Come posso fare per vedere Sky in più stanze?

Vedere SkySono un vostro soddisfatto abbonato da decenni e vorrei alcune indicazioni su come risolvere un problema inaspettato. Da tempo utilizzo uno Slingbox per veicolare il segnale Sky in un’altra stanza, visto che il servizio Multivision non è applicabile al mio caso. Da pochi giorni ho acquistato il TV Samsung The Frame da 65” fissato a parete con il kit originale. Speravo esistesse per questa Smart Tv un’app dedicata allo Slingplayer per poter vedere Sky dall’altra stanza senza dover utilizzare altri dispositivi che non trovano spazio dietro al Tv. Ritrasmettere da smartphone o tablet non è per me una soluzione pratica. Al ricevitore giungono i cavi del satellite e del digitale terrestre oltre alla rete Wi-Fi.
Ho letto su EuroSat che il prossimo decoder di Sky dovrebbe permettere la visione in più stanze, immagino tramite Wi-Fi: in attesa, come posso risolvere il problema? Sempre sulla rivista ho visto un trasmettitore digitale per un mux personale ma non mi è ben chiaro come si cambia canale e se c’è un limite al numero di canali iniettabili. Per Tivùsat il problema non esiste in quanto il ricevitore utilizza la CAM e la card è già in mio possesso.

Carlo

Come avrà sicuramente letto su EuroSat, il 22 novembre scorso Sky ha presentato il nuovo ecosistema Sky Q che permette di guardare i programmi dei canali televisivi, le registrazioni e i contenuti on demand anche da altri televisori installati in casa oltre che da smartphone e tablet. Questo grazie al box Sky Q Platinum, un vero e proprio Home Multimedia Gateway che riceve i programmi via satellite e internet ritrasmettendoli in streaming via Wi-Fi Direct ai box “secondari” Sky Q Mini, a smartphone e tablet (app Sky Go Q). Tra i vari dispositivi c’è completa indipendenza, ovvero su ogni singolo dispositivo è possibile guardare un programma o un contenuto differente. Nel suo caso, basta richiedere l’upgrade a Sky Q (www.sky.it/tecnologia/skyq.html) e collegare un box Sky Q Mini al Tv The Frame via HDMI.

Se non c’è spazio per ospitare lo Sky Q Mini o qualsiasi altro dispositivo (come chiavette Fire TV Stick di Amazon e Chromecast compatibili con Slingbox/Slingplayer), l’unica soluzione è modulare il segnale audio/video in uscita dal decoder di Sky su un canale terrestre. Per fare questo serve un modulatore DVB-T HD che lei chiama “trasmettitore digitale per un mux personale”. Effettivamente questo apparecchio crea un multiplex terrestre digitale contenente un canale “personalizzato” (con tanto di nome, posizione LCN, bitrate, ecc.), generato dalla modulazione dei segnali audio/video provenienti da decoder, player DVD e Blu-ray, sistemi di videosorveglianza, ecc., miscelato con gli altri mux (Rai, Mediaset, La7, ecc.) e visibile con qualsiasi Tv e decoder DVB-T HD presente in casa.

schema modulatore

Il modulatore DVB-T HD dovrà essere collegato al decoder di Sky via HDMI e poi all’impianto d’antenna terrestre scegliendo uno dei vari metodi a disposizione a seconda del suo posizionamento, dalle frequenze utilizzate, della struttura dell’impianto, ecc. Per esempio, si può scegliere di collegarlo a uno degli ingressi antenna non utilizzati nel centralino Tv (vedi SCHEMA 1) oppure interporlo sulla linea di discesa (vedi SCHEMA 2). Se il modulatore è distante dal centralino, per esempio il primo in salotto e il secondo nel sotto tetto, bisogna cercare di raggiungere la linea di discesa principale, prima dei partitori e dei deviatori, oppure gli ingressi antenna del centralino utilizzando un cavo minicoassiale inserito in un corrugato sottotraccia preesistente oppure in una nuova canalina.

Se, invece, l’impianto d’antenna è centralizzato (per esempio in un condominio), deve intercettare l’ingresso nell’appartamento prima di eventuali suddivisioni (partitori, prese passanti, ecc. – sempre SCHEMA 2), verificando poi su tutte le prese il livello e la qualità del segnale del mux DVB-T generato. Se non possiede le necessarie conoscenze tecniche sugli impianti d’antenna e gli strumenti idonei, può affidarsi a un antennista professionista. Tenga poi presente che, se il decoder di Sky viene collegato direttamente anche a un Tv (principale, si presume), è fondamentale scegliere un modulatore DVB-T HD con doppia presa HDMI, ovvero ingresso (per la modulazione dei segnali AV) e uscita (passante per il Tv). Dal momento che il modulatore può trasmettere un solo canale per volta, dovrà utilizzare anche un ripetitore di telecomando per il controllo remoto delle funzioni del decoder Sky (zapping, menu, VOD, ecc.). L’unità trasmittente del ripetitore andrà installata dietro al TV The Frame mentre quella ricevente vicino al decoder Sky.

3 COMMENTI

  1. io ho risolto con 4 way splitter 5-2450MHz 4 uscite ed una entrata dal lnb con scr collegando lnb con comandi scr si puo avere 4 decoder differenti in 4 stanze .
    ma dato che nella stanza di letto collegati :
    tv samsung tvsat digiquest combo satellite e dtt. ed myskyhd 2 entrate
    spero di essere stato utili
    cusumano accusio

  2. Mercoledì scorso è venuto l’installatore sky e mi ha messo lo sky Q con 3 mini.
    Il mio problema sta nel come collegare lo sky mini con il dvd quando vorrei registrare un programma per un amico che non ha lo sky.
    Ho provato collegare con uscita av a video e tv e non da segnale, c’è un’altro modo tipo hdmiin dvd?
    Saluti
    Piero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here