Ricevitore SAT DTT CAS HD Edision Argus Vip 2

In sintesi
Argus Vip 2 è un Combo PVR Ready dall'interessante rapporto qualità/prezzo, con tante virtù e pochi vizi. Il doppio tuner indipendente abbinato alla predisposizione PVR e al CAS con doppio lettore permette registrazioni multiple (es. DVB-S2 HD + DVB-T) ed anche la visione di un terzo programma live o registrato. Le numerose opzioni di configurazione dell'antenna assicurano il pieno supporto a qualsiasi tipo di impianto anche in modo automatico e guidato, la porta Ethernet garantisce l'aggiornamento firmware in tempo reale senza alcuna complicazione mentre il parco connessioni ricco e versatile è compatibile con qualunque apparecchiatura audio/video analogica e digitale. Meno convincente è la sezione Mediaplayer che non riconosce alcun tipo di formato video “esterno”, ossia non creato dallo stesso PVR. Un apparecchio, in definitiva, decisamente consigliabile per gli appassionati del sat più “smaliziati”, attratti dalla sperimentazione di sempre più nuove soluzioni grazie ai firmware alternativi disponibili in rete (es. www.ichliebe.tv) e ben disposti a scambiarsi consigli sui forum di Internet per migliorarne le prestazioni. In evidenza anche il design originale con il pannello frontale a specchio che fa trasparire l'ottimo display VFD e cela, dietro due sportellini, gli slot smart card e il pannello comandi.

Agosto 2010. Il brand Edision del costruttore tedesco IBEC GmbH accompagna da tempo una ricca gamma di decoder digitali satellitari e terrestri che ha rapidamente conquistato l'interesse degli appassionati per le numerose funzionalità offerte, l'affidabilità, il design ma soprattutto per il grande supporto da parte degli sviluppatori “paralleli”. Si tratta di utilizzatori che, grazie alle loro conoscenze e capacità tecniche, passano molto tempo a studiare il progetto originario e a migliorarlo attraverso la modifica del firmware, lo sviluppo di nuove applicazioni e l'aggiunta di inedite funzioni. Talvolta, questo lavoro “non ufficiale” sfocia nell'hacking e quindi nell'illegalità ma, senza alcun dubbio, contribuisce a rendere alcuni modelli di decoder più popolari di altri facendone impennare le vendite. Grazie a questo ritorno economico, le case produttrici sono solitamente portate a tollerare queste “iniziative personali” sempre che non siano in contrasto con le leggi e non creino particolari fastidi ai grandi provider pay-tv.

Oggi ci occupiamo del decoder Vip2, modello di punta della famiglia Argus, apparecchio provvisto di accesso condizionato integrato (CAS) di tipo Conax eventualmente programmabile e di doppio lettore smart card ma senza gli slot Common Interface in dotazione al modello Vip.
Il decoder monta due distinti tuner DVB “plug & play” montati su zoccolini, e quindi sostituibili facilmente, dedicati alla ricezione dei canali satellitari DVB-S/S2 e terrestri DVB-T sia a definizione standard PAL sia in Alta Definizione, dal funzionamento indipendente per garantire il massimo risultato con la funzione PVR abilitata alla registrazione dei programmi radiotelevisivi su dispositivi USB esterni come HDD portatili e pen drive. Possiamo, infatti, registrare due diversi programmi trasmessi da altrettanti tuner (oppure dallo stesso) e, contemporaneamente, vedere un terzo programma oppure una vecchia registrazione, il tutto con grande fluidità e senza la minima indecisione. Troviamo pure la porta Ethernet, utilizzabile per l'aggiornamento del firmware e il Card Sharing, il Mediaplayer per foto e musica, diversi videogame e il pratico telecomando multifunzione.

Menu grafico efficace
Il menu OSD è molto curato sia dal punto di vista grafico sia da quello dell'organizzazione delle sezioni e delle voci per facilitare la navigazione, rendendola più intuitiva. Unico neo, la traduzione italiana solo parziale e talvolta imprecisa di alcune sezioni e voci che tuttavia, se consideriamo il target al quale è indirizzato l'apparecchio, non pregiudica assolutamente il corretto utilizzo.

Le sezioni del menu - Installazione, Preferenze, Sistema, Giochi, Internet, Conditional Access, PVR, Servizio - sono associate ad icone che scorrono alla base del teleschermo mentre al centro è attiva una finestra che mostra i vari sottomenu disponibili.

Installazione contiene tutto il necessario per configurare l'impianto di ricezione satellitare e terrestre (scelta satellite, associazione DiSEqC, editing frequenza di riferimento, tensioni e switch, configurazione motore, attivazione rilevamento DiSEqC automatico, scelta canalizzazione terrestre, telealimentazione antenna), per effettuare l'installazione guidata dell'impianto satellitare, modificare il database delle frequenze satellitari/terrestri e dei satelliti, avviare la ricerca manuale o automatica, resettare il decoder ai parametri di fabbrica con diverse opzioni.

Da Preferenze possiamo scegliere la lingua di menu, audio, EPG, teletext, sottotitoli, la modalità di visualizzazione automatica o manuale dei sottotitoli e il formato Dolby/PCM, come pure gestire il Parental Control (blocco totale con possibilità di stabilire un intervallo di tempo durante il quale è permessa la visione, controllo censura in base all'età suggerita dal broadcast per il singolo evento, modifica password), impostare l'orologio (manuale/automatico), ed ancora attivare l'accensione e lo spegnimento automatici ad un orario predefinito, configurare i settaggi audio/video (uscita analogica CVBS/RGB Scart TV, attivazione uscita Component, sfondo radio, standard TV, risoluzione Auto/Pal/720p@50-60 Hz/1080i@50-60 Hz, regolazione livelli luminosità/contrasto/colore, attivazione indipendente stream Dolby via S/PDIF e HDMI).

Nel menu Sistema troviamo le informazioni di sistema (firmware, bootloader, ecc.), l'aggiornamento firmware/settings via RS-232 o USB, il backup su USB, la finestra con i recapiti da contattare in caso di assistenza (personalizzabile da parte dell'installatore).

Giochi contiene alcuni semplici videogame come Sokoban, Tetris, Landmin e Speed.

Internet riguarda le impostazioni Ethernet, l'aggiornamento diretto dal Web e la configurazione delle funzionalità di Net Server e Net Client (solo con firmware modificati).

Conditional Access permette di consultare le informazioni sulla smart card e sul CAS.

PVR si riferisce alle funzioni Mediaplayer e PVR (esploratore file, Mp3 player, Picture Browser, formattazione dispositivo USB, posizione di registrazione, durata prestabilita ed estesa, lista registrazioni, attivazione, durata e posizione TimeShift, test velocità USB).

Servizio contiene gli strumenti di editing dei canali (spostamento, blocco, eliminazione, cambio nome, salto, creazione preferiti - 32 liste disponibili) con il supporto di filtri per gruppo, satellite, transponder, broadcaster, ecc., altri settaggi (durata banner, trasparenza OSD, luminosità e attivazione display VFD in standby, modalità telecomando, spegnimento automatico, controllo loop in standby, ecc.), la situazione della memoria interna (numero TV/radio occupati e previsione di quelli disponibili) e la calcolatrice.

Configurazione avanzata e ricerche personalizzabili
Il decoder Argus Vip 2 offre la possibilità di configurare gli impianti di ricezione satellitare e terrestre in modo dettagliato e con il pieno controllo di tutte le opzioni per soddisfare qualunque necessità. Per quanto riguarda l'antenna parabolica, possiamo scegliere tra l'installazione manuale con cui possiamo definire tutti i parametri necessari (tipo LNB, switch 22 kHz/12 Vcc, DiSEqC, motore), modificare il database canali per aggiungere nuove frequenze oppure eliminare quelle inattive per tutti e 64 satelliti preinstallati (anche questi modificabili liberamente) oppure quella automatica  che rileva automaticamente i satelliti associati alle porte DiSEqC sintonizzando tutti i canali radiotelevisivi senza richiedere alcun intervento da parte dell'utilizzatore.

La funzione di autodetect è disponibile anche nella procedura di installazione manuale e risolve eventuali dubbi in merito ai collegamenti dello switch DiSEqC.
Sempre nel sottomenu Installazione Satellite è presente un'utile guida passo-passo all'installazione della parabola con cui possiamo scegliere il satellite, ottimizzare il puntamento con le barre di livello e qualità segnale su un transponder liberamente selezionabile e procedere eventualmente con la sintonizzazione.

