ricezione – Feed e Blind Scan

Marzo 2008.
Sono un vostro assiduo lettore e desidero farvi i complimenti per la rivista e soprattutto per le prove tecniche sempre esaurienti. Possiedo un decoder Aston Xena 2000 collegato ad una parabola da 135 cm con motore Actua e LNB Iare 0,3 dB. Ho notato che voi a 11° Ovest con una parabola da 150 cm riuscite a captare feed interessanti, mentre io non ci riesco, nonostante sia in grado di puntare tutti i satelliti da 62° est a 45° Ovest. Come mai? Inoltre, volevo chiedervi se un ricevitore Blind Scan sintonizza tutto automaticamente o se è comunque necessario impostare alcuni parametri, come il symbol rate.
Il mio decoder, ad esempio, non permette di inserire più di 5 valori di symbol rate e durante la sintonizzazione non consente la memorizzazione di tutti i canali, a meno di inserire i valori manualmente.
Andrea I., Savona

Il satellite Express 3A in orbita a 11° Ovest utilizza uno spot centrato sull'Africa settentrionale (in particolare Algeria, Libia e Tunisia) che si estende fino ai paesi Mediorientali (a Est) e a quelli dell'Europa centro-meridionale (a Nord) pur con una netta riduzione della potenza.

Nel nostro Paese, ad esempio, la ricezione è possibile con parabole da 120/130 (Centro-Sud) o 150/160 cm (Nord). Ecco spiegato il motivo dell'impossibilità da parte della sua antenna da 135 cm di agganciare i segnali.

I decoder con funzione di ricerca Blind Scan (o Power Scan come viene chiamata da altri costruttori) possono effettuare una scansione passo-passo della banda Ku o C senza il bisogno di definire alcun parametro.

Alcuni modelli permettono anche di stabilire un intervallo di ricerca (frequenza di inizio/fine), polarità (H e/o V), symbol rate (ad es. > o < di 7,5 Ms/sec.) oppure di definire lo step di frequenza per garantire ricerche più precise (step basso) o più veloci (step alto).

I decoder senza Blind Scan, invece, effettuano la ricerca automatica in base a valori di SR fissi (come il suo) oppure attingendo le informazioni (frequenza, polarità, SR, ecc.) da un database interno aggiornabile manualmente o via PC con gli appositi settings editor.

Pubblica i tuoi commenti