SKY chiede alla UE il debutto anticipato sul DTT

Aprile 2010. Fonti autorevoli della Commissione UE riferiscono che la piattaforma satellitare di Rupert Murdoch avrebbe presentato presso la direzione generale dell’Antitrust UE, guidata dall’olandese Alexander Italianer, una “interservice consultation”, ovvero una richiesta formale di revisione degli impegni assunti nel 2003 al momento della fusione tra Stream e Telepiù dalla quale nacque SKY.

In quell’occasione, News Corp si era impegnata a non intraprendere attività nel Digitale terrestre in Italia né come operatore di rete né come operatore di servizi televisivi a pagamento al dettaglio fino al 31 dicembre 2011.

La revisione degli impegni punterebbe ad anticipare il termine al 31 dicembre 2010 in modo da consentire a SKY di competere con Mediaset nel mercato pay-tv DTT già dal 1° gennaio 2011, in pratica tra poco più di 9 mesi.

«SKY è monopolista sul satellite - ha dichiarato Gina Nieri, consigliere di amministrazione Mediaset, a margine di un convegno sul Digitale terrestre organizzato dal Corecom della Toscana - e ritengo non corretto che venga ammessa prima del 31 dicembre 2011 a entrare sulle infrastrutture del digitale terrestre».

SKY ha già debuttato sul DTT negli scorsi mesi con il canale free-to-air Cielo ospitato nel mux del Gruppo L’Espresso.

www.sky.it
europa.eu

Pubblica i tuoi commenti