Per la configurazione dell'antenna terrestre sono invece disponibili tre diverse opzioni di canalizzazione (Germania/Europa, UK, Australia) e la possibilità di attivare l'alimentazione di 5 Vcc sulla presa RF In per il controllo di amplificatori di linea e antenne attive.
Terminate le procedure di setup, possiamo procedere con la ricerca manuale (singola/completa) o automatica dei canali satellitari e terrestri, specificando eventuali filtri (FTA - solo canali in chiaro, FTA-Radio/Tv - solo Tv o radio in chiaro, ALL - tutti i canali, NIT On - estensione ad altri transponder collegati), le frequenze, i PID, la modulazione video/audio (tasto giallo) e con il supporto delle barre di livello e qualità del segnali.

Durante la scansione appaiono in due finestre distinte i canali trovati con la numerazione associata e con il simbolo “$” se criptati, il satellite, la frequenza e i parametri del transponder esaminato, la barra di avanzamento, il tempo stimato per il completamento dell'operazione, le barre di livello e qualità del segnale, il numero di canali Tv e Radio nuovi o già presenti (Ripetizione). Ogni nuova ricerca non elimina automaticamente la vecchia lista, ma aggiunge soltanto i nuovi canali.

Il navigatore che mostra la lista dei canali memorizzati si attiva con il tasto Ok e offre un gran numero di opzioni e filtri (favoriti, satellite, A-Z, gestore, CAS/free, transponder, HD, satellite/terrestre, EPG now, ecc.) per facilitare la selezione del canale desiderato. È disponibile anche un motore di ricerca che si attiva con il tasto lente d'ingrandimento sul telecomando.

Informazioni in HD
Anche il banner si distingue per la grafica “hi-res” e le informazioni dettagliate in forma testuale (numero e nome canale, orario di inizio e titolo evento in onda/successivo, gruppo di appartenenza, orologio e datario) e grafica (icone teletext, EPG, audio multiplo, sottotitoli, codifica, blocco, preferito, HD, Dolby che si “illuminano” con funzione/servizio attivo, barre livello/qualità del segnale con dato %). Se si preme il tasto Info si apre una finestra al centro dello schermo contenente le informazioni estese sull'evento in onda/successivo oppure i dettagli tecnici della trasmissione (tasto rosso - formato video/audio, risoluzione, rapporto d'aspetto, frequenza di scansione/campionamento, bitrate, ID servizio, operatore, CAS, PID, satellite, frequenza, SR, polarità).

La guida EPG, chiamata Edivision, visualizza sullo schermo gli eventi in onda/successivi per un gruppo di canali (ampiamente personalizzabili per gruppo, satellite, formato, ecc.) con la possibilità di filtrare l'orario, il genere e ottenere altri dettagli, attivare il motore di ricerca, programmare automaticamente il timer di registrazione, visualizzare le immagini in anteprima ed i dettagli tecnici sul canale selezionato (satellite, frequenza, polarità, SR).

CAS Conax programmabile con doppio lettore smart card
Lo sportellino posizionato sulla destra del pannello frontale cela due slot per altrettante smart card abbinate al CAS, ossia al modulo di accesso condizionato integrato, originariamente compatibile con lo standard Conax ma facilmente trasformabile in multiCAS con l'installazione di un firmware “alternativo”. In quest'ultimo caso, nonostante la promessa di piena compatibilità con lo standard Nagravision, non siamo riusciti ad utilizzare né la tessera di Mediaset Premium né quella di TivùSat, probabilmente perché l'emulazione non “copre” queste versioni: le smart card sono riconosciute ma dopo pochi secondi il decoder si blocca, rendendo necessario lo spegnimento forzato con lo switch meccanico On/Off.

PVR multiplo via USB
Uno degli elementi più riusciti del decoder Argus Vip 2 è la predisposizione a registrare i programmi televisivi a definizione standard PAL e HD con tanto di TimeShift, ossia la possibilità di bloccare la visione di un programma e di riprenderla successivamente dallo stesso punto in cui era stata interrotta.

Il motivo è semplice: grazie al doppio tuner indipendente, il top di gamma Edision permette di registrare fino a due programmi contemporaneamente (da altrettanti canali satellitari sullo stesso transponder/banda e polarità, terrestri o terrestri/satellitari, anche in HD), di vederne un terzo oppure una precedente registrazione ma solo se le due registrazioni avvengono in SD. L'unico limite è dato dalla velocità del dispositivo USB, come riportato nell'utilissima maschera di test presente nella sezione PVR del menu. La porta USB supporta sia le pen drive (che assorbono poche decine di milliampere) sia gli hard-disk portatili autoalimentati, decisamente più “assetati” di corrente, a patto di essere formattati in FAT/FAT32. La registrazione di un programma televisivo si attiva in modo diretto con il tasto REC (pallino rosso) del telecomando oppure via timer (menu o EPG selezionando direttamente l'evento desiderato dalla lista). La durata della registrazione istantanea è predefinita da menu ma possiamo modificarla premendo in sequenza i tasti Play Mode (colore bianco) e Ok, associarla alla EPG (interruzione automatica alla fine della trasmissione) oppure fermarla in qualsiasi momento.

La funzione TimeShift si abilita e configura sempre da menu (durata predefinita, percorso) e si attiva con Tms, Play o Pause per mettere in attesa un programma live e riprenderlo successivamente, oppure rivedere una scena appena trascorsa (con i tasti « o »). La barra di colore giallo e l'indicatore azzurro che appaiono sulla parte alta dello schermo mostrano l'intervallo di tempo tra la trasmissione live e quella differita oltre alla durata del TimeShift.

Per accedere alle registrazioni bisogna premere il tasto Folder, confermare con Ok, selezionare il file desiderato e premere Play per la riproduzione a tutto schermo. Il banner mostra le funzioni di navigazione (stop, spostamento veloce, pausa, moviola, ripetizione, ecc.), la barra di avanzamento, il titolo della registrazione (EPG), il nome del canale, l'orario ed il datario.

La finestra che elenca le registrazioni contiene anche l'anteprima, i dati di registrazione (durata, canale, titolo programma, data e ora, posizione), diversi strumenti di editing (taglio, copia, cambio nome, blocco, spostamento in nuova cartella), filtri (nome, data, dimensione) e la possibilità di inserire una o più registrazioni in una playlist.
Per ogni registrazione viene creata nell'HDD o nella pen drive una cartella con il nome del canale e dell'evento EPG e, al suo interno, diversi file con estensione .trp (che contiene la registrazione vera e propria), .idx, .ifo e .cps (indici ed altro).
I file .trp si possono trasferire ad un PC, riprodurre con Media Player Classic Homecinema (http://mpc-hc.sourceforge.net), convertire con TRP Converter (www.trpconverter.org) e masterizzare.

Mediaplayer essenziale
Attraverso le voci Mp3 Player e Picture Browser della sezione PVR è possibile anche riprodurre le fotografie digitali (solo con “downscaling” in PAL anche tramite le uscite Component e HDMI) e ascoltare i brani musicali Mp3. Il Mediaplayer dell'Argus Vip 2 non è, invece, compatibile con alcun tipo di video se si eccettuano, ovviamente, le videoregistrazioni in Mper-2 e Mpeg-4.
Dopo aver scelto la cartella contenente i file, possiamo procedere con la riproduzione che, nel caso dei file Mp3, è supportata dalle funzionalità di ripetizione, spostamento, cancellazione, creazione di playlist e da alcune informazioni sul brano (bitrate, campionamento, durata, ecc.). Per le foto sono invece disponibili i comandi di rotazione, zoom (4x, 9x, 16x), slide-show e ripetizione.

