Ricevitore SAT TivùSat FUBA ODE 710 Tivù

In sintesi
Fuba ODE 710 è un decoder che fa della praticità e della flessibilità le sue armi vincenti. L'apparecchio può sintonizzare, automaticamente oppure in modo manuale, qualunque altro canale irradiato a 13° Est, 19,2° Est, 9° Est e su altri satelliti (basta aggiungerli manualmente), il database dei transponder è aggiornabile (sempre a mano) ed è compatibile con ogni tipo d'impianto, dal semplice monofeed al motorizzato DiSEqC 1.2 e USALS. Molto apprezzabile la procedura di autosetup che guida per mano l'utente alla prima installazione, il menu OSD ad albero ricco e intuitivo, la doppia Scart, l'aggiornamento canali TivùSat/firmware automatico e manuale, il doppio slot smart card (per le future pay-tv e per le carte servizi). La piattaforma interattiva MHP è compatibile al 100% con i servizi attuali e futuri ma il caricamento degli applicativi è piuttosto lento. Qualche incertezza si manifesta anche durante lo zapping e la navigazione del menu.

Aprile 2010. Lo scorso dicembre, Tivù, società partecipata da RAI, Mediaset, e Telecom Italia Media per promuovere la diffusione dell'offerta televisiva gratuita in DTT sul territorio nazionale, aveva annunciato la certificazione di tre nuovi modelli di decoder per la ricezione del bouquet TivùSat.
Tra questi figurava il Fuba ODE 710 che ha debuttato sul mercato nelle scorse settimane e che oggi esamineremo in dettaglio.

La prima cosa che colpisce è la forte somiglianza con il modello TS9000 di TELE System, primo TivùBox dell'azienda vicentina. In effetti i due apparecchi sono costruiti sulla stessa piattaforma e presentano molti elementi in comune: dal telecomando alla grafica OSD, dal parco connessioni al tuner. Cambia invece l'estetica del pannello frontale, decisamente più morbida e arrotondata, con i tasti funzione incassati nel pannello.

Come per gli altri TivùBox, ODE 710 Tivù si comporta quasi come un decoder satellitare free-to-air ma, grazie al CAS Nagravision, al motore interattivo MHP e al modem analogico V90, consente l'accesso ai canali e ai servizi trasmessi dalla piattaforma TivùSat come le principali emittenti nazionali, internazionali, locali e i relativi servizi interattivi disponibili anche sul Digitale terrestre in chiaro.

La scelta del satellite come veicolo di trasmissione comporta però alcune limitazioni: la più evidente è la codifica dei segnali per impedirne la ricezione al di fuori dei confini nazionali e rispettare così gli accordi che RAI, Mediaset e altre emittenti hanno stipulato con i fornitori dei contenuti, dalle major cinematografiche ai team sportivi, dai produttori di format televisivi alle società che detengono i diritti di altre tipologie di contenuti.
Per questo motivo i programmi di TivùSat sono codificati con il sistema Nagravision e per la visione è indispensabile utilizzare la smart card fornita in bundle con tutti i TivùBox in commercio e, tra breve, anche in libera vendita.

Tra le peculiarità del decoder Fuba ODE 710 segnaliamo la possibilità di ricevere i canali free-to-air irradiati dai satelliti Hot Bird 13° Est, Eurobird 9A 9° Est e Astra 19,2° Est, la compatibilità con gli impianti fissi e motorizzati, la doppia presa Scart per Tv e VCR/DVD-R, l'uscita audio digitale S/Pdif elettrica, l'autoaggiornamento di firmware e canali TivùSat (sia in modalità on sia standby), il Parental Control con blocco dei singoli programmi in base all'età minima suggerita per la visione, una prima bozza della guida EPG Tivù e il doppio slot per smart card.

Menu OSD sequenziale
Il menu OSD permette la navigazione sequenziale (ad albero) all'interno dei sottomenu con il vantaggio di mantenere sempre visibile il percorso ed il livello.
Prenota, Servizi e Impostazione sono le tre sezioni principali che appaiono sul teleschermo in sovrimpressione alle immagini televisive quando si preme il tasto Menu del telecomando.

