Ricevitore SAT CI+ HD Lenuss L2S

In sintesi
Lenuss L2S non è il solito decoder CI+ HD PVR ma un set-top-box satellitare potente, versatile e dall’interessante rapporto qualità/prezzo. Il principale punto di forza è sicuramente il doppio tuner DVB-S2 con cui è possibile gestire due diversi impianti di ricezione, parabole, LNB multipli (anche SCR) o discese d’antenna e registrare contemporaneamente due programmi radiotelevisivi. Il test ha fatto apprezzare anche l’ottimo menu OSD, la ricerca Blind Scan, la doppia alimentazione, l’uscita video Full HD multiformato ed il Mediaplayer compatibile con la stragrande maggioranza dei file multimediali. Nonostante tutte queste dotazioni tecnologiche, l’apparecchio è semplice sia da configurare sia da utilizzare, grazie anche al telecomando Comfort forni to in opzione. Non abbiamo riscontrato bachi degni di nota, segno che il firmware è ormai sufficientemente stabile e maturo.

Novembre 2013
A un anno e mezzo dal test del decoder HD multituner L4 500, ritorniamo ad occuparci della giovane azienda altoatesina Lenuss che produce negli stabilimenti di Bolzano un’ampia gamma di TV LED LCD e decoder Common Interface, sfruttando il know-how di ricerca e sviluppo del proprio partner coreano e l’esperienza di Mediasat maturata in oltre 20 anni di presenza nel mercato italiano come distributore di famosi brand.
Il test di oggi riguarda il ricevitore L2S, un decoder satellitare ad Alta Definizione con molti tratti in comune con il top di gamma L4 500 ma decisamente più semplice ed economico. L’apparecchio monta due tuner DVB-S2 completamente indipendenti e collegabili a impianti separati (es. un’antenna dual-feed e una motorizzata), supporta gli impianti DiSEqC e SCR/UniCable, offre lo slot CI+ per la decodifica delle pay-tv SD e HD, un’interfaccia USB per la riproduzione dei file multimediali e la registrazione dei programmi radiotelevisivi su chiavette e hard disk NTFS/FAT32, un eccellente display fluorescente di colore blu.
Inoltre, troviamo numerose altre dotazioni e soluzioni interessanti come la doppia alimentazione 220 Vca/12 Vcc per l’utilizzo a casa, in auto, camper e caravan, il Parental Control avanzato, la guida EPG settimanale, il telecomando ultraslim che comanda anche le funzioni essenziali del TV (oltre 96000 modelli supportati). Come tutti i modelli Lenuss e ID Digital, può essere gestito con il telecomando Comfort  dotato di 21 tasti di dimensioni giganti per le funzioni più importanti.

Menu OSD completo ed efficace
Il menu OSD è lo stesso di alcuni modelli ID Digital (come l’S1 COM testato sul numero di settembre) a riconferma della sinergia venutasi a creare tra i diversi brand e Mediasat. Il menu è organizzato secondo logica con le sezioni principali elencate sulla sinistra dello schermo e i sottomenu sulla destra. I font “puliti” con dimensioni differenziate e la scelta azzeccata dei colori (blu, azzurro e bianco) facilitano l’identificazione e la lettura dei testi.
Editazione canale gestisce le liste dei canali radiotelevisivi memorizzati, cioé consente di copiare uno o più canali in uno o più gruppi preferiti (max 8), bloccarli con una password, saltarli durante lo zapping, cambiare nome e posizione, ordinarli per nome, codifica/free, blocco e numero, cancellarli (uno o tutti). Oltre all’elenco dei canali, la finestra di editing contiene le immagini del canale selezionato e i suoi dati tecnici (satellite, frequenza, polarità, SR e PID).
Configurare Antenna racchiude tutte le voci necessarie per configurare i due tuner, congiuntamente o disgiuntamente,  secondo l’antenna utilizzata (fissa, motorizzata, con switch DiSEqC o sistema SCR, ecc.), selezionare i satelliti ricevibili, gestire il database dei transponder ed effettuare la ricerca dei canali.
Configurare Sistema permette di scegliere la lingua per l’OSD, l’audio e il teletext; settare le connessioni audio/video (risoluzione HDMI - nativa, sorgente, 480i/p, 576i/p, 720p@50-60Hz, 1080i@25-30Hz, 1080p@24-25-30-50-60Hz, formato 4:3/16:9/Auto, Uscita Scart CVBS/RGB, audio digitale S/PDIF ottico e HDMI in formato LPCM o Bitstream AC3); regolare la luminosità, il contrasto, la saturazione, la tinta e la nitidezza delle immagini; impostare l’orologio ed il datario sia automaticamente a seconda del Paese sia manualmente; programmare il timer con doppia funzione di promemoria e registrazione automatica.
Sempre in questa sezione troviamo anche il Parental Control che protegge menu e canali con una password numerica, la personalizzazione delle schermate OSD (durata banner e trasparenza finestre) e dei gruppi preferiti, il filtro che esclude i canali criptati o quelli in chiaro, la funzione Auto Stand-by che spegne il decoder se nell’arco di tre ore non riceve alcun comando, la scelta della modalità di Stand-by (normale per una rapida riaccensione o profonda per ridurre i consumi).
Sistema visualizza le informazioni tecniche del decoder (bootloader, maincode, seecode, ecc.), resetta il decoder alle impostazioni di fabbrica, aggiorna il firmware via RS-232, OTA e USB, importa o esporta i settings (default o user database) via RS-232 e USB. Da questa sezione possiamo inoltre interrogare il modulo CAM CI o CI+ e la sua smart card, attiva il Mediaplayer e toglie l’alimentazione al dispositivo USB in caso di rimozione.
Opzioni PVR si concentra sul dispositivo USB collegato (informazioni su partizioni, spazio totale, libero, file system, ecc.), lo formatta, imposta la modalità di funzionamento PVR (REC e/o Timeshift) e altre opzioni come il salvataggio del Timeshift e la registrazione in formato PS.

PER INFORMAZIONI
Lenuss Srl
www.lenuss-digital.com
Tel. 0471 052393

Mediasat Srl
www.mediasat.com
Tel. 0471 543777

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http:///01NET/Photo_Library/1121/eur250_lenuss_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti