Ricevitore Sat FTA VisionNet F-7300

In sintesi
Il test a cui abbiamo sottoposto il decoder VisionNet F-7300 ha evidenziato la facilità d'uso e l'essenzialità di un decoder capace di svolgere egregiamente il proprio lavoro in compagnia di qualsiasi impianto di ricezione. Abbiamo apprezzato le modalità di ricerca automatica con scansione della banda passo-passo (una specie di Blind Scan semplificata), la doppia EPG che si dimostra molto potente con quei canali che trasmettono integralmente i palinsesti (tedeschi innanzi tutto), la doppia Scart compatibile CVBS/RGB. Le somiglianze con il best-seller Smart MX-04 sono evidenti e rappresentano senza dubbio un plus per questo interessante decoder.

Aprile 2009. Almeno una volta nel corso del tempo, gli abbonati SKY hanno provato ad esplorare l'offerta radiotelevisiva satellitare free-to-air “esterna” al bouquet incontrando, però, non poche difficoltà.
La funzionalità “custom” dei decoder SKY, se da una parte consente un accesso ottimale all'offerta pay della piattaforma e ai canali “collegati” (cioè inseriti nella numerazione SKY), dall'altra impedisce di fatto di sfruttare tutta l'offerta free-to-air disponibile su Hot Bird 13° Est, Astra 19,2° Est e altri satelliti.

Per impedire di saturare la memoria disponibile e, forse, anche per evitare “pericolose” distrazioni all'abbonato SKY, i progettisti hanno selezionato una serie di transponder di Astra e Hot Bird non modificabili, impedendo di fatto la completa ricezione dell'offerta in chiaro.

Ogni settimana riceviamo decine di lettere di lamentele sull'impossibilità di sintonizzare questo o quel canale con lo Skybox perché il transponder utilizzato non risulta inserito nella lista SKY, oppure testimonianze di appassionati che, desiderosi di installare un nuovo impianto motorizzato, scoprono di non poterlo gestire con il decoder fornito da SKY.

Per superare tutte le limitazioni del set-top-box “imposto” e riscoprire la libertà della Tv satellitare free, troviamo in commercio molte soluzioni assai funzionali e a basso costo da affiancare allo Skybox senza alcun intervento all'impianto o modifiche di alcun tipo.

Una di queste è il VisionNet F-7300, un free-to-air con molti elementi in comune con il “popolarissimo” Smart MX04, uno dei decoder digitali più apprezzati dal pubblico.
Tra le sue armi vincenti troviamo la semplicità d'uso, l'affidabilità e la concretezza.

L'assenza di gadget, effetti speciali e funzioni multimediali ha permesso di contenere il prezzo e di soddisfare le necessità principali degli utenti della Tv satellitare senza la minima complicazione.
I 4000 canali di memoria e la compatibilità con qualsiasi impianto di ricezione (fisso, dualfeed, multifeed, motorizzato DiSEqC e USALS) permettono di esplorare la fascia di Clarke senza alcuna rinuncia, mentre il menu OSD dettagliato permette di gestire in modo intuitivo tutte le funzioni presenti, facilitando la messa a punto del decoder.

In evidenza anche il display a Led che indica chiaramente il numero del canale sintonizzato e si trasforma in orologio quando il decoder è in standby, il parco connessioni completo e ampiamente sfruttabile, la possibilità di “patching” del firmware per l'emulazione allcam.

OSD completo ed intuitivo
La gestione e la configurazione del decoder vengono effettuate attraverso un menu OSD particolarmente completo e intuitivo per merito della perfetta organizzazione delle voci.
La finestra principale mostra sulla sinistra le icone corrispondenti alle sezioni Modifica Canale, Installazione, Configurare Sistema, Strumento, Gioco e a destra i sottomenu e le voci corrispondenti.

Dal menu Modifica Canale possiamo gestire l'elenco delle emittenti radiotelevisive (blocco, salto, spostamento, eliminazione, cambio nome, ordinamento per lettera alfabetica/codifica), associare ogni singola emittente ad una delle 32 liste preferite disponibili e cancellare tutti i canali, mantenendo sempre attive le immagini in miniatura ed i dati tecnici di sintonia.

Dal menu Installazione possiamo selezionare il tipo di impianto (fisso o motorizzato), selezionare i satelliti ricevibili all'interno del database (che comprende 43 satelliti lungo tutta la fascia di Clarke ad eccezione dell'Eurobird 9 e di qualche altra novità recente che possono però essere aggiunti manualmente), come pure configurare l'LNB, gli switch DiSEqC 1.0/1.1 e 12 Vcc, il toneburst, il tipo di motore (DiSEqC 1.2 o USALS) e le sue impostazioni, ed ancora selezionare una frequenza per la verifica di ricezione del segnale tramite le barre di intensità e qualità, avviare le procedure di sintonizzazione e gestire il database dei transponder.

Il menu Configurare Sistema comprende le voci per la personalizzazione della lingua di menu, audio, sottotitoli, teletext, delle uscite audio/video (standard video, formato immagine, uscita video Scart TV RGB/CVBS, standard e canale modulatore) e delle finestre OSD (attivazione sottotitoli, trasparenza e durata banner canale), la regolazione dell'ora locale (fuso, ora legale), le impostazioni del timer VCR (8 eventi), la gestione del parental control (blocco menu e canale), l'etichettatura delle liste preferite, l'attivazione dell'alimentazione LNB e del filtro di accesso ai canali (tutti oppure solo quelli in chiaro o codificati), la scelta della schermata durante lo zapping (nera o freeze dell'immagine) e l'attivazione del segnale acustico per il livello di segnale.

Nella sezione Strumento troviamo le informazioni di programmazione, il reset ai valori di fabbrica, l'autoprogrammazione dei canali attraverso le liste SatcoDX e l'aggiornamento firmware via satellite, mentre in Gioco troviamo i classici Tetris e Othello.

Blind Scan semplificata
La ricerca dei canali può essere effettuata su un singolo satellite, su tutti i satelliti ricevibili con il proprio impianto oppure su un singolo transponder (manuale).

Nel primo caso bisogna selezionare il satellite desiderato (tra quelli abilitati in Lista dei Satelliti), impostare filtri di ricerca (solo canali free oppure tutti, Tv e/o radio, con o senza rete) e la modalità di scansione tramite la lista transponder oppure automatica passo-passo come se si trattasse di una Blind Scan semplificata.

La ricerca multisatellite offre le stesse opzioni ma permette di esaminare in una sola scansione tutti i satelliti disponibili, mentre la scanzione manuale, attivabile dal sottomenu Lista TP, consente di ricercare tutti i canali in onda su un determinato transponder di un singolo satellite (modalità normale) oppure solo quello identificato dalla tripletta di codici PID video, audio e PCR (modalità PID).

All'interno di questo sottomenu possiamo anche verificare la ricezione dei segnali tramite le barre di livello e di qualità del segnale, anche con l'ausilio del tono acustico, come pure aggiornare e modificare manualmente il database eliminando i transponder non più attivi e inserendo quelli nuovi.
Scegliendo la modalità Blind Scan nelle ricerche singolo/multi satellite, l'aggiornamento viene effettuato automaticamente in base ai risultati dell'ultima scansione.

La procedura di scansione risulta piuttosto rapida e permette di visualizzare l'elenco dei canali Tv e radio trovati (con il numero totale ed il simbolo $ se il segnale è criptato), il transponder esaminato (numero sul totale, frequenza, SR) e il corretto agganciamento.

La lista dei canali in sovrimpressione sullo schermo premendo il tasto OK permette l'accesso immediato all'emittente desiderata tramite i tasti freccia su/giù e ai vari satelliti/elenchi preferiti (freccia destra/sinistra) e mostra anche alcuni dati tecnici come frequenza, symbol rate e polarità.

EPG singola e multipla
Il banner canale mostra diverse informazioni sia sottoforma di testo (numero e nome canale, gruppo di appartenenza, titolo e orario di inizio/fine del programma in onda e di quello successivo, datario e orologio) sia di icone (canale criptato, teletext, EPG, ecc.).
La guida EPG è disponibile nelle versioni “singola” e “multipla”.

La prima si attiva con il tasto Info ed offre il palinsesto giornaliero completo di un solo canale fino ai 15 giorni successivi con tanto di scheda di approfondimento sull'evento selezionato; la “multipla” mostra invece in una griglia il nome degli eventi in programmazione per un gruppo di 5 canali per pagina, le informazioni dettagliate e le immagini Tv in miniatura.

Se si desidera registrare l'evento con un VCR o un DVD recorder oppure si desidera essere semplicemente avvisati del suo inizio, possiamo programmare direttamente il timer VCR con il tasto di colore verde dopo aver evidenziato il programma all'interno della griglia.

Aggiornamento del firmware via PC e OTA
Tramite la presa seriale RS-232 e un cavo null-modem si ha facoltà di aggiornare la lista canali e il firmware utilizzando un PC oppure un decoder del medesimo tipo.

Una veloce ricerca sul web ha evidenziato come sia più semplice recuperare le versioni “alternative”, che permettono di emulare diversi sistemi d'accesso condizionato e, talvolta, anche le chiavi per alcune pay-tv europee, rispetto a quelle ufficiali. L'upgrade è disponibile anche via satellite (Over The Air) sulla frequenza di 12,604 GHz H con SR 22000, FEC 3/4 e PID 343.
La procedura è decisamente più lenta rispetto a quella via seriale e può richiedere anche più di un'ora.

Il decoder VisionNet F-7300 offre anche il fermo immagine e lo zoom digitale, la funzione di ricerca del canale per genere o lettera alfabetica, il Teletext integrato ed il mosaico che permette di visualizzare sullo schermo 9 piccole immagini appartenenti ad altrettanti canali televisivi.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni del VisionNet F-7300 è simile a quello di molti altri set-top-box digitali e garantisce il collegamento ai tradizionali componenti di un impianto audio/video e antenna domestico.

Sulla destra troviamo le prese F per il collegamento all'antenna satellitare (LNB, switch DiSEqC, motore) e ad un secondo decoder in cascata (es.: Skybox), le prese IEC RF IN/OUT dedicate al modulatore; al centro le prese Scart per TV (uscita video RGB/CVBS) e VCR (uscita CVBS e ingresso CVBS/RGB con possibilità di passaggio diretto in uscita dalla Scart TV), la RS-232 che serve a collegare il VisionNet ad un PC/decoder per l'aggiornamento firmware e settings; a sinistra un gruppo di prese Cinch RCA che forniscono in uscita l'audio digitale elettrico (SPDIF), l'audio analogico stereo (AUDIO-L e AUDIO-R), il video Composito (VIDEO) e la tensione di 12 Vcc per commutatori ed altri accessori d'impianto attivabile da menu (0/12V).

Ricordiamo che l'uscita LNB Out potrebbe non rendere disponibili tutti i segnali d'antenna al decoder in cascata (come lo Skybox), nemmeno quando il decoder F-7300 è in standby. In questo caso è indispensabile utilizzare una seconda discesa indipendente e sostituire l'LNB a singola uscita con un modello a doppia uscita (twin).

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi/uscite antenna IF: 1/1 (passante)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 4000
Symbol Rate: 2÷35 Msym/s
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.1/1.2 con sistema USALS
Memoria Flash/SDRam: 2/8 MB
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS Out, RGB Out; VCR: CVBS In/Out, RGB In), 1 Cinch (CVBS out)
Connessioni Audio: 2 Cinch (analogico Out), 1 S/PDIF (Digitale elettrico Out compatibile Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: Cinch uscita 0/12 Vcc, IEC ingresso/uscita passante (modulatore)
Modulatore RF: PLL ch 21÷69 UHF
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: Giochi, zoom e fermo immagine digitali, mosaico, upgrade firmware/settings via PC/ricevitore/OTA, sleep timer, timer, motore ricerca canali, liste preferite
Alimentazione: 175÷250 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 30 watt max
Dimensioni (LxAxP): 260x50x170 mm
Peso: 1,1 kg
Prezzo: Euro 40,00

DA SEGNALARE
+ Pratico ed essenziale
+ Compatibile DiSEqC 1.2/USALS
+ Ricerca automatica tipo Blind Scan
+ Firmware patchabile
+ EPG singola e multipla
+ Prezzo contenuto

Dati apparecchio in prova
Maincode: V 1.0.5P3

PER INFORMAZIONI
GM Elettronica
www.gmelettronica.com
Tel. 0983 859029

Pubblica i tuoi commenti