Prenota riguarda la programmazione dei timer di registrazione/avviso per i singoli eventi trasmessi (ripetizione singola/giornaliera/giorno, ora inizio/fine) e la consultazione di quelli già programmati.

Servizi permette di visualizzare sullo schermo il numero della smart card TivùSat e la versione del CAS, ossia del modulo di accesso condizionato Nagravision integrato nel decoder.
Impostazione comprende tutti i settaggi del decoder ed è composta a sua volta da tre sottomenu.

Canali permette di creare, gestire e richiamare fino a tre liste preferite e rinominabili (es. Bambini, News, Sport, ecc.) per organizzare i canali in base al loro contenuto, bloccarli tramite password, cambiarne la numerazione (anche per quelli della lista TivùSat) oppure cancellarli.

Preferenze riguarda le funzionalità di Parental Control (Protezione Minori) come il blocco della visione dei programmi in base all'età consigliata dal broadcaster (no limite, maggiori di 7-12-14-18 anni), la durata del banner canale (0-3-5-10-15 secondi), la modifica del PIN necessario per accedere al Parental Control ed ai canali bloccati, la modalità predefinita di zapping (generale Tv/radio o liste preferite), il caricamento automatico o manuale delle applicazioni interattive MHP, l'attivazione dei sottotitoli ove disponibili e della numerazione automatica LCN.

Sistema mette a disposizione i settaggi audio/video (formato schermo/immagine, uscita Scart TV RGB/CVBS, uscita audio S/Pdif PCM oppure Dolby AC3), antenna (satellite, tipo e alimentazione LNB, DiSEqC (1.0/ToneBurst, ripetizione tono), configurazione motore DiSEqC 1.2 e USALS, la scelta della lingua (menu, audio, sottotitoli), l'aggiornamento in modalità standby/operativa della lista canali TivùSat (automatico) e del firmware (automatico e manuale “forzato” per verificare in qualsiasi momento la presenza di nuovi firmware) con possibilità di definire l'ora e la frequenza dei controlli, la ricerca dei canali (TivùSat e altri), lo status del sistema (versioni hardware/firmware/loader/EPG), la scelta della zona oraria (fuso GMT, ora legale), le impostazioni modem (prefisso e tipo chiamata per il canale di ritorno utilizzato in alcuni servizi interattivi), il reset del decoder ai parametri di fabbrica.

Ricerca automatica e manuale con opzioni avanzate
Alla prima accensione del decoder oppure dopo un reset, viene attivata la procedura di autoinstallazione che guida l'utente alla configurazione del decoder in 7 passi: lingua, orario, impostazioni audio/video, impostazione antenna, LCN, ricerca canali e tabella riassuntiva.

La voce Impostazione Antenna, accessibile anche successivamente attraverso il menu OSD, è di fondamentale importanza per il corretto funzionamento del decoder perché permette di configurare l'impianto satellitare utilizzato impostando il tipo di LNB (universale oppure con O.L. a scelta tra 11 valori) e associando ai satelliti le posizioni DiSEqC (1.0 per gestire fino a 4 LNB - es. 13, 19,2 e 9° Est, Tone Burst per i vecchi impianti dual-feed).

Coloro che possiedono un impianto motorizzato con sistema monocavo DiSEqC 1.2 oppure USALS devono premere il tasto di colore giallo e configurare le numerose voci che appaiono nella finestra. Completata questa operazione è possibile scegliere uno dei tre satelliti precaricati - Hot Bird 13° Est, Eurobird 9° Est e Astra 19,2° Est -, aggiungerne altri (es. Astra 28,2° Est o Hispasat 30° Ovest) con le relative impostazioni, sintonizzare uno o tutti i transponder presenti nel database con la possibilità di aggiungere manualmente altre frequenze con i parametri di sintonia (polarità, symbol rate, FEC), impostare il filtro per escludere dalla ricerca i canali criptati non ricevibili con questo decoder.

Se si imposta come satellite di riferimento l'Hot Bird, oltre a Tutti e In chiaro, nella casella Tipo di ricerca è disponibile anche la voce Tivù + In Chiaro che garantisce con un'unica operazione la scansione di tutti i canali TivùSat e degli altri free-to-air disponibili a 13° Est che trasmettono sui transponder indicati nel database.

Nel menu OSD (Impostazioni > Sistema) è presente anche la procedura di ricerca chiamata Ricerca Canali TivùSat che effettua una scansione automatica dei soli transponder utilizzati dalla piattaforma.
Durante la ricerca appare sullo schermo l'elenco dei canali Tv/radio trovati (con la numerazione sequenziale o LCN) e la barra di avanzamento. Al termine è possibile salvarli tutti oppure, spostandosi nell'elenco, eliminare il segno di spunta da quelli che si desidera rifiutare.

Il salvataggio dei canali avviene in due distinti blocchi di memoria. Il primo, che corrisponde all'intervallo 1-999, ospita i canali TivùSat mentre il secondo - 1000-2500 - tutti gli altri in ordine di frequenza o ricerca. Ricordiamo che la numerazione LCN utilizzata di Tivù sul satellite potrebbe non coincidere con quella del Digitale terrestre, in particolare per le posizioni dalla 8 in avanti.

In questa tabella: elenco canali TivùSat su Hot Bird 13° Est

Banner dettagliato ed EPG Tivù in evoluzione
Il banner grafico ad alta risoluzione contiene il logo TivùSat, il numero e il nome del canale, il titolo del programma in onda e successivo con l'orario di inizio/fine e la barra di avanzamento, l'orologio, i riferimenti ai tasti del telecomando per la scelta della traccia audio (giallo), delle liste canali Tv/radio/preferite (verde), l'accesso ai dettagli sulla programmazione (Info) e le indicazioni sui servizi disponibili (APP per gli applicativi MHP, Teletext, ecc.).
In alto a destra viene replicato il numero ed il nome del canale (entrambi di grandi dimensioni per migliorare la leggibilità) mentre a sinistra, in presenza degli applicativi MHP, è visibile la barra di caricamento.

Con il banner attivo è possibile scorrere la lista dei canali con i tasti freccia su/giù (preselezione) e richiamare quello desiderato con OK.
Per i canali RAI nazionali dell'offerta TivùSat è disponibile un secondo banner personalizzato, spesso coperto dal quello principale, che mostra il titolo del programma in onda, gli approfondimenti, l'orario di inizio/fine con la barra di avanzamento ed il logo del canale.

Il decoder Fuba ODE 710 non dispone ancora della guida EPG integrata e definitiva che sarà implementata nei prossimi upgrade firmware.
Temporaneamente, quindi, si affida ad una “emulazione” di quella che sarà la futura EPG realizzata da TivùSat: è accessibile dai tre canali RAI nazionali, si attiva con il tasto del telecomando di colore verde dopo aver atteso il caricamento dell'applicativo MHP e mostra all'interno della griglia i titoli dei programmi trasmessi dai principali canali di TivùSat (RAI, Mediaset, La7, K2, TV2000, AB Channel, Red, Euronews, BBC World News) e, con il tasto OK, anche una finestra con i dettagli.

Con il tasto giallo si attiva il motore di ricerca per canale, giorno, fascia oraria, genere mentre con quello rosso si accede alla schermata di aiuto.
Per tutti gli altri canali italiani e stranieri, i dati di programmazione sono riportati nel banner in formato standard DVB (now/next) con possibilità di prenotazione automatica del timer (Reminder).

MHP ad accesso automatico o manuale
Il middleware open standard DVB-MHP 1.0.2 è lo stesso dei modelli DTT e consente l'accesso a tutti gli applicativi interattivi realizzati con questa piattaforma e disponibili sulle stesse frequenze dei canali televisivi.
Attraverso l'apposita voce del menu OSD è possibile scegliere se caricare automaticamente gli applicativi oppure attivarli manualmente tramite il tasto APP del telecomando.

Quest'ultima soluzione, oltre a velocizzare la navigazione ed a salvaguardare il decoder da possibili blocchi, evita al telespettatore di essere continuamente disturbato dalle icone e dagli avvisi che appaiono sullo schermo durante lo zapping.

