Ricevitore Sat FTA Smart MX04+

In sintesi
Nei precedenti test avevamo elogiato il progetto di Smart sottolineando la qualità della componentistica, la facilità d'uso e la concretezza del decoder. Questo modello compie un deciso passo in avanti per la presenza della HDMI e dell'upscaler, elementi sempre più indispensabili in una moderna catena audio/video votata all'Alta Definizione. Le performance video sono convincenti e l'ampia gamma di risoluzioni disponibili in uscita dalla HDMI consentono un perfetto adattamento a qualsiasi Tv, monitor o videoproiettore.
Il menu OSD è ben organizzato, le modalità di ricerca sono sempre 3 (2 automatiche ed 1 manuale) e non manca nemmeno l'ordinamento dei canali RAPS perfettamente funzionante anche per il nostro Paese. È anche compatibile con gli impianti UniCable. Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Novembre 2008. Visto il grande successo raccolto dai modelli MX04 FTA e MX04CI, la tedesca Wela Electronic, proprietaria del marchio Smart, ha deciso di lanciare una nuova versione, la MX04+, che si integra perfettamente negli impianti audio/video di ultima generazione votati all'Alta Definizione, ossia Tv LCD e Plasma, videoproiettori e sistemi Home Theater “all-in-one” oppure a componenti separati.

Peculiarità di questa versione è la presenza della presa HDMI e dello scaler/deinterlacciatore integrato.
La prima permette la connessione audio/video diretta di elevata qualità con gli apparecchi compatibili, mentre lo scaler ha il pregio di trasformare le immagini a definizione standard dei canali satellitari SD (formato 576i) in HD (720p o 1080i).
Inoltre è possibile, grazie al deinterlacciatore, trasformare i segnali PAL interlacciati in progressivi (576p) senza incrementarne la definizione.

Normalmente le operazioni di upscaling e deinterlacing vengono effettuate direttamente dal Tv color o dal videoproiettore per poter adattare la risoluzione originaria dell'immagine a quella nativa del pannello.

Tuttavia, mentre i decoder tradizionali con uscita Scart mettono a disposizione solamente il segnale video analogico (convertito da quello digitale nativo dopo la decodifica Mpeg) e costringono quindi il Tv ad effettuare l'operazione contraria, ovvero da analogico a digitale, per la corretta elaborazione e visualizzazione, lo Smart MX04+ e tutti gli altri decoder con uscita HDMI inviano anche un segnale video digitale “puro” che non deve essere riconvertito.

Ciò assicura immagini di qualità superiore, più naturali, dettagliate e senza artefatti di conversione.
La presa HDMI, che fornisce anche l'audio digitale di tipo elettrico compatibile con i formati PCM e AC3, si affianca alle tradizionali prese Scart e Cinch in dotazione a tutti i decoder digitali.

Per il resto, il decoder MX04+ si comporta esattamente come il modello free-to-air da cui deriva, garantendo tutto il necessario per permettere al telespettatore di gustarsi un programma trasmesso via satellite senza inutili complicazioni.

Il menu OSD permette di gestire in modo intuitivo tutte le funzioni presenti e facilita la messa a punto del decoder a seconda dell'impianto di ricezione o audio/video domestico al quale viene collegato, il sistema di commutazione DiSEqC 1.2 (con funzionalità USALS per semplificare il puntamento dell'antenna) assicura la perfetta gestione degli impianti motorizzati monocavo mentre la funzione RAPS permette di avere l'elenco sempre aggiornato e perfettamente ordinato dei canali del proprio Paese senza dover caricare i setting via PC.

Menu ben organizzato
Il menu è rimasto sostanzialmente invariato con le cinque sezioni (Modifica Canale, Installazione, Configurare Sistema, Strumento, Gioco) rappresentate da altrettante icone visualizzate sulla sinistra del teleschermo ed “espanse” sulla destra con le voci ed i sottomenu.

La sezione Modifica Canale si occupa di gestire l'elenco delle emittenti radiotelevisive (blocco, salto, spostamento, eliminazione, cambio nome, ordinamento per lettera alfabetica/codifica), associare ogni singola emittente ad una delle 32 liste preferite disponibili e cancellare tutti i canali mantenendo sempre attive le immagini in miniatura e i dati tecnici di sintonia.

Dal menu Installazione possiamo selezionare il tipo di impianto (fisso o motorizzato), scegliere da un elenco i satelliti ricevibili, configurare l'LNB (anche di tipo UniCable), gli switch DiSEqC 1.0/1.1 e 12 Vcc, il toneburst, il tipo di motore (DiSEqC 1.2 o USALS) e le sue impostazioni, selezionare un transponder per il controllo del segnale tramite le barre di intensità e qualità, avviare le procedure di sintonizzazione e gestire il database dei transponder (modifica, aggiunta, cancellazioni, ecc.).

