Ricevitore SAT TivùSat Irradio DSR-2011

In sintesi
Essenziale e funzionale, Irradio DSR-2011 è il decoder giusto per chi vuole scoprire, senza complicazioni, non solo il mondo TivùSat ma anche tanti altri canali internazionali gratuiti non accessibili con lo Skybox. L’apparecchio svolge egregiamente il suo compito con alcuni plus interessanti come il display a LED, l’indicatore di segnale (utile per capire se l’impianto sta funzionando correttamente), il banner dettagliato con diverse informazioni tecniche sul canale sintonizzato, le numerose liste canali preimpostate e preferite. Chi già possiede una parabola puntata a 13° Est (o intende acquistarla e installarla insieme al decoder) può configurarlo in pochi minuti senza difficoltà. Le procedure di upgrade firmware e canali anche in stand-by, presenti in tutti i Tivùbox, mantengono il decoder sempre aggiornato. L’incompatibilità con gli impianti motorizzati e SCR, più che una mancanza da parte dei progettisti, a nostro avviso rappresenta una scelta precisa di Melchioni per evitare dannose “cannibalizzazioni”.

Gennaio 2013
Melchioni è stata una delle prime aziende a presentare un proprio decoder digitale per la piattaforma satellitare TivùSat, firmandolo con entrambi i brand Zodiac e Irradio. Successivamente, ha debuttato anche il modello HD (ZDT-9011MHP) e, alcuni mesi fa, anche il nuovo Tivùbox Irradio DSR-2011 al quale è dedicato questo test. Il nuovo apparecchio si affianca al precedente DSR-2010 senza però sostituirlo, anche se i progettisti hanno optato su una piattaforma di nuova generazione con differenti funzionalità per soddisfare le esigenze di chi ricerca un prodotto semplice, affidabile e senza fronzoli. Il ricevitore DSR-2011 non supporta, infatti, gli impianti motorizzati come il suo predecessore, ma è perfetto per una parabola mono, dual o quadri-feed gestita con i comandi DiSEqC 1.0. L’apparecchio, inoltre, si installa in tutta semplicità grazie alla procedura che guida alla configurazione delle varie opzioni (lingue menu/audio/sottotitoli, paese, formato schermo) effettuando la ricerca manuale oppure automatica di tutti i canali disponibili su un satellite, solo quelli che trasmettono su uno specifico transponder oppure tutti quelli di TivùSat.

Non manca il timer di accensione e spegnimento che avvisa il telespettatore sull’inizio del programma preferito per la visione o l’eventuale registrazione con dispositivi esterni, due prese SCART, l’uscita ottica S/PDIF per la connessione a impianti Home Theater per una riproduzione audio di alta qualità, il display frontale a LED verdi affiancato da alcune spie luminose come quella che, intelligentemente, mostra il corretto collegamento con l’LNB (LED segnale), l’interruttore meccanico di accensione, il timer, lo sleep timer ed il Parental Control con “livello di maturità” che protegge con una password i programmi televisivi a seconda delle fasce d’età suggerite.

Pieno controllo senza difficoltà
La grafica dettagliata dell’on screen display e l’eccellente organizzazione delle voci permettono di avere il pieno controllo di tutte le funzioni senza la minima difficoltà. Per questo e altri motivi, il ricevitore Irradio DSR-2011 è l’ideale per chi affronta per la prima volta l’esperienza della Tv satellitare e desidera evitare qualsiasi complicazione. La schermata principale del menu elenca le 5 sezioni disponibili, ovvero Gestione Canali, Installazione, Sistema, Strumenti e Tivùsat.
Gestione canali organizza le TV e le radio suddivise in gruppi predefiniti (TivùSat, Hotbird, Astra 19e, Eurobird 9°, preferiti, ecc.), effettuando alcune operazioni come lo spostamento (con priorità rispetto all’eventuale LCN), il cambio del nome e l’eliminazione. Inoltre permette di creare fino a 4 liste preferite per le TV e altrettante per le radio, richiamabili con i tasti colorati del telecomando.

Installazione imposta l’impianto di ricezione (scelta satellite, tono DiSEqC, alimentazione LNB), aggiunge nuovi satelliti e frequenze oppure cancella quelli esistenti, effettua la ricerca dei canali.
Sistema concentra la maggior parte dei settaggi come quelli audio/video (formato immagine e schermo, uscita Scart RGB/CVBS, lingua audio), la grafica OSD (lingua menu/teletext/sottotitoli, Paese, durata banner), le opzioni di sicurezza (blocco menu, canali e singoli programmi tramite password), l’orologio (sincronizzazione manuale o automatica in base ai dati trasmessi dai canali), l’interattività (avvio automatico delle applicazioni MHP quando disponibili e configurazione del modem).

Strumenti visualizza i dati tecnici del decoder (versioni hardware, software, MHP) e le nuove funzionalità introdotte dall’ultima versione firmware, programma il timer di visione/registrazione su un canale e all’orario prescelto accendendo e spegnendo automaticamente il decoder, aggiorna il firmware e i canali TivùSat in modo automatico o manuale, mostra il livello e la qualità del segnale ricevuto su un qualsiasi transponder e satellite, resetta il decoder alle impostazioni di fabbrica riattivando la procedura di installazione automatica, fornisce alcune informazioni sull’utilizzo del menu e del telecomando.
La sezione Tivùsat è interamente dedicata alla smart card TivùSat ed al CAS Nagravision Tiger (numero tessera e versione accesso condizionato) e permette di abilitare lo slot superiore oppure quello inferiore.

PER INFORMAZIONI
Melchioni
www.melchioni.it
Tel. 02 57941

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/1027/eur240_IrradioDSR-2011_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti