Sisvel Technology cerca volontari per testare il 3D Tile Format

23 settembre 2011
Per partecipare alla sperimentazione basta possedere un'antenna parabolica da almeno 60 cm puntata a 19,2° Est (mono-feed, dual-feed o multi-feed con eventuale controllo DiSEqC 1.0) e un televisore, monitor o videoproiettore 3D di qualunque tipo. Ai tester prescelti, Sisvel Technology  invierà in comodato d'uso gratuito lo speciale decoder satellitare 3D Home Sat sviluppato da SIM2: in pratica un vero e proprio PC in miniatura con scheda tuner Sat e hard-disk per la funzione PVR (in prova sul prossimo numero di Eurosat) e richiederà la compilazione di una serie di brevi questionari (feedback).
Il sistema 3D Tile Format non solo migliora la qualità della trasmissione dei contenuti in 3D rispetto alle soluzioni attuali (Side-by-Side o Top and Bottom), ma permette al broadcaster di raggiungere sia l'utenza 2D sia quella 3D senza dover trasmettere due volte gli stessi programmi, abbattendo quindi il consumo di banda terrestre o satellitare.

Oltre che sul satellite Astra, la sperimentazione del 3D Tile Format viene effettuata anche sul Digitale terrestre grazie alla collaborazione con le emittenti Quartarete di Torino e Città Digitali di Lucca. Per partecipare alla sperimentazione terrestre è superfluo possedere la parabola ma è necessario risiedere nelle aree coperte dai segnali delle due emittenti (Piemonte, parte della Lombardia e della Toscana) e ricevere i relativi multiplex.

Per maggiori informazioni e la richiesta di partecipazione alla sperimentazione si deve inviare una mail a info@3dt.it, info@sisveltech.com oppure chiamare il numero telefonico 011 9904770.
www.sisveltechnology.com
www.3dt.it

Pubblica i tuoi commenti