SES Astra si prende cura di Egnos

Marzo 2010. Gestito dalla Commissione Europea per conto dell’Unione Europea, Egnos è un sistema SBAS di potenziamento via satellite (satellite-based augmentation system) sviluppato con l’obiettivo di migliorare le performance dei sistemi GPS, Glonass e Galileo fornendo informazioni sull’affidabilità e la precisione dei segnali di navigazione via satellite nel continente europeo.

L’intero sistema è composto da una rete di stazioni di terra e centri di controllo che trasmettono le informazioni ricevute attraverso Egnos agli utenti utilizzando transponder geostazionari. Mentre Egnos ricopre l’area dei Paesi europei, il satellite ospite prevede anche la capacità di ampliare la copertura in altre regioni confinanti.

Il nuovo payload opererà in banda L e sarà collocato a bordo del satellite Astra 5B recentemente commissionato dall’azienda a Eads Astrium.
Il lancio è previsto nel secondo trimestre del 2013 nello slot orbitale di 31,5° Est. Oltre al payload, l’azienda fornirà anche la relativa infrastruttura a terra necessaria al suo funzionamento.

In passato SES Astra aveva già siglato un accordo con la Commissione Europea per fornire servizi di payload al sistema Egnos a bordo del proprio satellite Sirius 5 che verrà messo in orbita nel 2011.

www.ses-astra.com

Pubblica i tuoi commenti