Ricevitori: apriamo il ventaglio

Febbraio 2009. Stabilita in linea di massima la tipologia dell'antenna, l'LNB, gli switch e quindi, di conseguenza, i punti sat in casa, dobbiamo scegliere i ricevitori: è fuori discussione che il lavoro sin qui svolto non possa sfociare nel collegare uno SkyBox, ricevitore valido esclusivamente per la ricezione dei canali SKY ma assolutamente incompatibile con tutto il resto del mondo.

Innanzitutto introduciamo anche qui qualche distinzione tra tipologie di ricevitori: FTA, CI e Linux embedded. I primi sono ricevitori senza alcuno slot per card o alloggiamenti per CI, quindi dedicati esclusivamente alla visione dei canali in chiaro, per l'appunto free to air.

I ricevitori CI (Common Interface) sono, invece, ricevitori con uno o più slot PCMCIA, tipo quelli dei PC portatili, per ricevere le CAM, ossia i moduli per la decodifica di uno o più sistemi di codifica.
Tipicamente i decoder di tipo CI sono anche dotati di uno o più slot per le smartcard adibiti ad un preciso sistema di codifica (Conax, Viaccess, Irdeto) oppure riprogrammabili con firmware alternativi in modo da renderli compatibili con tutti i sistemi. Ed infine eccoci ai ricevitori Linux embedded. Chi segue costantemente la rivista avrà sicuramente avuto modo di leggere parecchi articoli sull'argomento.

La convergenza tra computer e ricevitori satellitari ha portato ad una nuova generazione di decoder dotati di sistema operativo Linux (ENIGMA il più delle volte) e di una dotazione hardware superiore.
La presenza della connessione Ethernet , fiore all'occhiello di questa categoria, amplia in modo esponenziale le possibilità di questi ricevitori rendendoli capaci di connettersi a Internet come pure anche tra di loro, permettendo una sorta di condivisione delle card, (sharing) operazione al limite della legalità.

I ricevitori Linux embedded si distinguono altresì per essere gli unici sui quali si possa, intervenendo sul firmware, far lavorare una card SKY relegando in un angolo lo SkyBox poco “performante” fornito in dotazione agli abbonati.

La valutazione in precedenza effettuata relativamente ai satelliti selezionati, ci guiderà nella scelta dei ricevitori: per esempio, supponiamo di voler stipulare un abbonamento a TSI (Svizzera) e in particolare un bouquet hard sui 9° Est: ecco che il nostro ricevitore dovrà essere in grado di leggere card Viaccess, e se aggiungiamo un abbonamento a SKY ci servirà anche poter leggere le card NDS.

Pubblica i tuoi commenti