La sezione Configurare Sistema comprende le voci per la personalizzazione della lingua di menu, audio, sottotitoli e teletext, la regolazione delle uscite audio/video (standard video, formato immagine, uscita CVBS/RGB da Scart Tv, formato digitale HDMI - 480i/576i, 480p/576p, 720p, 1080i) e dell'orologio (fuso, ora legale), la programmazione del timer VCR (8 eventi), la gestione del parental control (blocco menu e/o canale), l'impostazione delle finestre OSD (trasparenza e durata banner canale) e dei sottotitoli (on/off), il cambio del nome delle liste preferite, l'attivazione dell'alimentazione LNB e del filtro di accesso ai canali (tutti oppure solo quelli in chiaro o codificati), la scelta della schermata durante lo zapping (nera o freeze dell'immagine) e l'attivazione del suono acustico per il livello di segnale.

Le informazioni di programmazione (modello, firmware, database, ecc.), il reset ai valori di fabbrica, l'autoprogrammazione dei canali attraverso le liste SatcoDX, il trasferimento dei file via RS-232, l'aggiornamento firmware via satellite e la gestione del sistema RAPS si trovano in Strumento mentre Gioco ospita gli intramontabili Tetris e Othello.

Ricerca manuale e automatica
La procedura di ricerca dei canali si attiva sia automaticamente (singolo o multi satellite) sia manualmente (singolo transponder).

Per quella automatica è sufficiente selezionare le voci presenti nel menu Installazione (Ricerca singolo satellite o Ricerca multi-satellite), la modalità di scansione (solo canali free oppure tutti, Tv e/o radio, con o senza rete, preimpostata del database o automatica con aggiunta dei transponder collegati, ovvero in “rete”) e premere il tasto OK su Ricerca per avviare la scansione.
La ricerca multi-satellite ha il vantaggio di riunire in una sola scansione tutti i satelliti ricevibili con il proprio impianto dopo averli selezionati nel sottomenu Lista dei Satelliti (menu Installazione).

La ricerca manuale, che si effettua dal sottomenu TP Lista, permette, invece, di trovare tutti i canali irradiati su una determinata frequenza selezionabile dal database preimpostato in fabbrica.
Le opzioni e i filtri sono gli stessi della modalità automatica, ovvero free e/o pay, Tv e/o Radio, rete Sì/No, ma sono disponibili anche le barre di livello e qualità del segnale per la verifica del corretto inserimento dei dati ed il funzionamento dell'impianto di ricezione, anche con il supporto di un tono acustico attivabile da menu.

La procedura di scansione è piuttosto rapida e permette di visualizzare l'elenco dei canali Tv e radio trovati (con il numero totale e il simbolo $ se il segnale è criptato), il transponder esaminato (numero sul totale, frequenza, SR) ed il corretto agganciamento.

La lista dei canali che appare sullo schermo con il tasto OK permette l'accesso immediato all'emittente desiderata tramite i tasti freccia Up/Down e ai vari satelliti/elenchi preferiti (freccia destra/sinistra) e mostra anche alcuni dati tecnici del transponder come la frequenza, la polarità ed il valore di symbol rate.

Settings sempre aggiornati
Anche questo modello, come molti altri della famiglia Smart, dispone della funzione RAPS (Receiver Automatic Programming System) che si appoggia ad un database di canali radiotelevisivi irradiati dai satelliti Astra 19,2° Est, Eutelsat Hot Bird 13° Est e Turksat 42° Est, sempre aggiornato e ordinato a seconda del Paese europeo selezionato.

Nel caso dell'Italia l'elenco prevede ai primi posti i canali Rai e Mediaset seguiti da altri nazionali, locali, regionali e, alla fine, una selezione di quelli stranieri.
Per caricare il database è sufficiente selezionare la voce sistema RAPS nella sezione Strumento, attendere il download dei dati, selezionare uno o più satelliti e il proprio Paese, attivare o meno il filtro per i canali erotici e attendere che il decoder riorganizzi tutto l'elenco in base alle opzioni predefinite per il proprio Paese (vedi http://www.sattechnik.de/raps/tabellen/Italia.html).

Terminata la procedura di riordino, i possessori di un impianto dual-feed puntato su Astra e Hot Bird devono ricordarsi di ripristinare i settaggi delle porte DiSEqC (1 per Hot Bird e 2 per Astra) pena la mancata ricezione di tutti i canali.
Questo avviene perché la configurazione DiSEqC tedesca, alla quale il sistema RAPS fa ovviamente riferimento, prevede nello slot 1 il satellite Astra e nello slot 2 l'Hot Bird. Dopo ogni aggiornamento viene anche mostrata una tabella con i nuovi canali inseriti e quelli cancellati.

