Ricevitore SAT HD CI+ TivùSat PVR Humax Tivumax Recorder HDR-1001S

In sintesi
Mai fino ad ora avevano ospitato nel nostro laboratorio un decoder satellitare che, oltre alle dotazioni multimediali e interattive di primissimo piano, garantisse anche la piena compatibilità con la piattaforma TivùSat, certificata dal più prestigioso dei bollini. Il test ha confermato l’ottima fattura delle piattaforme hardware e software utilizzate anche nel Digimax, la grande affidabilità e versatilità del PVR, l’alta qualità della componentistica e le utili (anche se ancora poche) App dello Humax TV Portal. Un decoder che vale fino all’ultimo centesimo i 230 euro necessari per acquistarlo (un po’ meno se lo si cerca on-line), collegarlo all’impianto audio-video, alla rete e scoprire che il sogno del “decoder unico” si è quasi avverato. Merita quindi un bel 10, senza lode però visto che i due sintonizzatori DVB-S2 non possono essere gestiti in modo indipendente come ci si aspetterebbe da un Dual Tuner.

Gennaio 2014
Il sogno del decoder unico, anche se un po’ appannato, non è ancora definitivamente tramontato come dimostrano i tanti lettori che chiedono a gran voce un solo apparecchio per ricevere i canali satellitari in chiaro e quelli criptati come Sky e TivùSat. I numerosi tentativi fatti nell’arco di 10-15 anni sono tutti falliti, sia per il solito immobilismo della politica, sia perché l’evoluzione tecnologica ha sempre più giustificato (e forse spinto) l’utilizzo di un decoder “personalizzato” per l’accesso alle funzionalità interattive e multimediali come il video on demand. Tanto per capirci, i MySky non rappresentano più, come si diceva una volta, il tipico decoder “chiuso” imposto dalla pay-tv, almeno nel senso “negativo” del termine, ma uno strumento per sfruttare tutti i servizi offerti, dalla TV lineare a quella non lineare, dalla guida EPG al PVR. Altre piattaforme criptate, come ad esempio quella di TivùSat, non richiedono blocchi particolari, tanto più che proteggono i programmi solo per evitare di superare i confini nazionali. Anche in questo caso, però, ci sono voluti diversi anni prima che qualcuno si decidesse finalmente di sviluppare un vero e proprio Tivùbox “certificato” con il bollino più prestigioso (HD Broadband Ready) e dotato delle funzioni più gettonate come il PVR, il Mediaplayer locale e di rete ma soprattutto lo slot Common Interface Plus.
Tivumax Recorder è stato progettato da Humax utilizzando la stessa piattaforma hardware, ovviamente con le opportune modifiche, del Digimax Recorder testato sullo scorso numero di settembre. Il CAS Nagravision Tiger con slot smart card posteriore (singolo), la piattaforma MHP broadband, l’interfaccia Ethernet e alcune funzionalità come la ricerca dei canali anche in Stand-by, l’aggiornamento del firmware automatico e la numerazione LCN TivùSat rendono il nuovo gioiello di Humax un vero e proprio Tivùbox HD senza rinunce di alcun tipo. In più troviamo molte altre funzionalità che mai nessun Tivùbox aveva offerto finora. Ad esempio, il Tivumax Recorder, come suggerisce il nome, può registrare e mettere in pausa i programmi televisivi. Non il semplice Timeshift ma un vero e proprio PVR che, al posto di un dispositivo USB esterno, utilizza un hard disk SATA removibile da 2,5”, fornito anche da Humax come optional nei tagli da 320 o 500 GB.
Le registrazioni sono esportabili via USB per essere archiviate, convertite ed editate con un PC, nonostante l’hard disk venga abbinato e programmato per funzionare solo con il decoder che lo ha inizializzato.
Il Tivumax Recorder è anche dotato di due tuner DVB-S2 HD indipendenti (o quasi) che permettono di effettuare altrettante registrazioni in contemporanea, è dotato di uno slot CI+ compatibile con la maggior parte delle CAM in circolazione, riproduce i fili multimediali anche via LAN (DLNA), permette di accedere allo Humax TV Portal con applicativi in continuo sviluppo (YouTube, Facebook, Twitter, Picasa, Flickr, ecc.), integra la EGP Tivù ed è in grado di collegarsi al modem/router/access point anche in Wi-Fi acquistando lo stick W-LAN USB opzionale. Il ricevitore supporta gli impianti fissi, motorizzati e la tecnologia UniCable/SCR. Come il Digimax, anche il Tivumax Recorder attira l’attenzione anche per il suo design ricercato, con il pannello frontale pulito e moderno con finitura a specchio traslucida che lascia trasparire il display fluorescente a matrice di punti. Al centro del pannello si trova il comando multidirezionale touch con retroilluminazione multicolore (bianca durante il normale funzionamento che diventa rossa quando è in corso una registrazione) mentre a destra lo sportello reclinabile che nasconde una delle due porte USB, gli slot HDD, SD Card e CI+/CI. Da segnalare anche il telecomando programmabile 4-in-1 (decoder, TV, DVD, Audio), le uscite AV analogiche Scart/Cinch e digitale HDMI (con HDCP), il sistema di raffreddamento forzato con ventola e l’interruttore meccanico On/Off.

