Ricezione in interni, la prova sul campo

Novembre 2009. Nell'esempio pratico la ricezione del segnale DTT con un'antenna interna avviene al secondo piano di un palazzo di sei piani nella città di Monza (provincia di Milano) in una stanza rivolta a Sud, dove non è disponibile una presa dell'antenna Tv condominiale.

Viene impiegata un'antenna Cobra Prestige collegata a un televisore LCD con decoder DTT integrato. L'antenna ha un guadagno massimo di 39 dB regolabile, una Cifra di Rumore di 4 dB ed il doppio dipolo UHF è orientabile manualmente (vedi figura).

In tali condizioni si vedono senza particolari criticità i programmi della Tv digitale terrestre trasmessi dalle emittenti distanti da 4 a 8 Km poste a Milano in direzione Sud-Ovest e in Valcava in direzione Nord-Est, con i principali bouquet come RAI DvbA, La7Dvb, Mediaset DvbA, MediasetDVB C, ecc. In realtà si possono vedere anche bouquet non disponibili attraverso l'antenna dell'impianto condominiale.

Nella ricezione con antenna interna risulta particolarmente evidente il miglioramento introdotto dalla Tv digitale terrestre nei canali come RaiUno e Italia 1 che in analogico sono trasmessi in gamma VHF ma con qualità inaccettabile se ricevuti con antenna interna.

L'antenna può essere collocata sul retro del televisore stesso in modo da scomparire alla vista frontale.
Con un unico posizionamento dell'antenna si ricevono tutti i canali senza che sia pertanto necessaria nessuna altra regolazione dell'orientamento cambiando canale.

Se però si vogliono migliorare le prestazioni quando si opera in condizioni critiche come al primo piano o con trasmettitori più lontani, è conveniente impiegare antenne con orientamento controllato dallo stesso telecomando a infrarossi del televisore.

In tal caso, premendo un tasto qualsiasi del telecomando, l'antenna comincia a ruotare con due differenti velocità a scelta, fino a posizionare l'antenna dove la ricezione del segnale è migliore.

Pubblica i tuoi commenti