Slot smart card doppio
Il doppio lettore di smart card, una dotazione già vista in altri TivùBox e decoder interattivi DTT, permette di utilizzare contemporaneamente due tessere come ad esempio quella di TivùSat per la decodifica dei programmi televisivi e una carta servizi o bancaria per le applicazioni di e-government o home banking. I due slot sono completamente indipendenti e possono interagire sia con la piattaforma MHP sia con la CAS Nagravision.

In futuro, qualora Mediaset Premium e le altre pay-tv terrestri decidessero di sbarcare sul satellite, la presenza del secondo slot, magari in abbinamento ad un CAS aggiuntivo caricabile con un aggiornamento firmware, semplificherebbe l'accesso a diversi bouquet senza la necessità di togliere e inserire continuamente le smart card.

Per la completa fruizione di alcuni servizi interattivi che richiedono un canale di ritorno, il TivùBox Fuba mette a disposizione un modem telefonico integrato compatibile con lo standard V90 (velocità dati fino a 56,6 kbps) da collegare alla linea telefonica domestica.

Collegamenti possibili
Sul retro del decoder Fuba ODE 710 sono posizionate le prese F per il collegamento alla parabola e ad un secondo decoder satellitare, due Scart per Tv (uscita video RGB/CVBS) e VCR/DVD-R (solo CVBS), il Cinch RCA per l'uscita audio digitale elettrica S/Pdif di tipo PCM/AC3, il plug RJ11 del modem, la presa coassiale di alimentazione 12 Vcc ed il relativo switch meccanico.
La Scart VCR è di tipo passante, in grado di trasferire al televisore attraverso la Scart TV i segnali audio/video di un decoder DTT o di un DVD.

La commutazione AV tra la sorgente principale (canali satellitari sintonizzati dal decoder Fuba ODE 710) e quella secondaria (Scart VCR) avviene automaticamente o manualmente con il tasto AV del telecomando.
L'ultima release del firmware (1.0.0.2) ha reso completamente trasparente l'uscita IF passante in modalità standby per garantire al decoder collegato in cascata il libero accesso a qualsiasi combinazione di polarità e banda.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi/uscite antenna IF: 1/1
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 2500
Modulazione: DVB-S
Decodifica video: Mpeg-2 - profilo MP@ML
Symbol Rate: n.c.
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0 (4 LNB), Tone Burst (miniDiSEqC - 2 LNB) - ripetizione comando DiSEqC
CPU: STi 5107
Memoria SDRam/Flash: n.c.
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS Out, RGB Out; VCR: CVBS Out, RGB In/Out - passante)
Connessioni Audio: 2 Scart (analogico stereo Out ), 1 Cinch (digitale elettrico Out compatibile PCM/Dolby AC3)
Modem interno: Standard V90 (56 kbps)
Presa RS-232: No
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Piattaforma interattiva:    MHP v 1.0.2
CAS: Compatibile Nagravision (TivùSat) con doppio lettore smart card
Altre funzioni: Parental Control (blocco canali/decoder/accesso programmi in base all'età), timer, ordinamento canali LCN, EPG interattiva (test), liste canali preferiti (3), autoinstallazione, aggiornamento firmware e canali TivùSat OTA manuale/automatico, ricerca manuale/automatica, aggiornamento manuale database satelliti/transponder, interruttore meccanico On/Off
Alimentazione: 12 Vcc (tramite alimentatore esterno 100÷240 Vca - 12 Vcc, 2 A)
Consumo: n.c.
Dimensioni (LxAxP): 260x46x160 mm
Peso: 800 g
Prezzo: su richiesta

DA SEGNALARE
+ CAS Nagravision e MHP
+ Doppio slot smart card
+ Semplicità d'uso e configurazione
+ DiSEqC 1.0/1.2/USALS
+ Doppia alimentazione 220 Vca/12 Vcc
+ Installazione automatica passo-passo
+ Ricerca automatica e manuale
+ Database satelliti e transponder aggiornabile manualmente
-  Risposta ai comandi incerta

Dati apparecchio in prova
SW: ALTS 1.0.0.2 (21/01/2010)
Loader: 1.0.0.0
EPG: 1.1.036 (19/01/2010)

PER INFORMAZIONI
TELE System
www.telesystem.it

Pubblica i tuoi commenti