Menu chiaro, elegante e ben organizzato
Il menu OSD è lo stesso del modello Digimax e convince sotto tutti gli aspetti. Utilizza caratteri chiari e di grandi dimensioni, è strutturato in modo logico ed è semplice da navigare con i tasti freccia anche grazie alla collaudata struttura ad albero. Gli effetti di trasparenza e dissolvenza mantengono in secondo piano le immagini televisive senza compromettere la leggibilità dei testi. Le 5 sezioni principali - Diretta TV, Media & App, Registrazione, Ricerca, Impostazione - sono elencate sulla sinistra, a destra vengono mostrati in formato ridotto i sottomenu di ciascuna sezione, mentre in alto appare l’orologio e il datario.
Diretta TV mostra la “cronologia” televisiva, ossia l’elenco dei canali sintonizzati dall’ultima accensione, la guida EPG a norme DVB di tipo “condensato” (Now&Next) e giornaliera per un gruppo di canali, la lista delle programmazioni timer.
Media & App elenca gli ultimi file multimediali e le applicazioni viste, conduce al portale interattivo Humax in alternativa al tasto dedicato sul telecomando, scansiona i file multimediali presenti sulle unità locali (USB e SD Card) a seconda del contenuto (Video, Musica, Foto), mostra i dispositivi come PC, NAS, TV, eccetera, che condividono in rete i contenuti multimediali.
Registrazione visualizza l’elenco dei programmi registrati (recenti, ossia dall’ultima accensione, e tutti quelli presenti nell’hard disk), programma la registrazione di un evento, elenca gli eventi già programmati, imposta la cancellazione automatica delle registrazioni in caso di esaurimento dello spazio disponibile su disco.
Ricerca trova il canale desiderato inserendo alcune lettere del nome e mostra le ricerche effettuate dall’ultimo riavvio del decoder.
Impostazione racchiude tutti i settaggi del modello Digimax organizzati in 6 sottomenu.
Il primo si chiama Recenti e mostra gli ultimi settaggi e sottomenu visualizzati. Controllo Genitori attiva il filtro di visione dei programmi per fasce d’età (7/12/14/18 anni, blocca tutti, visualizza tutti), permette di cambiare il PIN creato in fase di auto-installazione e blocca i singoli canali indipendentemente dal tipo di programma trasmesso (es. quelli a luci rosse, pay-tv, pay-per-view).
Preferenze modifica la lingua OSD, audio e sottotitoli, programma il timer per l’accensione e lo spegnimento automatici all’orario prefissato, imposta il formato schermo, la risoluzione HDMI (576i, 576p, 720p, 1080i, 1080p) e l’uscita video SCART tra RGB e CVBS, abilita il formato multicanale AC3 o stereo PCM per le uscite HDMI e S/PDIF, la modalità di downmix (surround/stereo) e il ritardo audio in millisecondi (lipsync), gestisce la modalità di cancellazione automatica delle registrazioni (come nella sezione Registrazione), imposta la durata del banner canale, la visualizzazione dei sottotitoli, del logo MHP in presenza di servizi interattivi e il loro caricamento manuale o automatico.
Canali conduce alla ricerca automatica o manuale, secondo diverse modalità che esamineremo più sotto, permette di configurare la parabola, modificare la lista dei canali (cambio numero e nome, cancellazione) e creare fino a 5 liste preferite dove copiare i canali più seguiti in base ai gusti personali o al genere di programma.
Aggiorna attiva l’upgrade automatico dei canali (come da specifiche TivùSat) sia in Stand-by sia durante il normale funzionamento e quello del firmware anche manualmente (controllo in tempo reale).
Sistema mostra le info di sistema (system ID, versioni HW/SW/loader, CAS, ecc.), gestisce la funzione di risparmio energetico che mette automaticamente in Stand-by l’apparecchio trascorse 2, 3, 4 o 5 ore dall’ultimo comando impartito, visualizza la schermata di TivùSat con le informazioni tecniche sul CAS e la smart card, consulta la CAM CI/CI+ e la relativa smart card, richiede il PIN della CAM in caso di registrazione, formatta l’hard disk interno, imposta la rete LAN e WLAN (ricerca access point, DHCP o IP manuale, Subnet Mask, Gateway, DNS, ecc. - WLAN solo con dongle USB opzionale), regola il fuso orario e l’ora legale, resetta il decoder ai parametri di fabbrica con o senza formattazione del disco.

PER INFORMAZIONI
Humax Italia
www.humaxdigital.com
Tel. 199 309471

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http:///01NET/Photo_Library/1121/eur252_Humax_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti