Ricezione SAT – Frequenze “strane”, di cosa si tratta?

Voglio innanzitutto farvi i complimenti per la rivista che seguo da molti anni con soddisfazione. Recentemente ho pensionato il mio vecchio decoder SAT+ e acquistato un nuovo modello HD PVR della Engel Axil (RS3320 HD) di cui mi piacerebbe molto vedere un giorno una vostra recensione.
Nella ricerca dei canali, oltre a servirmi delle vostre tabelle, vado spesso a cercare su Internet. In alcuni siti, su satelliti importanti come ASTRA 19,2° Est ed Eutelsat 16, ho notato frequenze “strane” come 18,359 GHz e 21,534 GHz. Da quel che conosco, non esistono decoder Sat commerciali che possono prendere tali frequenze e quindi mi domandavo a cosa servono simili transponder. Voi ne sapete niente?

Paolo P.

Grazie per i complimenti. Le frequenze “strane” che ha visto appartengono alla banda Ka dei satelliti ASTRA 1L ed Eutelsat 16A e non sono quindi ricevibili con i normali decoder e LNB progettati per la banda Ku o C. Inoltre, non sono presenti nelle nostre tabelle digitali, dedicate esclusivamente ai canali in banda Ku ricevibili in Italia. Di norma, la banda Ka viene impiegata per i servizi Internet a larga banda come Tooway di Eutelsat e Astra2Connect di SES. Tuttavia, alcuni broadcaster hanno iniziato a utilizzarla anche per trasmettere canali televisivi destinati direttamente agli utenti (ricezione diretta per bouquet speciali) o per “alimentare” altri mezzi di trasmissione (es. ripetitori terrestri o reti via cavo). Su ASTRA 1L troviamo, ad esempio, il canale musicale ceco Ócko TV (18,359 GHz H - MPEG-2/DVB-S2) e quello per adulti Penthouse 3D (18,366 V - MPEG-4/DVB-S2 - Viaccess) mentre i transponder Ka a 16° Est sono occupati quasi totalmente da emittenti africane come DRTV International (Congo), CamNews 24 (Camerun), La Chaine du Futur (Togo) e Golfe TV (Benin).
La tv pubblica irlandese RTÉ, invece, ha scelto il satellite KA-SAT di Eutelsat in orbita a 9° Est per trasmettere in esclusiva il servizio pubblico di TV e radio digitale SAORSAT a tutte le abitazioni irlandesi e in tutto il territorio nazionale. Il nuovo servizio, lanciato nel marzo del 2012, ha completato la copertura della rete terrestre di SAORVIEW e serve direttamente via satellite le abitazioni escluse dalla copertura del digitale terrestre.
Le frequenze in banda Ka sono impiegate anche per i feed di servizio.

Pubblica i tuoi commenti