Ricevitore SAT TivùSat Fuba ODE 711 Tivù

In sintesi
Nonostante le fortissime somiglianze con il precedente modello, il decoder Fuba ODE 711 è decisamente più versatile, veloce e funzionale per merito di un’attenta opera di ottimizzazione a livello hardware e firmware. Il supporto SCR permette all’apparecchio di adattarsi agli impianti di nuova generazione e affiancarsi, ad esempio, a un MySky HD mentre la guida TivùSat fornisce tutte le informazioni utili sulla programmazione dei principali canali della piattaforma.
Da segnalare inoltre il database dei satelliti e dei transponder modificabile manualmente (quello di TivùSat avviene invece in automatico), la procedura di autosetup guida passo-passo l’utente alla prima installazione, il menu OSD ad albero è ricco e intuitivo, la doppia Scart e lo switch On/Off meccanico azzerano i consumi energetici.

Aprile 2013
Nei suoi sessant’anni di storia, Fuba ha contribuito in modo decisivo allo sviluppo della ricezione radiotelevisiva terrestre e satellitare con soluzioni e prodotti all’avanguardia. Con l’ingresso nel Gruppo TELE System, la gamma è stata ulteriormente arricchita con i decoder “specializzati” come ad esempio i TivùBox.
Oggi ci occupiamo proprio del nuovo ODE 711 Tivù, evoluzione del modello 710 lanciato nel 2011 da cui eredita buona parte delle funzionalità, delle caratteristiche e lo stesso design che ha raccolto ottimi consensi per l’eleganza, la morbidezza e la pulizia delle linee. Le differenze più sostanziali del nuovo modello si trovano sotto al “cofano”, ossia sulla circuiteria elettronica e in particolare nel firmware, rivisti e ottimizzati per garantire maggiore affidabilità e flessibilità, tempi di risposta ancora più rapidi, in particolare durante lo zapping, il caricamento e l’esecuzione degli applicativi interattivi MHP. Tutto questo ha permesso di integrare anche il supporto ai componenti d’impianto con tecnologia SCR (LNB, multiswitch, ecc.) e la nuova EPG Tivù.

Il CAS Nagravision Tiger e il motore MHP permettono l’accesso ai canali e ai servizi trasmessi dalla piattaforma TivùSat senza però trascurare le centinaia di emittenti free-to-air disponibili sulla fascia di Clarke. E’ compatibile con gli impianti fissi e motorizzati grazie alle funzioni DiSEqC 1.0, DiSEqC 1.2, USALS e SCR, offre una doppia presa Scart per TV e VCR/DVD-R, l’uscita audio digitale S/PDIF elettrica, l’autoaggiornamento di firmware e canali TivùSat (sia in fase operativa sia in stand-by), il Parental Control per proteggere la visione dei singoli programmi secondo l’età minima suggerita per la visione.

Menu OSD sequenziale
Il menu OSD presenta una forte somiglianza con gli altri TivùBox Fuba e TELE System a definizione standard e HD, sia dal punto di vista grafico sia dei contenuti. La sua peculiarità è lo sviluppo ad albero delle sezioni principali Prenota, Servizi, Impostazione e dei sottomenu per la navigazione di “ramo in ramo” con il vantaggio di mantenere sempre visibile il percorso e il livello.
Prenota conduce alla programmazione dei timer per la registrazione, attraverso dispositivi esterni (es. DVD o HDD Recorder), dei programmi radiotelevisivi o come semplice promemoria con diverse opzioni (ripetizione singola/giornaliera/giorno, ora inizio/fine, ecc.). Inoltre, permette di consultare quelli già programmati.

Servizi mostra i dati identificativi della smart card TivùSat inserita in uno dei due slot e la versione del CAS Nagravision Tiger integrato nel decoder.
Impostazione comprende tutti i settaggi del decoder ed è composta a sua volta da tre sottomenu: Canali, Preferenze e Sistema.
Canali consente di creare, gestire e richiamare fino a tre liste preferite e rinominabili (es. Cinema, News, Ragazzi) per organizzare i canali in base al loro contenuto, bloccarli tramite password, cambiarne la numerazione (solo con LCN disattivata) oppure cancellarli.

Preferenze ospita i settaggi della Protezione Minori (Parental Control) per definire un’età minima (7, 12, 14, 18 anni) sotto la quale è necessario inserire una password per vedere un programma “segnalato” dal broadcaster, la procedura di cambio della password, la scelta del tempo di permanenza del banner canale (0-3-5-10-15 secondi) e della modalità predefinita di zapping (generale Tv/radio o liste preferite). Sempre in questo sottomenu si può stabilire se le applicazioni interattive MHP devono essere caricate automaticamente o manualmente con il tasto APP del telecomando, attivare i sottotitoli ove disponibili e la numerazione automatica LCN.

Sistema raggruppa i settaggi audio/video (formato schermo/immagine, uscita Scart TV RGB/CVBS, uscita audio S/PDIF PCM oppure Dolby AC3), antenna (satellite, tipo e alimentazione LNB, DiSEqC 1.0, SCR, configurazione motore DiSEqC 1.2 e USALS) e lingua (menu, audio, sottotitoli). Si può anche impostare l’aggiornamento in modalità stand-by/operativa della lista canali TivùSat (automatico) e del firmware (automatico e manuale “forzato” per verificare in qualunque momento la presenza di nuove release) con possibilità di definire l’ora e la frequenza dei controlli, avviare la ricerca dei canali (TivùSat e altri), visualizzare lo status del sistema (versioni hardware/firmware/loader/EPG), scegliere il fuso orario e la modalità di attivazione dell’ora legale (On/Off/Auto), impostare il modem (prefisso e tipo chiamata per il canale di ritorno utilizzato in alcuni servizi interattivi) e ripristinare i dati di fabbrica, cioé riportare il decoder come appena estratto dalla scatola.

PER INFORMAZIONI
Fuba
www.fuba.com

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/1072/eur243_FubaODE711_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti