Sagemcom DTI85

In sintesi
Sagemcom DTI85 è un box interattivo ad Alta Definizione dal prezzo aggressivo ma con alcune funzionalità in meno rispetto agli altri modelli della sua categoria. Ad esempio manca la guida EPG (forse un’assenza temporanea) e la porta USB al momento non supportata da alcuna funzione. In compenso l’apparecchio è semplicissimo da utilizzare, presenta un bel display frontale color ambra, la doppia alimentazione che lo rende perfetto per l’utilizzo stanziale/mobile (camper, caravan) e tutte le funzioni “standard” degli apparecchi con bollino DGTVi Gold. Supporta anche le applicazioni MHP broadband (ad eccezione di quelle targate Mediaset), sfoggia un pratico menu con sviluppo ad albero e integra una funzione “salva-bolletta” per ridurre il consumo elettrico durante lo Stand-by, disattivando alcuni circuiti come l’uscita antenna passante. Un buon decoder, quindi, che potrebbe anche eccellere con pochi e semplici interventi mirati sul firmware.

Maggio 2014
Sagemcom è un’azienda francese attiva in diversi mercati, dalle telecomunicazioni all’elettronica di consumo, dall’energia alla gestione dei documenti, fino ad arrivare ai prodotti multimediali audio/video. La divisione Digital Set-Top-Box, nata 18 anni fa, si è subito distinta per le soluzioni tecnologiche avanzate, come il primo decoder single-chip MPEG-4 lanciato nel novembre del 2005, tanto da convincere diversi broadcaster europei ad affidarle la produzione dei set-top-box OEM.
Sagemcom produce anche decoder destinati all’utente finale, con tuner terrestre e satellitare, come i celebri Tivùbox DS 72-73-74. Oggi esaminiamo da vicino il primo box interattivo DTT HD della gamma, siglato DTI85 e certificato da DGTVi con il bollino più prestigioso, quello Gold.
Le armi vincenti a corredo del ricevitore Sagemcom DTI85 sono senz’altro la praticità e la semplicità d’uso: si installa in pochi minuti grazie alla procedura guidata passo-passo, sintonizza i canali e risolve gli eventuali conflitti LCN manualmente o automaticamente, decodifica i canali pay-tv in formato SD e HD che utilizzano i sistemi di accesso condizionato Nagravision (Pangea e Mediaset Premium), Irdeto e Conax.
Per contenere il prezzo e aggredire più efficacemente la fascia entry-level del mercato, il ricevitore DTI85 rinuncia ad ogni funzionalità multimediale, come ad esempio la registrazione dei canali e la riproduzione di foto, musica e video nonostante la presenza della porta USB possa far sperare in futuri aggiornamenti in tal senso.
Troviamo però l’interfaccia Ethernet e la piattaforma MHP 1.1.3 con cui accedere ai servizi interattivi “locali” (meteo, news, ecc.) ma soprattutto a quelli broadband come la Over The Top TV (OTTV) e il Video On Demand.
Tra le altre dotazioni e funzioni segnaliamo il display a LED frontale color ambra, il Parental Control avanzato con filtro programmi per fasce d’età, la modalità stand-by a basso consumo, la doppia uscita AV analogica (Cinch e SCART) in aggiunta a quella digitale HDMI, la presa audio digitale S/PDIF e la doppia alimentazione 220 Vca/12 Vcc per poterlo utilizzare a casa oppure su mezzi mobili come caravan e camper sfruttando direttamente la linea a bassa tensione.

Menu ad albero
Il menu utilizza elementi grafici e testuali di facile lettura ed è strutturato ad albero per semplificare la navigazione all’interno dei sottomenu. Dalle tre sezioni principali - Prenota, Pay Per View e Impostazione - si diramano alcuni sottomenu contenenti a loro volta altri sottomenu e voci utili a configurare e personalizzare il decoder.
Prenota riguarda la programmazione dei timer di avviso per i singoli eventi trasmessi dai canali DVB-T (ripetizione singola, giornaliera, ecc.), la consultazione e la modifica di quelli già impostati.
Pay Per View consente di interrogare le smart card (eventi acquistati, credito residuo, diritti, ecc.) e modificare le opzioni del CAS (Mediaset Premium, Irdeto, Conax, Pangea).
Impostazione è la sezione più “ramificata” perché ospita le voci più importanti del menu, organizzate in tre sottomenu.
Canali permette di creare, gestire e richiamare fino a 5 liste preferite, completamente personalizzabili per nome e contenuto, in modo da suddividere i canali per genere o in base a preferenze personali e facilitarne l’accesso, attivare il blocco di uno o più canali tramite password, cambiare la numerazione (anche con LCN attiva) oppure cancellarli.
Preferenze protegge con un PIN personalizzato la visione dei canali e dei programmi per fasce d’età, imposta la durata del banner canale (0, 3, 5, 10 o 15 secondi), la modalità di zapping (generale Tv/radio o singole liste preferite), la modalità di risparmio energetico in standby che disattiva l’uscita antenna passante senza però spegnere l’orologio a LED, il caricamento automatico o manuale delle applicazioni interattive MHP, abilita i sottotitoli e la numerazione automatica LCN.
Sistema configura i parametri audio/video (formato schermo/immagine, uscita SCART TV RGB/CVBS, uscita audio S/PDIF/HDMI in formato Raw/PCM/Dolby), la HDMI (modalità 1080i, 720p, 576p, 576i oppure automatica in base alle informazioni fornite dal TV collegato, ritardo audio/lipsync automatico, dati tecnici connessione), la lingua di menu, audio e sottotitoli, imposta ed esegue l’aggiornamento canali/firmware manuale e automatico con possibilità di definire l’ora e la frequenza dei controlli sia in standby che in attività. Troviamo, inoltre, le procedure di ricerca dei canali, le informazioni di sistema (versioni hardware, boot, loader, firmware, indirizzo MAC Ethernet, ecc.), l’orologio, le impostazioni Ethernet (IP automatico/manuale, subnet, gateway, DNS) e il reset che riporta il decoder alle condizioni iniziali (impostazioni di default e nessun canale memorizzato) e quindi alla procedura di auto-installazione.