Upgrade via Ethernet,
USB e RS-232

Scopo principale dell'interfaccia Ethernet è di aggiornare il decoder scaricando l'ultimo firmware disponibile sul webserver di Edision predefinito (modalità automatica) oppure su qualunque altro sito Internet scelto dell'utente (modalità manuale). Rispetto alle modalità di upgrade via RS-232 e USB, entrambe disponibili, quella via web risulta più pratica e veloce perché non richiede l'utilizzo del PC, la ricerca su Internet, la copia dei file, ecc. Solo per i firmware “alternativi”, invece, la porta Ethernet funge anche da server/client per la condivisione della smart card o delle chiavi di accesso con altri utenti collegati in rete. Come è facile intuire, questa funzione può prestarsi ad utilizzi illegali con tutte le potenziali conseguenze del caso.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni è molto ben assortito. A partire da sinistra troviamo le prese F DVB-S/S2 (LNB In e Loop per il collegamento in cascata di un secondo decoder); 6 Cinch con le uscite audio e video analogiche CVBS/Component; le prese IEC DVB-T (RF In per il collegamento all'antenna terrestre e RF Out per l'uscita passante a Tv, DVD Recorder, box interattivo SD/HD); il comando 0/12 Vcc via Cinch per switch ed altri accessori; la porta USB (PVR, Mediaplayer, upgrade, settings) e le prese HDMI (576i, 720p@50/60 Hz, 1080i@50/60 Hz) e Scart (2 per TV e VCR/DVD-R compatibili video CVBS e RGB). Proseguendo verso destra si notano le porte Ethernet (Upgrade, Card Sharing) e RS-232 (upgrade), ben 2 uscite audio digitali S/Pdif (elettrica Cinch e ottica Toslink), la griglia per la predisposizione al montaggio di una ventola interna di raffreddamento e lo switch meccanico di alimentazione.
Le uscite audio digitali S/Pdif e HDMI forniscono il segnale PCM o Dolby Digital a seconda delle impostazioni del menu OSD.

Dati tecnici dichiarati
Ingressi antenna IF: 1
Uscite antenna IF: 1 (passante)
Ingressi antenna RF: 1 (con possibilità di telealimentazione +5 Vcc)
Uscite antenna RF: 1 (passante)
Frequenza di ingresso SAT: 950÷2150 MHz
Frequenza di ingresso DTT: 170÷230 MHz (VHF III) e 470÷862 MHz (UHF IV/V)
Canali memorizzabili: 6000
Modulazione: DVB-S2 (QPSK-8PSK), DVB-S, DVB-T (COFDM 2k/8k)
Decodifica video: Mpeg-2/MPEG-4 AVC-H.264 - profili MP@ML e MP@HL
Symbol Rate: 2÷45 Msym/s (DVB-S), 10÷30 Msym/s (DVB-S2 8PSK e QPSK)
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.1/1.2/1.3 (USALS)
Memoria SDRam/Flash: n.c.
CPU: n.c.
Formati HDTV compatibili: 720p, 1080i (via HDMI e Component)
Formati SDTV compatibili: 576i (RGB, CVBS, HDMI, Component)
Connessioni Video: 2 Scart (TV: RGB Out, CVBS Out; VCR: CVBS In/Out, RGB In), 3 Cinch (Component Out), 1 Cinch (CVBS Out), 1 HDMI
Connessioni Audio: 2 Cinch/2 Scart (analogico stereo Out), 1 Scart VCR (analogico stereo In), 1 Toslink/1 Cinch (digitale ottico/elettrico Out compatibile PCM/Dolby AC3), 1 HDMI (digitale elettrico Out compatibile PCM/Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: USB 2.0 (Host tipo A), RJ45 (Ethernet 10/100), 0/12 Vcc (Cinch)
Modulatore RF: No
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video analogica (VBI)
Altre funzioni:  PVR Ready via USB con Timeshift e Dual Rec & Play, upgrade firmware/settings via USB/RS-232/Ethernet, Mediaplayer foto/Mp3, configurazione rapida DiSEqC con ricerca integrata, giochi, timer, sleep timer, regolazione parametri video da menu, telecomando multifunzione, display VFD, motore di ricerca canali, tuner plug & play, PiP, liste preferite (32)
Slot CAM C.I.: No
CAS: Conax (programmabile) con doppio lettore smart card
Alimentazione: 100÷250 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 40 watt max (0,8 watt in standby)
Dimensioni (LxAxP): 360x65x270 mm
Peso: 2,4 kg
Euro 199,00

Da segnalare
+ Doppio tuner indipendente HD DVB-S/S2 e T
+ CAS Conax programmabile con doppio slot smart card
+ PVR Ready via USB con Timeshift
+ Doppia registrazione contemporanea
+ Compatibile DiSEqC 1.0/1.1/1.2/1.3 (USALS)
+ Semplicità d'uso e configurazione
+ Mirror Design
+ Display VFD
+ Doppia uscita audio digitale (ottica ed elettrica)
- Mediaplayer essenziale

Dati apparecchio in prova
Software: V 1.2.47 (5/5/2010)
Loader: V 1.3.05

Per informazioni
RB Elettronica
www.antennamania.com
Te. 800864921

Early Bird
www.earlybird.it
Tel. 348 7212615

Pubblica i tuoi commenti