Banner completo
Il banner in sovrimpressione ai piedi del teleschermo mostra le informazioni sul canale sintonizzato sia sottoforma di testo (numero e nome canale, gruppo di appartenenza, titolo e orario di inizio, fine sia del programma in onda che di quello successivo, datario e orologio) sia di icone (canale criptato, teletext, EPG, ecc.).

Con il tasto i si può visualizzare il palinsesto giornaliero completo del canale sintonizzato fino ai 15 giorni successivi e le informazioni dettagliate sui singoli eventi (se disponibili) mentre con la guida EPG viene mostrata la griglia della guida elettronica ai programmi di cinque canali per pagina, le informazioni estese e le immagini Tv in anteprima.
Con il tasto di colore verde (Orologio) si attiva la programmazione diretta del timer VCR per la registrazione del programma o come semplice promemoria.

Firmware ufficiale e alternativo
Come per le versioni FTA e CI sono disponibili sul web firmware alternativi, chiamati “patch”, che permettono di emulare diversi sistemi di accesso condizionato e decodificare alcuni canali e pacchetti pay-tv anche senza smart card grazie al database delle chiavi integrato.

L'operazione di aggiornamento è sconsigliabile sia perché invalida la garanzia sia perché espone l'utente al rischio di denuncia per pirateria informatica. La legge vieta, infatti, la possibilità di decodificare i canali a pagamento senza un regolare abbonamento. I firmware ufficiali, che invece consigliamo di installare per garantire nel tempo il perfetto funzionamento del decoder, si trovano sul sito www.smart-electronic.de insieme agli applicativi e alle istruzioni.

Tra le altre dotazioni segnaliamo il fermo immagine, lo zoom digitale (x2, x4, x6, x8, x12, x16 con navigazione nell'immagine attraverso i tasti freccia), la funzione di ricerca del canale per genere di trasmissione o lettera alfabetica, il Teletext integrato ed il mosaico che permette di visualizzare sullo schermo 9 “miniature” appartenenti ad altrettanti canali televisivi (con refresh continuo).

Collegamenti possibili
Il parco collegamenti è ricco e ampiamente sfruttabile anche grazie alla presenza della HDMI che mette a disposizione in uscita i segnali video digitali in formato nativo (480/576i), deinterlacciato (480/576p) oppure upscalato (720p e 1080i), oltre a quelli audio digitali di tipo PCM e AC3.

Le altre uscite video disponibili sono di tipo analogico in standard Composito (via Scart TV, Scart VCR e Cinch) e RGB (solo Scart TV) mentre per l'audio troviamo sia l'uscita analogica stereo sia quella digitale S/PDIF (entrambe tramite prese Cinch).

La dotazione comprende anche un Cinch dedicato alla gestione di commutatori ed altri accessori grazie alla tensione di 12 Vcc attivabile da menu, la presa RS-232 per il collegamento ad un PC o ad un decoder gemello ed il trasferimento dei dati di programmazione/aggiornamento, la doppia presa IF (ingresso antenna SAT e uscita passante per un secondo decoder) e l'interruttore generale di alimentazione.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi/uscite antenna sat: 1/1 (passante)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 5000
Symbol Rate: 2÷35 Msym/s
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.1/1.2/1.3 (USALS), UniCable
Memoria Flash/SDRam: 2/8 MB
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS out, RGB out; VCR: CVBS in/out, RGB in), 1 cinch (CVBS out), 1 HDMI (480i/576i, 480p/576p, 720p, 1080i)
Connessioni Audio: 2 Cinch (analogico dx/sx), 1 S/PDIF e 1 HDMI (digitale elettrico compatibile Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: Cinch alimentazione 0/12 Vcc
Modulatore RF: No
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: Giochi, zoom e fermo immagine digitali, mosaico, ordinamento RAPS, copia dati da PC/ricevitore via RS-232, sleep timer, liste canali preferiti, motore ricerca canali, upscaling segnali SD in HD e deinterlacciamento segnali SD
Alimentazione: 175÷250 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 30 watt max
Dimensioni (LxAxP): 260x50x145 mm
Peso: 1 kg
Prezzo: Euro 79,00

DA SEGNALARE
+ Uscita HDMI con upscaling 720p/1080i e deinterlacing 576p
+ Compatibile DiSEqC 1.0/1.1/1.2/1.3 (USALS) e UniCable
+ Semplicità d'uso e configurazione
+ Zapping rapido
+ Prezzo molto contenuto

Dati apparecchio in prova
Maincode: V 1.13P1 (14/07/2008)

PER INFORMAZIONI
Nord-Est
www.nordestsnc.com
Tel. 0421 210527

Pubblica i tuoi commenti