD S2 è studiato per adattarsi a qualsiasi impianto di ricezione e AV domestico e garantire le migliori prestazioni possibili.

A partire da sinistra troviamo il doppio ingresso IF SAT indipendente senza uscite passanti (esiste tuttavia un loop-through interno per alimentare entrambi i tuner con il solo ingresso 1), due prese Scart compatibili con i segnali video CVBS, RGB e S-Video, la presa RS-232, un set di Cinch RCA che mettono a disposizione in uscita i segnali video Component, CVBS e l'audio analogico, la HDMI, le uscite audio digitali ottica (Toslink) e elettrica S/PDIF (Cinch), la porta Ethernet e quella di alimentazione.

La porta USB (versione 2.0 ad alta velocità) è invece collocata sul pannello anteriore dietro ad uno sportello reclinabile che cela anche gli slot C.I. e smart card. I due ingressi IF non sono perfettamente equivalenti in quanto solamente il primo è compatibile con lo standard DVB-S2.
Questo significa che molti canali HD possono essere ricevuti solo quando è selezionato il tuner 1. Sia la HDMI che la Component mettono a disposizione in uscita i segnali HD da 720p/1080i e SD (576i/p) sia originali che upscalati e/o deinterlacciati per consentire di sfruttare al meglio le potenzialità dei moderni Flat Tv o videoproiettori HD anche con i segnali a definizione standard.
La sola HDMI, inoltre, è dotata della protezione HDCP 1.1 e trasporta anche il segnale audio digitale (elettrico).

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi antenna IF: 2
Uscite antenna IF: no (loop-through interno)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 6000
Modulazione: DVB-S (entrambi i tuner), DVB-S2 QPSK-8PSK (solo tuner 1)
Decodifica video: Mpeg-2/Mpeg-4 AVC-H.264 - profili MP@ML, MP@HL, HPL4
Symbol Rate: 2÷45 Msym/s (DVB-S), 10÷30 Msym/s (DVB-S2 QPSK), 10÷31 Msym/s (DVB-S2 8PSK)
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.2
Formati HDTV compatibili: 720p, 1080i (via HDMI e Component)
Formati SDTV compatibili: 576i (Scart, CVBS), 576p (Component/HDMI)
Connessioni Video: 2 Scart (TV: RGB out, CVBS out, S-Video out; VCR: CVBS out, RGB in, S-Video out), 3 cinch (Component out), 1 cinch (CVBS out), 1 HDMI (con HDCP)
Connessioni Audio: 2 Cinch (analogico stereo out), 1 Toslink/1 Cinch (digitale ottico e elettrico out compatibile Dolby AC3), 1 HDMI (digitale elettrico out compatibile Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: USB 2.0, RJ 45 (Ethernet)
Modulatore RF: No
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: PVR con hard disk integrato S-ATA da 160 o 500 GB, player MP3/JPG via USB/HDD, guida EPG SiehFern INFO Plus, upgrade firmware/impostazioni via satellite/RS-232/USB
Slot CAM C.I.: 2
CAM integrata: Conax con doppio lettore smart card
Alimentazione: 180÷250 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 40 watt max (< 3 watt in stand-by)
Dimensioni (LxAxP): 370x65x220 mm
Peso: 2,7 kg
Finiture: nero o argento

DA SEGNALARE
+ Decoder multisistema/multistandard (MPEG-2/4, DVB-S/S2)
+ Doppio tuner sat
+ Doppio slot Common Interface e CAM Conax integrata
+ Funzioni PVR con HDD integrato
+ Porte USB e Ethernet
+ Compatibile con qualsiasi impianto d'antenna
+ Media Player MP3/JPEG
- Telecomando migliorabile

Dati apparecchio in prova
Hardware: 28.0
Software: 2.35.0.7 (856e)
UL2.4 BL3 (127) - 09/01/2008

PER INFORMAZIONI
Eldor Innovazione
www.eldorinnovazione.com
Tel. 031 636111

Pubblica i tuoi commenti