Samsung: addio allo schermo nero, i TV devono essere sempre accesi

Samsung QLED TV 2018 Ambient Jannelli&Volpi Missoni Ph. Alessandra Riccioli

Oggi il televisore è un complemento d’arredo e come tale deve potersi integrare in modo adeguato nella casa. Perciò basta con lo schermo nero. Il TV deve potersi fondersi con l’ambiente adattandosi al colore o al motivo della parete su cui è posizionato. Questo è quanto sostiene Samsung e come riprova di questa affermazione ha deciso di mostrare praticamente cosa intende coinvolgendo Jannelli&Volpi, società nota per le carte da parati e i rivestimenti murali. Samsung ha così mostrato come i nuovi QLED TV si possono mimetizzare, quasi dando l’idea di essere trasparenti e di diventare un tutt’uno con i wallcovering di Jannelli&Volpi offrendo svariate opportunità di personalizzare l’ambiente.

Questo risultato è stato ottenuto grazie alla funzione Ambient Mode, che consente di riprodurre sullo schermo del TV lo stesso pattern della parete che lo circonda. Ma questo risultato è reso possibile da un insieme di tecnologie integrate nella nuova gamma di TV 2018.

“Con la nostra nuova linea di TV vogliamo ridefinire il concetto stesso di televisore – afferma Francesco Leveque, marketing director divisione Audio Video di Samsung Electronics Italia –. La nostra gamma di prodotti 2018 comprende i televisori più innovativi e sofisticati che abbiamo realizzato finora, progettati per il consumatore di oggi, attento all’estetica del proprio spazio”.

I concetti chiave dei nuovi TV Samsung

Samsung ha messo in particolare l’accento su alcuni concetti chiave: Q Picture (qualità dell’immagine), Q Style (design) e SmartQ Picture (facilità e versatilità di utilizzo).

La qualità dell’immagine è sempre più importante e Samsung, grazie alla tecnologia HDR10+ e al 100% del volume colore – indice del livello di riproduzione dei colori in termini di intensità e precisione – è riuscita a offrire un’esperienza dell’home entertainment decisamente di alto livello. Inoltre, i TV QLED sono conformi agli standard 4K Ultra High-Definition definiti dalla Consumer Electronics Association (CEA).

Per una migliore gestione del contrasto, il modello top di gamma Q9FN include la tecnologia Direct Full Array (DFA). Questa, grazie a una struttura di LED disposta su tutto il pannello, ottimizza il contrasto in tutte le immagini visualizzate.

Con la gamma 2018, Samsung ha voluto dare grande importanza anche al design, puntando a una progressiva semplificazione ed eleganza. Grazie alla nuova tecnologia One Invisible Connection, ora è un unico cavo a connettere il TV al box esterno delle connessioni e portare l’alimentazione elettrica. Il cavo è realizzato in Teflon e resistente al calore.

Tra le numerose novità di stile, la citata funzione Ambient Mode è quella più d’impatto. Questa funzione permette al TV di fondersi con l’ambiente adattandosi al colore o al motivo della parete su cui è posizionato. Inoltre, rende disponibili sullo schermo notizie, previsioni meteo e dati sul traffico. Così di trasforma il TV in un hub di informazioni per il salotto di casa.

Samsung QLED TV 2018 Ambient_Jannelli&Volpi Escher_Ph. Alessandra Riccioli_2
Un esempio di come il TV può riprendere il tema della parete che lo circonda, integrando anche effetti particolari

Gli accessori che possono fare la differenza

Per offrire un design unico e personalizzato, Samsung mette a disposizione diversi supporti di installazione. Come No Gap Wall-Mount, la staffa che consente di appendere il TV senza spazi tra il dispositivo e la parete; Tower Stand, che mantiene il TV in posizione verticale e consente di ruotare lo schermo; Studio Stand, che trasforma il TV in un oggetto d’arte. Quest’ultimo si indirizza principalmente al modello The Frame, che, quando non usato come TV, può riprodurre quadri o altre immagini artistiche.

Oltre ai miglioramenti della qualità di immagine e del design, gli Smart TV della linea 2018 di Samsung si integrano con l’ecosistema Samsung. Per esempio, attraverso la nuova app SmartThings, è possibile sincronizzare il proprio telefono con il televisore per la configurazione e l’accesso alle varie funzioni come il controllo remoto o la condivisione video tra schermi. Mentre la funzione Dashboard IoT permette di gestire dispositivi domestici IoT direttamente dal TV.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here