Ricerca automatica e manuale
La ricerca dei multiplex e la memorizzazione delle emittenti radiotelevisive si effettua automaticamente tramite la scansione delle bande VHF III e UHF IV/V oppure in modo manuale su un canale o frequenza a scelta (es. 56 UHF corrispondente a 754 MHz). La larghezza di banda non va modificata perché è già impostata correttamente secondo la banda operativa (7 MHz per la VHF, 8 MHz per la UHF). Le barre di potenza e qualità, attive solo con il Modo Scansione Manuale, confermano il corretto funzionamento del tuner e la presenza del segnale sulla frequenza esaminata.
Durante la sintonizzazione, il decoder mostra le emittenti trovate (TV o Radio con il tasto di colore verde), il canale VHF/UHF esaminato con la relativa frequenza e la barra di progresso.
Eventuali conflitti di numerazione possono essere risolti manualmente, scegliendo il canale desiderato tra quelli che appaiono nell’elenco a video, oppure in automatico dopo alcuni secondi di attesa. Successivamente viene mostrata la lista di tutte le emittenti trovate con la possibilità di eliminare, togliendo il segno di spunta, quelle indesiderate.
Anche in questo modello è possibile richiamare il canale desiderato con i tasti CH+/CH- (accesso sequenziale) o freccia su/giù (preselezione), digitare direttamente il numero oppure richiamare sullo schermo l’elenco con il tasto LIST.

Banner dettagliato
Il banner ospita numerosi dettagli sul canale (nome e numero), la sua programmazione, diverse icone (APP, TXT, SUBT, Dolby) e alcune scorciatoie per accedere alle liste preferite/radio, all’audio multiplo, ai sottotitoli e al timer (promemoria) premendo il tasto indicato. Con i tasti freccia destra e sinistra si seleziona l’evento attuale oppure quello successivo, mentre con “i” appare una finestra con gli approfondimenti (titolo, episodio, genere, trama, orario di inizio e fine, ecc.).
La guida EPG non è funzionante ma, confortati dalle informazioni pubblicate sul sito Internet di Sagemcom, riteniamo lo sarà presto grazie ad un aggiornamento firmware ad-hoc. Si tratterà, molto probabilmente, della stessa guida interattiva di Tivù/Sorrisi già presente in quasi tutti i box HD certificati.

CAS compatibile Nagravision, Conax e Irdeto
Il modulo CAS supporta gli standard Nagravision, Conax, Irdeto, le “personalizzazioni” adottate dalle pay-tv italiane come Mediaset Premium e le piattaforme multi-operatore come quella di Pangea, così da garantire la piena compatibilità con le offerte attuali e future. Il lettore smart card frontale interagisce non solo con il CAS ma anche con la piattaforma interattiva MHP per i futuri servizi che richiederanno l’utilizzo di una chip-card per l’identificazione dell’utente.

Servizi On Demand e OTT TV
Il motore MHP con profilo avanzato 1.1.3 supporta gli applicativi interattivi Enhanced-TV a supporto di alcuni programmi televisivi e di servizio (news, meteo, oroscopo, ecc.) e quelli broadband come la OTT TV e il video on demand. I nostri test hanno confermato il perfetto funzionamento dei servizi RAI (Televideo, Replay, TGR, Rai Sport), La7 (On Demand) e Cubovision.
Il ricevitore DTI85 non è in grado, invece, di caricare i servizi interattivi broadband di Mediaset come Premium Play (ex Net TV) e Infinity. Anche questo limite potrebbe essere presto superato con un aggiornamento del firmware.
Per accedere ai servizi broadband è indispensabile collegare il decoder alla rete LAN domestica utilizzando un cavo Cat.5/5e/6 oppure uno dei tanti adattatori Ethernet > PLC o Ethernet > Wi-Fi disponibili in commercio.

PER INFORMAZIONI
Sagemcom Italia
www.sagemcom.com
Tel. 02 8227961
Nord Est
www.nordestsnc.com
Tel. 0421 210527

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:

Pubblica i tuoi commenti